Überbrückungshilfe III migliorato e semplificato e altri aiuti sociali di buon inizio 2021

In attesa dei vaccini, la vita economica e sociale resta limitata  come conseguenza del numero ancora alto di infezioni . Per garantire che la maggior parte delle persone superi comunque questa crisi nel miglior modo possibile sono stati costantemente ampliati i finanziamenti per imprese, aziende e per i settori colpiti. Inoltre il Bundesregierung ha stanziato ulteriori pacchetti di aiuti come ad esempio la cassa integrazione, sussidi per i genitori, aumenti del salario minimo e dei sussidi di disoccupazione o l’introduzione della Grundrente.  

di Mara Boifava

In vista delle restrizioni prolungate il ministro federale delle Finanze Olaf Scholz e il ministro federale dell’economia Peter Altmeier in collaborazione con il ministro dell’economia sassone Martin Dulig hanno concordato dei miglioramenti agli Überbrückungshilfe III, che  saranno nuovamente significativamente migliorati: la domanda sarà più semplice, il sostegno più generoso e sarà disponibile per più imprese, i commercianti al dettaglio. Inoltre, sarà migliorata l’assistenza all’avviamento per i lavoratori autonomi e verranno alzati i contributi per i genitori.

Bundesfinanzministerium– Video sugli aiuti presentati da Olaf Scholz

Indice dell’articolo:

Aiuti di novembre/dicembre, Überbrückunghilfe III riepilogo e cambiamenti ( per imprese di tutti i settori, aziende, liberi professionisti, Freiberufler)

Cosa c’è di nuovo in gennaio (Überbrückunghilfe III) ? 

Ulteriori aiuti finanziari (Grundsicherung, cassa integrazione, iva sulle pietanze-ristorazione, cultura, riporto delle perdite fiscali)

Ulteriori aiuti Corona per famiglie(Coronazuschuss, bonus per bambini, Kinderkrankengeld, Lohnfortzahlung, Kinderzuschlag, sgravio per genitori single, Elterngeld)

Altri finanziamenti, bonus nel lavoro e nel sociale, sgravi fiscali (bonus per perseguitati dai nazisti, bonus per istituzioni sociali, salario minimo, sussidi sociali, contributi per pensione e assicurazione sanitaria, Grundrente, Soli, bonus per artisti e per disabilità)

Aiuti finanziari in Sassonia

Aiuti di novembre/dicembre, Überbrückunghilfe III riepilogo e cambiamenti

Ecco uno schema e un foglio illustrativo degli attuali e futuri aiuti:

Infografik: Aktuelle Corona-Hilfen auf einen Blick

Foto: Bundesfinanzministerium 

foglio illustrativo- Term Sheet del Bundesfinanzministerium sugli aiuti

Le attuali misure per contenere la pandemia hanno colpito e stanno colpendo direttamente o indirettamente molte imprese, lavoratori autonomi, associazioni e istituzioni. Già in novembre il Governo federale ha messo a disposizione delle imprese colpite un “aiuto economico straordinario“, il cosiddetto aiuto di novembre e dicembre. Questi aiuti sono stati concepiti per essere rapidi e non burocratici, tuttavia, dato il gran numero di persone interessate e a causa dei controlli delle banche, il processo si è rivelato più lungo e difficoltoso del previsto e sono state pagate solo quote degli aiuti richiesti.

In caso di chiusura dal 2 novembre le imprese colpite direttamente o indirettamente di tutti i settori e grandezze, così come anche la ristorazione, hotel, bar, fiere, settore culturale possono richiedere i November- o Dezemberhilfe, ovvero una sovvenzione ammontante  al 75 per cento del rispettivo fatturato medio di novembre e dicembre 2019.
I liberi professionisti, i Freiberufler o le imprese possono in alternativa utilizzare come valore di riferimento la media media mensile dei guadagni del 2019. Invece i richiedenti che hanno iniziato l’attività dopo il 31 ottobre o il 30 novembre 2019 possono usare come riferimento il guadagno di ottobre o il guadagno mensile medio dall’inizio fino al 31 ottobre 2020 incluso.

Le domande per gli aiuti di novembre e quelli di dicembre possono essere ancora presentate fino al 30 aprile 2021.

Potete leggere in maniera approfondita dei Novemberhilfe in Baratri e ponti, la crisi e come trovare i soldi per uscirne

In caso di una perdita di guadagno di almeno il 30% in novembre e/o dicembre le imprese, i liberi professionisti, i Freiberufler di tutti i settori potranno richiedere gli Überbrückungshilfe III, e quindi ricevere un contibuto per coprire le spese fisse, per un massimo di 1.500.000 Euro/mese (precedentemente il massimo era stato fissato a 200.000 Euro/mese)

Le domande per gli Überbrückunshilfe III per novembre e dicembre possono essere presentate fino a giugno 2021.

Per approfondire questo argomento leggete Aiuti aggiuntivi, Neustarthilfe e ponti oltre la crisi- secondo round

Cosa c’è di nuovo in gennaio?

L’accesso a Überbrückungshilfe III è stato semplificato e ampliato e sarà possibile richiedere gli aiuti anche per i mesi successivi a novembre e dicembre 2020. In questo caso la scadenza è prorogata al 31 agosto 2021 ed è valida per il periodo da novembre 2020 a giugno 2021.

Restano valide le regole precedenti, dunque le imprese che hanno subito una perdita di guadagno di almeno il 30 per cento in un mese rispetto al mese di riferimento nel 2019 possono richiedere gli Überbrückungshilfe III per il mese in questione. Le imprese, i liberi professionisti, i Freiberufler di tutti i settori potranno richiedere gli Überbrückungshilfe III, e quindi ricevere un contributo per coprire le spese fisse, per un massimo di 1.500.000 Euro/mese (precedentemente il massimo era stato fissato a 200.000 Euro/mese o 500.000 Euro/mese). Non sono necessarie ulteriori prove.

L’importo del rimborso dei costi fissi è basato sul calo del guadagno rispetto al mese corrispondente del 2019 ed è scaglionato:

  • per una diminuzione del guadagno dal 30 al 50 per cento verrà rimborsato il 40 per cento dei costi fissi ammissibili,
  • per una diminuzione delle vendite dal 50 al 70 per cento sarà rimborsato il 60 per cento dei costi fissi ammissibili.
  • in caso di un calo dei guadagni superiore al 70% verrà pagato il 90 per cento dei costi fissi ammissibili.

