Buon compleanno “Sendung mit der Maus”

Il 7 marzo 2021 la famosa trasmissione per bambini Die Sendung mit der Maus compie 50 anni. Auguri Maus, Elefant e Ente! 

di Mara Boifava

Una settimana prima del 50° compleanno della trasmissione il Bundeskanzler Frank-Walter Steinmeier ha invitato il topo accompagnato da Ralph Caspers, moderatore e autore del programma, al Bellevue Palace. In una conversazione con entrambi il presidente federale ricorda la cerimonia in cui ha conferito al Topo la medaglia di riconoscimento per l’educazione dei bambini e si congratula con lui per il suo compleanno.

Elke Büdenbender, Bundespräsident Frank-Walter Steinmeier, die Maus und Ralph Caspers im Schloss Bellevue.
© Bundesregierung/Jesco Denzel

Il video in questione è visibile sul sito Das Erste Video: Der Bundespräsident gratuliert der Maus

                               YouTube- Die Sendung mit der Maus- Verleihung Bundes(maus)verdienstorden nel 2019

Si tratta del programma per bambini di maggior successo della televisione tedesca, prodotto dal canale WDR (Westdeutscher Rundfunk Köln) in collaborazione con ARD. Fin dalla sua prima apparizione nel 1971 spiega le cose della vita a grandi e piccini, facendo meravigliare e sorridere adulti e bambini.

Come fanno le strisce a finire nel dentifricio? E come fanno i buchi a entrare nel formaggio? Le risposte a domande come queste, spiegate in un modo adatto ai bambini, si trovano nella famosa trasmissione. Imparare divertendosi era ed è tuttora l’obiettivo del Topo con le sue storie per ridere e informative. Il cuore del programma sono le cosiddette Lach- und Sachgeschichten, ovvero piccole storie per ridere o contenenti all’interno di un cartone animato anche un filmato informativo, come per esempio la fabbricazione o il funzionamento di un oggetto quotidiano.

                          YouTube- Die Sendung mit der Maus feiert 50. Geburtstag

Il direttore generale della WDR Tom Buhrow si esprime così a riguardo in un’intervista a WDR Presse:

“Generazioni di bambini sono cresciuti con il Topo. Die Maus è una storia di successo del servizio pubblico – un programma per famiglie nel senso migliore del termine che è in continua evoluzione. Il bello è che il Topo ci racconta sempre una storia e ci porta in un viaggio emozionante ogni volta che facciamo un passo verso una maggiore conoscenza – che affascina non solo i bambini, ma tutti noi. In occasione del nostro grande anniversario, guardiamo avanti: Die Maus è stato a lungo in movimento su tutte le piattaforme su cui il suo pubblico cavalca, e continuerà a sviluppare nuove offerte digitali per la comunità del Mouse in futuro. In questo senso: Ciao futuro #mitdermaus! Ci congratuliamo con voi e vi auguriamo molti altri decenni!”.

Storia della trasmissione

Il programma è stato sviluppato intorno al 1970 da Gert Kaspar Müntefering, Siegfried Mohrhof, Monika Paetow e Armin Maiwald come storie per ridere e informative per bambini. Le prime storie mute, raccontanti fatti o storie, sono state filmate da Armin Maiwald per conto della WDR, le “storie per ridere” includevano ad esempio la storia del Topo nel negozio, racconto di Ursula Wölfel disegnato da Isolde Schmitt-Menzel.

“Einmal ist eine Maus nachts in den Laden gelaufen. Sie hat all die guten Sachen gerochen: Butter und Speck und Wurst und Käse und Brot und Kuchen und Schokolade und Äpfel und Nüsse und frische Möhren. Zuerst hat sie sich auf die Hinterbeine gesetzt und das Schnäuzchen in die Luft gestreckt und vor Fruende gepfiffen. Aber womit sollte sie jetzt anfangen? Sie wollte gerade an einem Butterpacket knabbern, da hat es von der einen Seite do gut nach Speck gerochen, und von der anderen Seite hat es so gut nach Käse knabbern, da hat es von der einen Seite so gut nach Wurst gerochen, und von der anderen Seite hat es so gut nach Schokolade gerochen! Sie wolte gerade an der Schokolade knabbern, da hat es von der einen Seite so gut nach Kuchen gerochen, und von der anderen Seite hat es wieder so gut nach Butter gerochen! Die arme Maus ist immer hin und her gerannt. Sie wußte und wußte nicht, was sie zuerst fressen sollte. Und auf einmal war es hell, und die Leute sind in den Laden gekommen. Sie haben die Maus nach draußen gejagt. Die hat zu den anderen Mäusen gesagt: “Nie mehr gehe ich in den Laden! Wenn man gerade anfangen will zu fressen, wird man weggejagt!”

