Lipsia contro Covid-19: nuove misure

Negli ultimi giorni anche a Lipsia il numero dei casi di Coronavirus è aumentato drasticamente. Scattano nuove misure: coprifuoco, tracciamento dei contatti, maschere obbligatorie in determinati luoghi pubblici. Le misure varranno dal giorno dopo la pubblicazione  fino alla revoca.

di Mara Boifava

Tra venerdì e lunedì sera le autorità sanitarie hanno segnalato un totale di 128 nuove infezioni, che corrisponde ad un tasso di incidenza di 35,1. Pertanto anche Lipsia si trova ora al di sopra del primo valore soglia fissato dall’ordinanza della Sassonia.                   Il motivo dell’aumento del numero di casi a Lipsia è dovuto principalmente all’aumento di contagi in quattro case di cura e due strutture di accoglienza (Asylunterkünfte).

Il sindaco Burkhardt Jung si appella al buon senso dei cittadini, li incita a dare il loro contributo per bloccare la pandemia e evitare un secondo gravoso lockdown.

“Mi rivolgo a tutti i cittadini di Lipsia affinché prendano sul serio le misure di protezione mascherina – igiene – distanza. Queste sono le misure più efficaci e semplici con cui tutti possono proteggersi. Soprattutto, però, possiamo proteggere le persone particolarmente vulnerabili dalle infezioni. Il nostro obiettivo deve essere quello di evitare un secondo lockdown. Le scuole e gli asili devono rimanere aperti il più a lungo possibile e l’economia deve poter continuare a funzionare. Spetta a ciascuno di noi decidere se possiamo raggiungere questo obiettivo. Mi appello alla responsabilità di ciascuno: la situazione è grave, date il vostro contributo per mantenere la situazione gestibile”  

Quali sono le nuove misure a Lipsia?   

  • Un coprifuoco nei ristoranti tra le 23:00 e le 05:00 del giorno successivo.
  • Un monitoraggio dei contatti degli ospiti nei pub e nei ristoranti.
  • La distribuzione di bevande alcoliche sarà vietata durante questo periodo per tutte le strutture.
  • L’obbligo di indossare le mascherine anche in determinati luoghi pubblici.

L’uso di una mascherina è obbligatorio:

  1.  negli spazi pubblici, in luoghi dove le persone si incontrano più da vicino o per periodi di tempo più lunghi, soprattutto nei  centri commerciali e nelle vie dello shopping.
    Ciò vale anche nelle assemblee, nelle riunioni e nei luoghi in cui non è possibile mantenere la distanza minima.
  2. negli edifici scolastici e inoltre anche nei locali delle scuole, ad eccezione di lezioni e attività all’aperto.
    Le persone che, al contrario rifiuteranno l’uso della mascherina, non potranno fermarsi negli edifici delle scuole.
  3. anche all’aria aperta in tutta l’area del Ring del centro città, tutti i giorni dalle 9.00 alle 24.00, alle fermate dei mezzi pubblici  e  ai mercati settimanali.

Saranno applicate eccezioni, ad esempio per motivi medici.

  • Alle feste private con amici e parenti (tra cui matrimoni, compleanni, funerali, anniversari) in ristoranti, locali privati (anche all’aperto) sono ammessi solo un massimo di 25 ospiti.
  • Agli eventi pubblici all’aperto saranno ammessi al massimo 250 visitatori.
  • Agli  eventi pubblici al chiuso potranno partecipare al massimo 150 persone.

Sono possibili decisioni in casi singoli da parte del Dipartimento della Sanità pubblica. Varranno naturalmente ancora le precedenti regole di mascherine, distanza interpersonale di almeno 1,5 metri, igiene e restrizione dei contatti.

Bild von Rohit Verma auf Pixabay

Per approfondire

Situazione Covid-19 a Lipsia

Riassunto del nuovo decreto

Decreto completo per Lipsia

Decreto sassone – Sassonia: nuovo sistema a due livelli contro la pandemia

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...