Al fine di rendere la procedura il meno burocratica e semplice possibile è stato stilata una lista dei costi fissi che possono essere presi in considerazione: in particolare tra come costi fissi si intendono affitti e locazioni, tasse di proprietà, assicurazioni, abbonamenti e altre spese fisse così come i costi di noleggio per veicoli e macchinari, interessi, ammortamento dei beni fino a un importo del 50 per cento, quote del finanziamento dei tassi di leasing, spese per l’elettricità, acqua, riscaldamento, ecc. Le spese per il personale non coperte dalla cassa integrazione saranno rimborsate su base forfettaria al 20 per cento dei costi fissi. Infine potranno essere rimborsate anche le misure strutturali per l’implementazione dei concetti di igiene, così come i costi di digitalizzazione (ad esempio la creazione o l’espansione di un negozio online, i costi di ingresso alle principali piattaforme), di marketing e pubblicità.

In particolare i costi per le misure strutturali sostenuti nel periodo da marzo 2020 a giugno 2021 saranno rimborsati fino a 20.000 euro al mese, allo stesso modo le aziende e imprenditori potranno ricevere come unico finanziamento fino a 20.000 euro per la digitalizzazione.

Qui potete trovare una panoramica dei costi fissi, esempi e formule per calcolarli.

Bundesregelung Fixkostenhilfe 2020 valida fino al 30 giugno 2021

Il periodo della richiesta va da novembre 2020 a giugno 2021.

Potranno far domanda anche le aziende con guadagno annuali fino a 750 milioni di euro in Germania e ricevere fino a 1,5 milioni di euro di aiuti in tutto e acconti fino a 100.000 euro. L’importo massimo degli acconti è stato aumentato per poter aiutare le aziende in modo rapido ed efficace. I primi pagamenti in acconto (Abschlagzahlung) sono attesi a febbraio, mentre il regolare pagamento è previsto per marzo. Ciò significa che anche le medie imprese più grandi hanno accesso a questa assistenza, che è particolarmente importante nel settore del commercio al dettaglio.

Il doppio finanziamento è escluso, quindi le aziende che hanno già ricevuto aiuti a novembre o dicembre non possono fare ulteriore domanda per questi due mesi. I sussidi ricevuti Überbrückungshilfe II per questi mesi verranno conteggiati.In caso di una perdita di guadagno di almeno il 30% (in confronto al mese di riferimento del 2019).

I pagamenti parziali possono arrivare fino al 50% dell’importo del finanziamento richiesto, con un massimo di 100.000 euro per mese di finanziamento. Per l’intero periodo di finanziamento, da novembre 2020 a giugno 2021, le imprese possono quindi ricevere un massimo di 800.000 euro di anticipo. Come comunica il Bundesregierung i primi pagamenti anticipati fino a 400.000 euro potranno essere effettuati dal 15 febbraio 2021. Pagamenti parziali di più di 400.000 euro saranno pagati dalla fine di febbraio. Il ministero federale dell’Economia e della Tecnologia annuncia che i pagamenti regolari inizieranno nel marzo 2021 dopo che i Länder avranno elaborato le domande.

In seguito alle decisioni del Bundesregierung del 3 febbraio 2021 sono previsti altri aiuti Corona, in particolare per le famiglie, le famiglie a basso reddito, la ristorazione, il settore culturale e le imprese. Sono previsti regolamenti mirati per settori particolarmente colpiti:

  • COMMERCIO al dettaglio: l’ammortamento dei beni stagionali può essere riconosciuto al 100% come costi fissi. I commercianti e negozianti non verranno lasciati a sostenere i costi di beni stagionali che non potranno più essere venduti a prezzo normale a causa della chiusura del negozio. Per le merci deperibili e per le merci stagionali della stagione invernale 2020/2021 sarà quindi introdotto un regolamento speciale per i negozianti, che riguarderà ad esempio gli articoli natalizi, i fuochi d’artificio, le merci deperibili e l’abbigliamento invernale.
    I negozianti potranno quindi, a certe condizioni, includere l’ammortamento del loro capitale attivo (Umlaufvermögen) al 100 per cento come costi fissi.
    Per prevenire un abuso di questa possibilità è stato inserito come prerequisito che le imprese/negozi abbiano generato un profitto dalle loro attività regolari nel 2019 e una perdita nel 2020 e siano direttamente interessate dal Lockdown. Regole speciali si applicano alle imprese nate solo nel 2020.
    Le imprese devono fornire su richiesta eventuale documentazione e prove riguardo ai resti di merce o sullo sviluppo del valore delle merci.
  • Per l’INDUSTRIA PIROTECNICA, che ha sofferto molto nel periodo di Capodanno, si applica un regolamento specifico del settore. In questo caso il finanziamento potrà essere richiesto per i mesi da marzo a dicembre 2020. Inoltre, i costi di stoccaggio e trasporto possono essere inseriti nella richiesta per il periodo da dicembre 2020 a giugno 2021.
  • SETTORE TURISTICO: considerazione globale dei costi e delle perdite di guadagno dovute a cancellazioni e annullamenti.  Prendendo in considerazione in modo completo i costi e le perdite di entrate dovute alle cancellazioni l’onere per l’industria turistica sarà notevolmente attenuato. I regolamenti precedentemente previsti sono stati integrati attraverso un aumento forfettario del sussidio di rimborso dei costi esterni di preparazione e cancellazione pari al 50 per cento.

I regolamenti sui costi fissi specifici per il settore dei viaggi sono stati adattati alla mutata situazione. Le aziende possono rivendicare i seguenti costi specifici:

le commissioni, pagate dai proprietari delle agenzie di viaggio ai tour operator a causa di cancellazioni legate alla pandemia verranno rimborsate come costi fissi nel caso di viaggi prenotati con inizio tra novembre 2020 e giugno 2021 e che sono stati cancellati o annullati dal 18 marzo 2020 a causa di divieti di viaggio all’interno della Germania o di ordini di chiusura all’interno della Germania.
Allo stesso modo saranno rimborsate le provvisioni dei tour operator per viaggi che non hanno potuto essere realizzati a causa di Corona. I tour operator che commercializzano i loro tour attraverso le agenzie di viaggio devono sottrarre dal loro margine di guadagno concreto le commissioni calcolate per queste agenzie di viaggio, al fine di rivendicare il margine ridotto come costi fissi.
Le prenotazioni effettuate durante il periodo di sovvenzione non sono coperte, se al momento della prenotazione era già stato emesso un avviso di viaggio per la destinazione in questione oppure un divieto di viaggio nazionale tedesco o era o è tuttora in vigore un ordine di chiusura.
Le agenzie di viaggio e gli operatori turistici devono fornire, tramite il loro consulente fiscale, revisore, contabile certificato o avvocato, una prova della commissione promessa al momento della prenotazione del viaggio insieme agli altri costi o, nel caso di operatori turistici, del rispettivo margine calcolato.

