Niente raccolta differenziata in caso di contagio!

Traduzione di Mara Boifava

(1 aprile 2020)

Le abitazioni private in cui fossero presenti persone contagiate o casi sospetti fondati di COVID-19 , non devono separare i rifiuti domestici. Ciò significa che, oltre ai rifiuti residui, anche la plastica (sacchetto giallo) e i rifiuti organici devono essere smaltiti nel contenitore dei rifiuti secchi per tutta la durata della quarantena. Questo per proteggere i netturbini, ma anche i vicini e gli addetti alla manutenzione.

I suddetti rifiuti devono essere collocati in sacchi stabili per rifiuti, preferibilmente a prova di strappo, e i singoli oggetti come i fazzoletti non devono essere gettati sfusi nei bidoni della spazzatura. I sacchi per rifiuti devono essere chiusi con lacci o nodi. Gli oggetti appuntiti e taglienti devono essere imballati in contenitori monouso infrangibili e a prova di foratura. I sacchi della spazzatura devono essere riposti nel modo più sicuro possibile. Questo per evitare che gli animali, ad esempio, strappino i sacchi della spazzatura e vengano a contatto con i rifiuti o che li spargano in giro.

Tuttavia, la carta straccia, il vetro usato, i rifiuti elettrici e le batterie non devono essere buttati nei rifiuti secchi. Se necessario, questi devono essere conservati fino a quando non potranno essere smaltiti di nuovo.

 

(foto di Marco Verch su licenza CC BY 2.0)

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...