News/ Le sanzioni di Hartz IV sono incostituzionali?

La Corte di Karlsruhe, la massima autorità tedesca, ha pronunciato oggi una storica sentenza che farà giurisprudenza sul sistema di sanzioni previsto da Hartz IV.  Rispondendo alla domanda di un disoccupato di Erfurt, la Corte ha dichiarato che le sanzioni devono essere proporzionate e in ogni caso non possono essere di ampiezza tale da non garantire il diritto a una vita dignitosa. Nel caso in questione veniva contestata la decurtazione del 60 per cento dell’assegno sociale per non aver rispettato “l’obbligo di cooperazione”, cioè per aver rifiutato il lavoro proposto dal Job Center. Una prima sanzione comminata riduceva l’assegno del 30 per cento, al secondo rifiuto la sanzione è salita al 60 per cento. Per i disoccupati sotto i 25 anni, il sistema è ancora più rigido. Ed è sulla percentuale del 60 per cento che si è soffermata la Corte, in una sentenza che è interessante da leggere anche perché illustra alcuni dei principi basilari della Legge fondamentale tedesca. Con il 60 per cento in meno dei benefici sociali, è possibile avere una vita dignitosa, tale da conservare slancio e passione e ricominciare a vivere? La Corte ritiene di no, e dunque una sanzione così alta non è costituzionale.

Maggiori informazioni sul sistema Hartz IV e le sue criticità potete trovarle in questo studio dell’Università di Duisburg/Essen.

 

credit photo: InstagramFOTOGRAFIN auf Pixabay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...