– per i viaggi da marzo a dicembre 2020 il settore turistico può rivendicare le spese delle cancellazioni e di preparazione. D’altra parte per sostenere i costi interni per le spese del personale verrà concessa una somma forfettaria del 50 per cento dei costi delle cancellazioni e di preparazione.
I benefici degli Überbrückungshilfe I e II devono essere sottratti.

Nuovo pacchetto Neustarthilfe per i liberi professionisti e i Freiberufler :

  • All’interno del pacchetto di aiuti Überbrückungshilfe III i liberi professionisti possono richiedere i Neustarthilfe, una somma forfettaria unica per i costi di gestione fino a 7.500 Euro o pari al 50% del fatturato di riferimento al posto di un rimborso individuale dei costi fissi (max 1.500.000 Euro/al mese).
    Questo nuovo pacchetto Neustarthilfe è disponibile per i liberi professionisti che nel 2019 hanno guadagnato almeno il 51% del loro reddito dalla loro attività autonoma e che nel 2020 hanno subito una perdita di guadagno del 60% tra gennaio e giugno 2021 in riferimento al guadagno di sei mesi del 2019. In quest’ultimo caso verranno rimborsati completamente i costi fissi di gestione.
  • Sono state migliorate le condizioni del rimborso dei costi di gestione: il rimborso sarà raddoppiato al 50 per cento del fatturato di riferimento (finora era il 25%). Regole speciali si applicano ai richiedenti che hanno iniziato la loro attività autonoma solo a partire dal 1° gennaio 2019. L’importo massimo è di 7.500 euro; in precedenza erano previsti 5.000 euro. Ad esempio con un fatturato di 20.000 euro (fatturato medio nella Künstlersozialkasse) saranno pagati 5.000 euro di aiuti con il pacchetto Neustarthilfe, ovvero il 50 per cento del fatturato di riferimento per sei mesi 2019 (10.000 euro).
  • L’importo forfettario per i costi di gestione verrà pagato come anticipo, anche se non è ancora stata determinata la perdita concreta di fatturato durante il periodo gennaio 2021 – giugno 2021. Se il fatturato durante i sei mesi dovesse essere superiore al 40% del fatturato semestrale di riferimento dovranno essere rimborsati gli anticipi su base proporzionale.
    Il sussidio per i costi di gestione non viene conteggiato nelle prestazioni sociali di base o come reddito ai fini della determinazione del supplemento per i figli. Si tratta di un sussidio tassabile.

Beispiele (bei einem Referenzumsatz bis 15.000 Euro):
Förderung                      Umsatz in Förderzeitraum                              Rückzahlung in % des Referenzumsatzes

(Finanziamento)         (guadagno durante il periodo di finanziamento)     restituzione dei finanziamenti (% del guadagno di
riferimento)

50 % Referenzumsatz     80 % Referenzumsatz                 40 % (50 % + 80 % = 130 %)
50 % Referenzumsatz     60 % Referenzumsatz                  20 % (50 % + 60 % = 110 %)
50 % Referenzumsatz     50 % Referenzumsatz                  10 % (50 % + 50 % = 100 %)
50 % Referenzumsatz      40 % Referenzumsatz                  0 (50 % + 40 % = 90 %)

Per esempio se il fatturato effettivo è il 60 per cento del fatturato di riferimento nel periodo considerato può essere conservato come sovvenzione il 30 per cento del fatturato di riferimento, mentre il 20 per cento, ovvero la differenza rispetto alla sovvenzione versata, dovrà essere restituita. Se il fatturato raggiunto è del 90 per cento o più il sussidio deve essere rimborsato per intero. Se il rimborso calcolato in questo modo è inferiore alla soglia di 250 euro non è richiesto alcun pagamento.

Anche i cosiddetti dipendenti non fissi di tutti i settori e i dipendenti a breve termine nelle arti dello spettacolo possono richiedere il nuovo pacchetto, a condizione che non ricevano un’indennità di disoccupazione o un’indennità di cassa integrazione. 

STUDENTI, studio e formazione: i tirocinanti o gli studenti che hanno già ricevuto il BAföG prima della pandemia continueranno a riceverlo anche se la scuola o università è chiusa a causa di Corona o le lezioni nelle università sono state cancellate. Inoltre, l’accesso al beneficio è stato reso molto più facile: fare domanda per il BAföG è ora conveniente per molti studenti che prima guadagnavano abbastanza con un lavoro part-time o erano sostenuti dai loro genitori. In alternativa gli studenti potranno richiedere un aiuto finanziario, che consiste in una borsa di studio non rimborsabile dello Studierendenwerke e un prestito studentesco senza interessi.

Dashboard Überbrückungshilfe für Studierende

Dashboard Überbrückungshilfe für Studierende © BMBF

Qui trovate altre informazioni generali, sul modulo da compilare, FAQ sugli aiuti per gli studenti e sul Bafög (con moduli)

Ulteriori aiuti finanziari (Grundsicherung, cassa integrazione, iva sulle pietanze-ristorazione, cultura, riporto delle perdite fiscali)

Bundesfinanzministerium– Neue Coronahilfen

Un accesso più facile al reddito di base (Grundsicherung)
Le persone in difficoltà a causa della pandemia continueranno ad avere diritto ad un accesso semplificato ai benefici di base fino al 31 marzo 2021. In questo modo, il governo federale vuole sostenere in particolare i piccoli imprenditori e i lavoratori autonomi solitari che sono temporaneamente colpiti da notevoli perdite di reddito.

Altre informazioni- Bundesregierung: erleichterter Zugang zur Grundsicherung

Cassa integrazione

I regolamenti sul lavoro in cassa integrazione continueranno ad essere applicati nel 2021. La cassa integrazione pagherà il 70/77 per cento dello stipendio dal quarto mese e l’80/87 per cento dal settimo mese. Questa regola è stata prorogato fino al 31 dicembre 2021 per tutti i dipendenti entrati in cassa integrazione il 31 marzo 2021.
Anche l’attuale regolamentazione temporanea sui guadagni supplementari sarà prorogata fino al 31 dicembre 2021, nella misura in cui la remunerazione di mini-job fino a 450 euro, iniziato durante la cassa integrazione, rimarrà esente da deduzione.
I contributi sociali saranno rimborsati integralmente fino al 30 giugno 2021. In seguito entro il 31 dicembre 2021 sarà rimborsata la metà dei contributi assicurativi a tutte le aziende che hanno mandato i dipendenti in cassa integrazione entro il 30 giugno 2021.

