Il sindaco e il virus, una settimana a stretto contatto

Durante lo scorso fine settimana il sindaco Burkhard Jung si è più volte rivolto ai cittadini di Lipsia, esprimendo orgoglio per la loro comprensione, fornendo indicazioni agli anziani su come proteggersi, annunciando un’iniziativa della città nella lotta contro il virus ed infine parlando dello stato attuale della situazione.

di Mara Boifava

Il 27 marzo il sindaco di Lipsia, Burkhard Jung, si è nuovamente indirizzato ai cittadini di Lipsia con un video messaggio, ringraziandoli nuovamente per aver rispettato i divieti imposti. Insieme al commissario della polizia Torsten Schultze esorta i cittadini ad attenersi al decreto, a non recarsi ai laghi o nei parchi neanche con il bel tempo e il sole caldo.

—–>  Video dichiarazione del 27.03.2020   Il sindaco Jung ai cittadini
—–>  Traduzione in italiano

#leipzigbleibtzuhause

Sempre nella stessa data la città di Lipsia ha informato i cittadini della sua iniziativa #leipzigbleibtzuhause per sensibilizzare gli abitanti a rispettare le attuali restrizioni di contatto e di movimento e quindi per fermare il contagio. Nell’ambito della campagna tre sono i motivi esposti su cartelloni in città e sui social media: “Mostra la tua solidarietà – a distanza”, “Ogni distanza conta” e “Condividi storie, non Corona”.

Nell’arco di circa una settimana sono stati appesi 3.400 poster in 1.700 punti della città e sui mezzi pubblici allo scopo di incoraggiare i giovani e gli adolescenti ad assumersi le proprie responsabilità nel contenimento del coronavirus e per richiedere coesione sociale e aiuto al vicinato. La città sta spendendo circa 20.000 euro per questa campagna.
—–> Testo in tedesco dell’iniziativa
—–> Traduzione in italiano

“Miei cari anziani”

Il 30 marzo, attraverso una lettera privata, il sindaco si appella ai cittadini ultrasessantacinquenni e fornisce loro indicazioni su come proteggersi, quali ad esempio chiedere aiuto ai vicini o parenti per la spesa o evitare i mezzi pubblici. Nella lettera il sindaco esprime anche l’auspicio che “la lotta contro il virus, che ci sta dividendo, ci renda più uniti e forti come comunità”.
—–> Testo in tedesco di questa iniziativa

I casi di contagio

Infine ieri, 1° aprile, Burkhard Jung ha informato i cittadini sullo stato attuale del contagio Covid-19 a Lipsia: 26 pazienti si trovano in trattamento ospedaliero, cinque dei quali sono gravemente malati e 332 sono risultati positivi. Il numero di nuove infezioni, in proporzione alla popolazione, sembra essere diminuito attraverso l’introduzione delle nuove norme.

Il sindaco parla appunto anche del nuovo decreto entrato in vigore il 1° aprile e chiede a tutti i cittadini ancora una volta comprensione, collaborazione e accettazione delle regole esposte.

Cosa c’è di nuovo nel decreto?

Punto primo – la riapertura dei mercati alimentari cittadini. Venerdì 3 aprile riaprirà il mercato a Markplatz. Naturalmente rispettando le distanze tra le persone di almeno due metri e le norme igieniche.

Punto secondo – la riapertura delle discariche per rifiuti ingombranti ed elettrodomestici (Sperrmüll) il 7 aprile in quattro o cinque punti della città da definire con lo scopo di evitare l’ingombro sulle strade.

A proposito della raccolta differenziata dei rifiuti: La città di Lipsia richiede ai cittadini contagiati o sospetti tali di non fare la raccolta differenziata (Keine Mülltrennung), bensì di gettare tutto ben chiuso nel cassonetto dei residui secchi (schwarze Tonne). Con la richiesta si vogliono proteggere i vicini dall’eventuale contagio. Carta straccia, il vetro usato, i rifiuti elettrici e le batterie non devono essere buttati nei rifiuti secchi, dovranno essere conservati fino a quando non potranno essere smaltiti di nuovo.
—–> Traduzione in italiano della richiesta “Niente raccolta differenziata in caso di contagio”

Punto terzo – sarà possibile a Lipsia aiutare ed incontrare l’amico* o il parente solo* e fare una passeggiata a due nel parco con lui o lei. L’aiuto e il sostegno reciproci e soprattutto nel caso di persone sole sono fondamentali per incoraggiare e per evitare il senso di claustrofobia o di inutilità.
—–> Discorso di Jung in tedesco
—–> Traduzione del discorso in italiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...