Un futuro per tutti. I movimenti vanno a congresso a Lipsia.

Come sarà il mondo della prossima generazione? Cosa vedranno i ragazzi e le ragazze che nascono oggi e che costituiranno l’ossatura della società nel 2048? Quali scenari e prospettive? E come si costruirà quel mondo che li aspetta?

Sono le domande che da domani e fino al 30 agosto attraverseranno il Zukunft Für Alle Kongress, immenso spazio di dibattito (quasi tutto online) che prende avvio alle 15 a Lipsia, sede sia reale sia virtuale della manifestazione. 200 workshop, decine di plenarie, tre grandi incontri/dibattito (Podium) ma anche mostre aperte al pubblico. Il tutto su 14 filoni principali di discussione, che riannodano le fila di quel che abbiamo lasciato indietro da febbraio in poi.

Eravamo nel pieno di una trasformazione, se non già della società almeno di un modo di pensare, poi la crisi dovuta alla pandemia da Coronavirus ci ha trasportati di nuovo indietro. La scorsa estate l’Europa era il centro delle manifestazioni per l’ambiente, i “Friday fou Future” che coinvolgevano milioni di adolescenti; si discuteva di tassare automobili e plastica, di riduzione dei consumi, di miglioramento della qualità della vita. Si parlava di redistribuzione della ricchezza, di compartecipazione, di lavoro e giusta retribuzione. Poi più nulla. Negli ultimi sei mesi l’agenda politica si è incentrata solo su un argomento, trascurando il contorno. Con risultati sconcertanti: in Italia si parla di fornire 11 milioni di mascherine al giorno agli studenti per proteggerli dal virus, come se questo non comportasse un impatto pesante sull’ecosistema e di conseguenza sulla salute a lungo termine.

Zukunft Für Alle Kongress prova a riportare coi piedi per terra la politica e rimettere al centro i movimenti. Le 14 aree tematiche individuate come fondamentali riguardano, scrivono gli organizzatori nel comunicato stampa, “le aree della società che sono centrali per una trasformazione socio-ecologica, come il lavoro, il clima, l’agricoltura, l’organizzazione sociale, il sistema finanziario e la vita”. Sono anche i temi dei Podien, uno dei quali (Landwirtschaft und Ernährung – Produktionsverhältnisse und Zugang zu Lebensmitteln in einem gerechten Ernährungssystem) vedrà la partecipazione di Aboubakar Soumahoro, leader del sindacato dei braccianti della Campania, protagonista di una lunga battaglia per ridare dignità al lavoro e ai lavoratori. Con lui l’appuntamento è mercoledì alle 15.00.

Tutte le informazioni e il programma completo del congresso si trovano sul sito dell’evento, all’indirizzo http://www.zukunftfueralle.jetzt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...