Il Governo federale ha esteso fino alla fine del prossimo anno ulteriori regolamenti speciali per garantire l’occupazione, come tra le altre cose le condizioni semplificate per l’accesso al sussidio di cassa integrazione anche per i lavoratori temporanei continueranno ad essere applicate fino alla fine del prossimo anno. Come condizione vale che le imprese abbiano iniziato con il lavoro in cassa integrazione entro il 31 marzo 2021.

Riduzione dell’imposta sul valore aggiunto per la ristorazione
L’IVA sulle pietanze nei ristoranti sarà ridotta al tasso ridotto del 7% oltre il 30 giugno 2021 e fino al 31 dicembre 2022.

Sostegno alla cultura nella crisi di Corona
Il programma per il salvataggio e il futuro della cultura, il “Neustart Kultur” è stato ampliato con un altro miliardo di euro.

Il ministro federale dell’Economia e dell’Energia, Peter Altmaier e il ministro federale delle Finanze, Olaf Scholz, insieme al commissario del governo federale per la Cultura e i Media, Monika Grütters, hanno inserito un programma aggiuntivo per il settore culturale all’interno del nuovo pacchetto di aiuti. Oltre ai lavoratori autonomi solitari e a quelli che non hanno un impiego permanente, anche i “dipendenti a breve termine nelle arti dello spettacolo” potranno richiedere un’assistenza fino a 7.500 euro per il periodo di sei mesi da gennaio a giugno 2021.

Con il regolamento previsto verranno sostenuti anche gli attori e le attrici non assunti in modo permanente e altri lavoratori con condizioni lavorative simili. Gli attori e le attrici “freelancer” non erano coperti dalle misure di aiuto precedenti perché non sono lavoratori autonomi come occupazione principale, ma sono assunti per periodi brevi come ospiti per uno spettacolo o un film e non hanno quindi diritto al sussidio di disoccupazione o di cassa integrazione. Questi lavoratori sono stati in gran parte senza opportunità di lavoro per quasi 11 mesi a causa della pandemia.
Secondo uno studio recentemente pubblicato a livello europeo il settore delle industrie culturali e creative, con una perdita di fatturato del 31 per cento, è il settore più colpito in Europa dalla crisi, allo stesso modo del trasporto aereo, e seguito dai settori del turismo e dell’industria automobilistica (in calo rispettivamente del 27 per cento e del 25 per cento). Nonostante questo impatto unico sulle arti sceniche, alcuni degli artisti colpiti non hanno finora ricevuto né assistenza ponte né cassa integrazione o indennità di disoccupazione a causa delle strutture contrattuali in vigore. Questo finalmente cambierà con il regolamento speciale che è stato concordato.

Riporto delle perdite fiscali

L’attuale riporto delle perdite fiscali (steuerliche Verlustrücktrag) sarà aumentato a un massimo di 10 milioni di euro per gli anni 2020 e 2021, o 20 milioni di euro in caso di accertamento fiscale congiunto con il partner. Con questo processo si intende compensazione della perdita o deficit degli anni precedenti di un’azienda, lavoratore autonomo o individuo privato con un profitto al fine di creare la liquidità necessaria nella crisi, specialmente per le piccole e medie imprese.

Ulteriori aiuti Corona per famiglie

(Coronazuschuss, bonus per bambini, Kinderkrankengeld, Lohnfortzahlung, Kinderzuschlag, sgravio per genitori single, Elterngeld)

I genitori stanno affrontando grandi sfide: gli asili e le scuole sono chiusi, l’assistenza all’infanzia è possibile solo in misura limitata, quindi i genitori devono occuparsi dei figli e allo stesso tempo lavorare da casa. Inoltre le difficoltà finanziarie incombono a causa del lavoro in cassa integrazione o della perdita del lavoro. Per sostenere le famiglie durante la pandemia di Corona, il governo federale ha adottato misure di vasta portata. In seguito alle decisioni del Bundesregierung del 3 febbraio 2021 sono previsti altri aiuti Corona, in particolare per le famiglie, le famiglie a basso reddito, la ristorazione, il settore culturale e le imprese.

Sussidio Corona (Coronazuschuss)
I beneficiari del sussidio di base per adulti riceveranno un unico sussidio speciale di 150 euro.

Bonus per bambini
In aggiunta all’assegno familiare verrà pagato un unico bonus bambino di 150 euro per ogni figlio.

Kinderkrankgeld: L’aiuto “indennità di malattia per i bambini” è progettato per permettere ai genitori che lavorano di compensare la perdita di salario dovuta alla cura di un bambino malato a casa. A causa delle sfide speciali nella pandemia di Corona questo diritto sarà ampliato per il 2021 anche nel caso della chiusura di asili e scuole a causa della pandemia o di orari limitati delle stesse strutture. I genitori single hanno a disposizione 40 giorni invece dei soliti 20. Anche per i genitori single il diritto per figlio raddoppia da 20 a 40 giorni. Le coppie di genitori o i genitori single con due figli hanno diritto a un massimo di 80 giorni di congedo di malattia per i figli. Per altri bambini, il diritto aumenta di altri dieci giorni fino a un massimo di 90 giorni, indipendentemente dal numero di bambini che vivono in famiglia. Le persone assicurate nelle gesetzliche Krankenkassen hanno diritto al rimborso fino al 90% del guadagno netto perso.

I genitori aventi diritto sono i lavoratori che hanno diritto alla retribuzione per malattia e il cui figlio ha meno di 12 anni. Nel caso di bambini disabili, anche oltre i 12 anni. È anche un prerequisito che non ci sia nessun’altra persona in casa che possa occuparsi del bambino.

Questi giorni potranno essere utilizzati per assistere un bambino malato o per l’assistenza a causa della chiusura della scuola o l’asilo, nel caso la frequenza sia stata sospesa o l’accesso all’edificio scolastico sia stato limitato. Vale anche in caso di home-office.

I genitori possono richiedere lo stipendio per la malattia dei figli alle loro Krankenkasse e dovranno fornire la prova della malattia (certificato medico “Ärztliche Bescheinigung für den Bezug von Krankengeld bei Erkrankengeld eines Kindes”) o che l’istituto è chiuso o non può essere frequentato. La Krankenkasse richiederà in seguito un certificato all’asilo o alla scuola come prova della sospensione della frequenza di asili e scuole.

