Tra luci di Natale e cappelli d’alluminio. Querdenker, nazi e oppositori alla seconda prova.

Spazio alle foto scattate e ai cartelli dei contromanifestanti a Augustusplatz durante le manifestazioni del 21 novembre.

di Mavi Caporali

C’è un cartello in piazza che spiega il perché della massiccia mobilitazione di sabato ad Augustusplatz. Lo tiene in mano una ragazza giovanissima e sopra si legge “I critici delle norme anti Corona possono avere spazio. I nazisti no”. Ma sono proprio loro che hanno lanciato per primi l’idea della manifestazione del 21 novembre a Lipsia, nascosti dietro i movimenti di contestazione alle regole gegen Corona. Dalla Turingia il leader dell’ala più estrema dell’AfD, Björn Hocke, aveva promosso martedì 17 novembre – con un video sul suo account facebook – l’invito a partecipare sia alla demo di Berlino del giorno dopo, sia a quella di Lipsia del 21 novembre.

A lui si erano accodati altri noti estremisti della scena neonazi della Turingia, con una “chiamata alle armi” che non era passata inosservata.  Però fino all’ultimo i Querdenker non hanno richiesto una piazza per la loro mobilitazione. Nelle chat circolava l’idea di una demo “spontan”, in modo da prendere in scacco la polizia. Poi l’annuncio della registrazione effettuata, in un luogo tra l’altro dal nome simbolico: Piazza Kurt Masur, uno degli “eroi” della rivolta del 1989. All’interno dell’area all’aperto del Moritzbastei, che ha sede in quella piazza, un cartellone pubblicitario marcava la distanza da chi avrebbe occupato la piazza.

A farlo sono stati in pochi, certo meno di un centinaio. La polizia ha dichiarato sciolta la manifestazione senza nemmeno farla iniziare per la mancanza di un certificato valido all’esenzione del requisito della maschera e della distanza.

Quanto successo dopo in città è racconto da cronaca, che i giornali locali hanno ampiamente descritto.

Qui invece lasciamo la parola alle immagini di Augustusplatz, ai cartelli portati dalle ragazze e dai ragazzi di Lipsia. Buona visione.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...