Musterbescheinigung: Nachweis über Nicht-Inanspruchnahme von Kita/Kindertagespflege/Schule bei Beantragung von Kinderkrankengeld

Grafik mit dem Hinweis, dass das Kinderkrankengeld in 2021 verdopplet wird. Details in der Bildbeschreibung

Foto: Bundesregierung

Lohnfortzahlungen (Continuazione del pagamento dei salari) – I genitori che devono occuparsi da soli dei loro figli a causa della chiusura ufficiale di scuole e asili devono essere compensati in larga misura per la perdita di guadagno che ne risulta. Hanno diritto a un risarcimento pari al 67% della perdita di guadagno. Il diritto si applica per un totale di 20 settimane: dieci settimane per le madri e dieci settimane per i padri – o 20 settimane per i genitori single. Il periodo massimo di dieci o 20 settimane non deve essere preso in una volta sola, ma può essere distribuito su diversi mesi. Sono ammissibili i tutori di bambini che non hanno ancora raggiunto l’età di dodici anni o che sono disabili e hanno bisogno di assistenza. Il prerequisito è che nessun’altra opzione di cura ragionevole può essere assicurata per il bambino durante il periodo in cui l’asilo o la scuola sono chiusi.

I genitori potranno usufruire dell’offerta fino al 31 marzo 2021.

Kinderzuschlag– un supplemento per i bambini sostiene i genitori single e le famiglie a basso reddito. Le famiglie potranno ricevere un supplemento mensile fino a 205 euro per bambino. L’importo dipende da vari fattori, come il reddito dei genitori o l’età dei bambini. Al fine di semplificare il processo di applicazione il test patrimoniale è stato temporaneamente semplificato. Di conseguenza, i genitori non devono più fornire informazioni sul loro patrimonio se non hanno beni significativi. Questo regolamento si applica fino al 31 marzo 2021.

Bundesministerium für Familie- Kinderzuschlag

Chi può richiedere il supplemento per bambini?
Il supplemento per i figli viene pagato per ogni figlio non sposato fino all’età di 25 anni se si soddisfano i seguenti requisiti:

  • il figlio vive nella casa del richiedente e il genitore riceve gli assegni familiari per il figlio.
  • il reddito del richiedente non deve scendere sotto un certo limite minimo, ovvero 900 euro lordi per le coppie e 600 euro lordi per i genitori single.
  • se il richiedente ha un reddito sufficiente per se stesso e, insieme al supplemento per i figli, agli assegni familiari e all’eventuale sussidio per l’alloggio può coprire i bisogni della tua famiglia.
  • Il reddito del richiedente, che viene contato per il supplemento per i figli, non è così alto da ridurre a zero il supplemento per i figli
  • con lo stipendio, il supplemento per i figli e l’indennità di alloggio non rimangono al richiedente più di 100 euro.

Dove richiederlo?- Sul sito dell’Arbeitsagentur- sezione famiglia (moduli Kinderzuschlag)

Der Entlastungsbeitrag für Alleinerziehende– Il contributo di sgravio per i genitori single è stato aumentato significativamente per gli anni 2020 e 2021: è stato più che raddoppiato dai precedenti 1.908 euro a 4.008 euro. Questo significa che la persona interessata deve pagare meno tasse sul suo reddito.

ElterngeldregelungAl fine di sostenere i genitori in attesa e i giovani genitori durante la pandemia di Corona sono state prorogate fino al 31 dicembre 2021 le norme speciali per l’Elterngeld. In base a ciò le prestazioni sostitutive del reddito come la cassa integrazione e il sussidio di disoccupazione non ridurranno l’Elterngeld. Questo interessa i genitori che hanno lavorato finora a tempo parziale (Teilzeit) e hanno ricevuto l’Elterngeld. Inoltre i mesi con reddito inferiore possono essere esclusi dal calcolo dell’Elterngeld. Questo riguarda i futuri genitori che hanno perso guadagni a causa della pandemia o che sono in cassa integrazione.

Altri finanziamenti, bonus nel lavoro e nel sociale, sgravi fiscali

(bonus per perseguitati dai nazisti, bonus per istituzioni sociali, salario minimo, sussidi sociali, contributi per pensione e assicurazione sanitaria, Grundrente, Soli, bonus per artisti e per disabilità)

Aiuto straordinario Corona per perseguitati dai nazisti

La pandemia colpisce particolarmente i sopravvissuti al terrore nazista. Una nuova direttiva del 18 gennaio assicura che oltre ai cittadini di religione ebraica perseguitati dai nazisti anche i non ebrei perseguitati dai nazisti riceveranno ora uno speciale pagamento Corona su richiesta: un totale di 2.400 euro (due bonus di 1.200 Euro l’uno per gli anni 2021 e 2022) per un periodo di due anni ed è destinato ad aiutare i sopravvissuti dell’Olocausto attraverso la pandemia.

La direttiva beneficia le vittime naziste che finora hanno ricevuto solo un unico pagamento una tantum, tuttavia i beneficiari di altri aiuti Corona sono esclusi da questo pagamento speciale.

Mentre i cittadini di religione ebraica vittime del nazismo riceveranno una comunicazione dalla Jewish Claims Conference, le altre domande per il bonus potranno essere poste da subito fino al 31 dicembre 2022 anche per lettera informale a questo indirizzo:

Bundesministerium der Finanzen
– Dienstsitz Bonn –
Referat V B 3
Postfach 13 08
53003 Bonn

La richiesta deve contenere nome, cognome, data e luogo di nascita del richiedente, il numero dell’atto e la data del primo aiuto (se conosciuto), una copia del documento d’identità e un’attuale Lebensbescheinigung timbrata da un ente (nel link trovate il modulo).
Nel caso il richiedente vivesse all’estero entrambi i documenti devono essere validati da un notaio. Questo è il modulo della Lebensbescheinigung dall’estero.

Istituzioni sociali
La pandemia ha causato gravi perdite finanziarie a molte istituzioni sociali e assistenziali, laboratori per disabili, istituzioni per l’integrazione professionale o corsi di integrazione. Queste istituzioni continueranno a ricevere assistenza finanziaria fino al 31 marzo 2021. Verranno pagate le sovvenzioni alle strutture fino al 75 per cento delle prestazioni contrattuali precedentemente pagate, a condizione che non vengano percepiti altri aiuti Corona. In cambio le strutture devono usare tutte le capacità a loro disposizione, manodopera, locali e risorse materiali, per aiutare a far fronte alla pandemia.

Il salario minimo aumenta

Il salario minimo il primo gennaio è salito a 9,50 euro brutto all’ora e nei prossimi anni verrà gradualmente aumentato. La proposta è partita dal ministro del Lavoro Hubertus Heil e è stata approvata dal Bundeskabinett.

Die Grafik zeigt unter der Überschrift "Der gesetzliche Mindestlohn" die Entwicklung des Mindestlohns: 2015 und 2016 betrug er 8,50 Euro, 2017 und 2018 8,84 Euro, 2019 9,19 Euro und ab 2020 wird er 9,35 Euro betragen. (Weitere Beschreibung unterhalb des Bildes ausklappbar als "ausführliche Beschreibung")

 Foto- Bundsregierung: lo sviluppo del salario minimo

Il salario minimo legale si applica a tutti i dipendenti di età superiore ai 18 anni, agli stagisti a determinate condizioni. Per quanto riguarda il minijob i lavoratori hanno diritto ai contributi per l’assicurazione sanitaria e pensione. Il datore di lavoro deve registrare le ore di lavoro dei mini-jobber e conservare questi registri per due anni e presentarli se richiesto.
Non si applica per:

  • apprendisti in una formazione professionale,
  •  volontari e persone che svolgono attività di volontariato,
  • partecipanti alle misure di promozione dell’occupazione,
  •  liberi professionisti
  • i disoccupati entro i primi sei mesi di rientro nel mercato del lavoro hanno invece immediatamente diritto ai salari minimi dell’industria, poiché questi salari sono stati concordati.

Un committente è responsabile del rispetto del salario minimo se incarica un altro imprenditore di fornire lavoro o servizi. Questa cosiddetta responsabilità principale è già in vigore da molti anni.
Una commissione indipendente dei partner della contrattazione collettiva, la Commissione del salario minimo, propone ogni due anni al Governo federale il livello al quale il salario minimo dovrebbe essere adeguato. Esamina quale livello di salario minimo fornisce un’adeguata protezione minima per i dipendenti e permette condizioni di concorrenza eque. La Commissione basa la sua decisione sull’evoluzione dei salari concordati collettivamente in Germania.
Le violazioni della legge sul salario minimo possono essere sanzionate con una multa fino a 500.000 euro, mentre le violazioni di obblighi come la documentazione delle ore di lavoro possono essere sanzionate fino a 30.000 euro. Inoltre, l’azienda può essere esclusa dall’assegnazione di contratti pubblici.

Le tariffe dei sussidi sociali aumentano

Chiunque dipenda da prestazioni statali come il sussidio di disoccupazione II, l’assistenza sociale o la sicurezza di base riceve più soldi dal 1° gennaio 2021. I single riceveranno 446 euro al mese, ovvero 14 euro in più di prima. Inoltre verranno pagati i costi per alloggio e riscaldamento. Le tariffe si orientano al livello degli affitti locale.

 
Alleinstehende / Alleinerziehende 446 Euro (+ 14 Euro) Regelbedarfsstufe 1
Paare je Partner / Bedarfsgemeinschaften 401 Euro (+ 12 Euro) Regelbedarfsstufe 2
Volljährige in Einrichtungen (nach SGB XII) 357 Euro (+ 12 Euro) Regelbedarfsstufe 3
nicht-erwerbstätige Erwachsene unter 25 Jahre im Haushalt der Eltern 357 Euro (+ 12 Euro) Regelbedarfsstufe 3
Jugendliche von 14 bis 17 Jahren 373 Euro (+ 45 Euro) Regelbedarfsstufe 4
Kinder von 6 bis 13 Jahren 309 Euro (+ 1 Euro) Regelbedarfsstufe 5
Kinder von 0 bis 5 Jahren 283 Euro (+ 33 Euro) Regelbedarfsstufe 6
pagamenti da gennaio 2021

Qui trovate ulteriori informazioni- Regelsätze steigen zum 1. Januar 2021

Contributi per assicurazione sanitaria e pensione

A partire dal 2021 saranno applicati nuovi contributi e soglie per la pensione e l’assicurazione sanitaria. Come ogni anno saranno adeguati allo sviluppo del reddito. La soglia di reddito per l’assicurazione sanitaria obbligatoria nel 2021 è di 58.050 euro (4.837,50 euro al mese). Il limite dell’assicurazione obbligatoria è di 64.350 euro (5.362,50 euro al mese). Il reddito di un dipendente è soggetto a contributi fino alla soglia di reddito, tutto ciò che è al di sopra di questa soglia è non contributivo. I dipendenti devono avere un’assicurazione sanitaria fino alla soglia dell’assicurazione obbligatoria. Coloro che guadagnano più di questo importo possono stipulare un’assicurazione sanitaria privata.

Un nuovo limite di reddito si applica anche al calcolo dei contributi all’assicurazione pensionistica. Il contributo è valutato nel 2021 fino a un importo massimo di 7.100 euro al mese nei vecchi e 6.700 euro nei nuovi stati federali. Nell’assicurazione pensionistica dei minatori questo limite di reddito è di 8.700 euro nei vecchi stati federali e di 8.250 euro nei nuovi stati federali.

I parametri di calcolo sono adeguati ogni anno all’evoluzione del reddito per mantenere stabile la sicurezza sociale. Senza questo adeguamento gli assicurati nel sistema di assicurazione pensionistica riceverebbero proporzionalmente pensioni più basse, nonostante l’aumento dei salari. Questo perché non si pagano contributi per i redditi che superano il tetto di valutazione e quindi non si acquisisce alcun diritto alla pensione.

Inoltre il contributo delle persone che guadagnano di più diventerebbe sempre più piccolo rispetto al loro reddito.

Per ulteriori informazioni leggete Neue Beitragsbemessungsgrenzen für 2021

Grundrente

Dal 1° gennaio 2021 i pensionati che hanno versato contributi nella cassa pensioni per almeno 33 anni, hanno cresciuto i figli o si sono presi cura dei parenti riceveranno una pensione sensibilmente più alta. La pensione di base (Grundrente), un supplemento alla pensione, aumenterà il valore delle pensioni precedentemente basse fino a 418 euro al mese.

Unter der Überschrift "Die Grundrente" stehen die Angaben: "Für Rentnerinnen und Rentner, die mind. 33 Jahre gearbeitet und unterdurchschnittlich verdient haben, "Sie beträgt bis zu 404 Euro monatlich" und "Gezahlt wird sie automatisch"

Foto- Bundesregierung

Il diritto alla pensione di base viene controllato automaticamente, quindi non è richiesta alcuna domanda. La base è costituita dai punti di guadagno (EP) acquisiti durante tutta la vita dell’assicurato. La media di tutti i punti di reddito guadagnati deve essere compresa tra il 30 e l’80% del guadagno medio (tra 0,3 e 0,8 EP). Questi punti di guadagno sono poi raddoppiati – fino a un massimo di 0,8 EP. Il valore viene poi ridotto del 12,5%. Questo significa che più alti sono i vostri contributi, più alta è la vostra pensione.
La pensione di base, finanziata a livello federale con 1,4 miliardi di euro nel 2021 e non da ulteriori tasse, è concepita per essere il più mirata possibile. Per questo motivo, viene effettuato un controllo automatico del reddito. Il reddito viene preso in considerazione se supera l’importo libero di 1.250 euro per le persone single e di 1.950 euro per le coppie. Il reddito imponibile è decisivo. Anche le plusvalenze e i redditi esteri sono considerati. Il reddito sopra i 1.250 euro (1.950 euro per le coppie) viene conteggiato al 60%, il reddito sopra i 1.600 euro (2.300 euro per le coppie) viene conteggiato per intero.

Altre informazioni:

– Rente- Lebensleistung verdient Anerkennung

Inoltre in futuro dall’autunno 2023 una piattaforma digitale delle pensioni informerà ogni cittadino sullo stato della propria pensione statale o della pensione aziendale o privata.

Digitale Rentenübersicht

I contributi sociali degli artisti rimangono stabili

Per gli artisti e i pubblicisti liberi professionisti l‘aliquota dei contributi sociali nel 2021 rimarrà invariata al 4,2%. Ciò è stato possibile per circa 190.000 persone grazie all’utilizzo di fondi federali aggiuntivi

Solidaritätszuschlag

Il limite di esenzione fino al quale non è dovuto alcuna tassa di solidarietà sarà aumentato dagli attuali 972 euro a 16.956 euro, pertanto la maggior parte dei contribuenti (circa 90%) non dovrà più pagare la tassa di solidarietà (Soli) fino a un reddito tassabile di 61.717 euro.

Due esempi:

  • una coppia sposata con due figli e due redditi (salari annui lordi: 66.000 euro e 54.800 euro) risparmierà quasi 1.000 euro all’anno dal 2021 grazie alla completa abolizione del Soli.
  • Per una persona sola senza figli con un salario lordo di 31.200 euro all’anno il risparmio sarà di 200 euro all’anno.

Aumento delle somme forfettarie per le persone con disabilità

Il 1° gennaio 2021 sono entrati in vigore diversi cambiamenti per quanto riguarda l’imposta sul salario e sul reddito delle persone con disabilità. Tra le altre cose i bonus per le persone con disabilità e quelli per l’assistenza per i parenti sono stati aumentati o introdotti per la prima volta.

Sono previste in dettaglio le seguenti misure:

  • il raddoppio dei forfait di invalidità,
  • l’introduzione di un bonus di 900 euro per i tragitti in caso di handicap visivi e di deambulazione e di 4.500 euro in caso di handicap più gravi,
  • la rinuncia a ulteriori requisiti di ammissibilità per la concessione di un buono d’invalidità in caso di un grado d’invalidità inferiore a 50. In futuro un buono di invalidità sarà già preso in considerazione a partire da un grado di invalidità di almeno 20.
  • un buono per la cura come riconoscimento personale dell’assistenza domiciliare aumenterà dagli attuali 924 euro a 1.800 euro. Per i gradi di cura 2 e 3 sarà concesso anche in futuro un buono di 600 e 1.100 euro rispettivamente.

Entlastung für Menschen mit Behinderung

Aiuti finanziari in Sassonia

Aiuti per negozi e imprese

Il miglioramento nel 2021 degli Überbrückungshilfe III per negozi e imprese era già stato annunciato dal ministro sassone dell’Economia e del Lavoro Dulig in occasione del precedente decreto sassone e potete leggere dei nuovi aiuti qui sopra.

Nelle ultime settimane il ministro sassone Martin Dulig aveva fatto pressioni sul Governo federale per migliorare gli aiuti e, tra le altre cose, aveva chiesto al ministro federale dell’Economia Peter Altmaier la possibilità di ammortizzare i beni stagionali.
Le imprese potranno ora ricevere fino a 1,5 milioni di euro di aiuti al mese. L’importo massimo delle detrazioni è stato portato a 100.000 euro per poter aiutare le imprese in modo rapido ed efficace.
Anche per i negozi ci sono novità: è stata introdotta la possibilità di ammortizzamento per le merci deperibili e per quelle stagionali della stagione invernale 2020/21 (ad esempio articoli natalizi, fuochi d’artificio, abbigliamento invernale). I negozianti potranno ammortizzare il 100% della merce come costo fisso.

Allo stesso tempo era stato chiesto ancora una volta al Governo federale di iniziare i pagamenti anticipati il più presto possibile:

“Conosciamo le preoccupazioni e le difficoltà, soprattutto dei nostri piccoli rivenditori. Siamo al loro fianco e ci aspettiamo che il ministro federale dell’Economia mantenga la sua parola e paghi rapidamente le rate. Ogni giorno conta, perché qui sono in gioco i mezzi di sussistenza! Sono consapevole che il Governo federale e la Sassonia stanno imponendo molto alle imprese e ai lavoratori autonomi con le misure contro la pandemia. Questo è amaro, ho grande rispetto e comprensione per un certo malcontento e impazienza. Ma allo stesso tempo stiamo facendo sforzi finanziari senza precedenti per assicurare posti di lavoro e mezzi di sussistenza. Anche se non tutto può essere compensato al 100%, come Stato siamo solidali con le aziende, i lavoratori autonomi e i dipendenti colpiti fin dall’inizio”.

Il ministro dell’Economia della Sassonia Martin Dulig.

Nell’ambito degli aiuti economici del governo federale per il mese di novembre i richiedenti della Sassonia colpiti dal Lockdown light nel mese di novembre hanno finora ricevuto detrazioni e versamenti completi per circa 107,3 milioni di euro fino ad oggi. Di conseguenza, quasi il 75% di tutte le domande sono state approvate e sono state pagate per intero.

Il ministro dell’Economia Martin Dulig aveva spiegato così il suo intervento in gennaio al fine di velocizzare il pagamento degli aiuti:

“Come ministri di stato, abbiamo insistito massicciamente che ci devono essere pagamenti rapidi degli aiuti di novembre. Gli anticipi delle somme richieste sono state pagate per la maggior parte dal Governo federale: dal 12 gennaio il Governo federale, che è responsabile degli aiuti di novembre, ha finalmente fornito i requisiti tecnici affinché gli aiuti di novembre possano essere pagati per intero. Fino ad oggi, il SAB ha approvato 3.792 pagamenti regolari, mercoledì di questa settimana ne erano stati effettuati solo circa 1.500. Questo dimostra che stiamo facendo rapidi progressi! Inoltriamo immediatamente al pagamento tutte le domande che riceviamo dal Governo federale. Questo significa che il 100% delle domande che siamo in grado di elaborare vengono pagate. I nostri colleghi dell’Aufbaubank lavorano sotto pressione. Siamo tutti consapevoli che ogni giorno conta, perché sono in gioco i mezzi di sussistenza!”.

In Sassonia il pagamento è stato effettuato dal 12 gennaio per conto del Governo federale attraverso la Sächsische Aufbaubank – Förderbank (SAB). Tutte le domande che la SAB riceve dal Governo federale vengono immediatamente inoltrate per il pagamento. Nell’ambito dell’aiuto economico federale per il mese di dicembre sono stati effettuati in gennaio 2021 solo acconti: tramite la SAB i richiedenti della Sassonia hanno ricevuto finora rate di circa 76,5 milioni di euro. Tuttavia il Governo federale ha infine creato le condizioni tecniche per il pagamento completo dell’assistenza economica straordinaria per il mese di dicembre e ciò significa che dal primo febbraio gli Stati federali hanno potuto iniziare a pagare la differenza tra l’importo richiesto dalle imprese e quello già pagato per il mese di dicembre. Sarà possibile richiedere gli aiuti di novembre e dicembre fino al 30 aprile 2021.

Il 9 febbraio il ministero federale dell’Economia e dell’Energia (BMWi) ha annunciato che è aperto il portale federale per richiedere gli aiuti.

“Finalmente! Le nostre imprese sassoni aspettavano questo segnale da Berlino. Ora il governo federale deve mantenere la sua promessa e fornire le deduzioni e le somme complete il più presto possibile. Ogni giorno conta! Nessuna azienda sana deve diventare insolvente a causa della crisi Corona. Soprattutto nella Germania dell’Est molte imprese non hanno le riserve finanziarie per aspettare ancora gli aiuti promessi!”

         il ministro sassone dell’Economia Martin Dulig

Infine la città di Lipsia sta espandendo il suo programma per le medie imprese: il volume del programma sarà aumentato a 1,8 milioni di euro nel 2021 e nel 2022. Il sostegno è fornito per la crescita sostenibile delle imprese e per la sicurezza delle imprese in tempi di crisi, così come per la successione delle imprese (sostegno al progetto). Inoltre, la città onora i fondatori che si mettono in proprio come maestri artigiani per la prima volta e quelli che perseguono concetti imprenditoriali particolarmente innovativi con un bonus.

La città risponde così a diverse sfide:

  • aiutare le imprese a superare la pandemia di Corona e a prepararsi per una rinnovata crescita post-crisi.
  • il finanziamento tecnologico della Sassonia, rifinanziati dai fondi UE, sono stati esauriti per la regione di Lipsia. Quindi la città si assume temporaneamente la responsabilità della Sassonia o dell’UE nell’ambito delle sue possibilità finanziarie.
  • in futuro i finanziamenti saranno mirati più fortemente ai progetti che danno un contributo maggiore non solo all’azienda stessa, ma anche a Lipsia come sede economica (location bonus): progetti particolarmente sostenibili dal punto di vista ecologico, progetti che rafforzano le relazioni economiche regionali o che creino posti di lavoro di particolare qualità. Per tali progetti, il tasso di sovvenzione standard del 40% può essere aumentato fino al 70%.
  • per la prima volta si possono richiedere anche aiuti per la successione aziendale.
  • I processi per richiedere e ricevere i sussidi devono essere semplificati e accelerati per l’amministrazione e le aziende.

La città sosterrà le aziende, a seconda delle loro dimensioni, con fino a 70.000 euro all’anno. Solo i progetti per i quali non è disponibile alcun sostegno finanziario da parte dei governi federali o statali devono essere promossi nell’ambito del programma medie imprese. Il dipartimento di sviluppo Economico della città vuole aiutare le aziende a diventare più competitive a livello nazionale e internazionale sviluppando nuovi beni o servizi, aprendo nuovi mercati, modernizzando i loro processi interni o espandendo le loro sedi commerciali a Lipsia.

Foto di copertina- PxHere, CC0 Public Domain

Link per approfondire: 

Über­brückungs­hil­fe ver­ein­facht und ver­bes­sert

Bundesfinanzministerium.de

Überbrückunshilfe für Unternehmer

Baratri e ponti, la crisi e come trovare i soldi per uscirne

Bundesregierung: Coronahilfen November und Dezember

Aiuti aggiuntivi, Neustarthilfe e ponti oltre la crisi- secondo round

BWL Lexikon- Abschlagzahlung, Umlaufvermögen, Verlustrücktrag

Firma.de- Fixkosten

Bundesregelung Fixkostenhilfe 2020

Bundesregierung.de- Finanzielle Unterstützung für Familien

Term Sheet del Bundesfinanzministerium sugli aiuti

FAQ zu Beihilferegelungen (für alle Programme)

Kurz be­fris­tet Be­schäf­tig­te in den Dar­stel­len­den Küns­ten be­kom­men Neu­start­hil­fe

Bundesregierung- Entlastung für berufstätige Eltern

Musterbescheinigung: Nachweis über Nicht-Inanspruchnahme von Kita/Kindertagespflege/Schule bei Beantragung von Kinderkrankengeld

Kinderbetreuung bei Schul- und Kitaschließungen

Bundesministerium für Familie- Kinderzuschlag

Kinderzuschlag und Leistungen für Bildung und Teilhabe

Entlastungsbetrag für Alleinerziehende

Elterngeldregelung

Kurzarbeitsregelungen gelten auch 2021

Bundesregierung: erleichterter Zugang zur Grundsicherung

Soziale Einrichtungen werden weiter unterstützt

Bundesregierung- Mindestlohn

Allgemeiner gesetzlicher Mindestlohn

Regelsätze steigen zum 1. Januar 2021

Neue Beitragsbemessungsgrenzen für 2021

Rente- Lebensleistung verdient Anerkennung

Soli entfällt 

Entlastung für Menschen mit Behinderung

Come proseguirà in Sassonia

Abschreibungen für Saisonware: Bund setzt Forderung aus Sachsen um (20.01)

Novemberhilfen des Bundes: Bislang fast 82 Millionen Euro für Antragsteller aus Sachsen (22.01)

Novemberhilfen des Bundes: Bislang fast 100 Millionen Euro für Antragsteller aus Sachsen (29.01)

Bund kündigt Verbesserungen bei November- und Dezemberhilfe an (+ dati della Sassonia del 5.02)

Mehr Unterstützung für Leipziger Unternehmen: Überarbeitetes Mittelstandsförderprogramm geht an den Start

 

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...