Ursula Wölfel, tratto da un documento della scuola elementare Grüneberg di Colonia
                  YouTube– 28 Lachgeschichten per bambini scritte da Ursula Wölfel. La storia del topo è la seconda dal minuto 3:06 al                                                         minuto 4:30 circa.

Il team editoriale Siegfried Mohrhof (capo della televisione per famiglie), Gert K. Müntefering (capo della televisione per bambini) e Monika Paetow (redattrice del programma per bambini) hanno deciso di usare il personaggio di queste storie come modello per la futura trasmissione. In seguito Friedrich Streich ha animato la figura e l’ha resa così il vero Topo televisivo. La prima puntata è andata in onda il 7 marzo 1971 su ARD con il nome Lach- und Sachgeschichten für Fernsehanfänger e fu inizialmente oggetto di pesanti critiche essendo un programma tedesco per bambini piccoli e in diretta concorrenza con “Sesamstraße.
Il 23 gennaio 1972 il programma andò in onda per la prima volta, con il suo nome attuale “Die Sendung mit der Maus”. La forma attuale dei titoli di testa si è sviluppata nei primi anni, all’inizio lo spettacolo iniziava con un lungo spot introduttivo del Topo, poi dal 12 novembre 1972 lo spettacolo iniziò a essere introdotto da una panoramica del tema, raccontato da Günter Dybus, una caratteristica ancora attuale. Dal 9 settembre 1973 all’inizio dello spettacolo è stato aggiunto un ulteriore titolo di testa in lingua straniera e a partire dal gennaio 1975 comparve l’Elefante blu, sviluppato da Friedrich Streich, come secondo personaggio. Il terzo, l’Anatra gialla, fece invece la sua prima apparizione il 2 gennaio 1987.

Andreas Praefcke, selbst fotografiert, Denkmäler für Maus und Elefant an der Rathausbrücke in Erfurt (Sitz des KiKA), neuer Standort ist der Anger (vor Hauptpostamt), Gemeinfrei

Nel 1991, il primo episodio di Käpt’n Blaubär andò in onda nella trasmissione, un anno dopo fu la prima per il piccolo orso polare. Il 15 marzo 1992 il viaggiatore spaziale Klaus-Dietrich Flade portò un topo di peluche su un volo verso la stazione spaziale Mir. Nel 1999 Ralph Caspers si è unito al team di presentatori e nello stesso anno la creazione e la messa in servizio dell’aereo Airbus A321 D-AIRY “Flensburg” fu filmata in nove episodi. Da allora sono state attaccate due figure del Topo in coda di questo aereo.

                          YouTube ( Bibliothek der Sachgeschichten)- Flugzeugstart – Sachgeschichten mit Armin Maiwald

Björn Strey, Lufthansa Airbus A321-100 D-AIRY „Flensburg“ mit der Maus, CC BY-SA 2.0

Nel 1991 e nel 1996 sono state trasmesse due trasmissioni di anniversario (20 anni e 25 anni di Sendung mit der Maus). Quest’ultima è stato filmata su un treno di topi, che ha anche visto l’intrattenitore Stefan Raab eseguire la sua canzone Hier kommt die Maus.

Il 15 maggio 2005 è stata lanciata la campagna “Frag doch mal …”, in cui sono state raccolte più di 75.000 domande, poi sviluppate nel quiz show Frag doch mal die Maus, che da allora viene trasmesso regolarmente il sabato sera.

Il 10 luglio 2011 si è tenuta in tutta la Germania la prima Giornata delle porte aperte per il topo con il motto “Türen auf für die Maus” per celebrare il 40º compleanno del topo. Dal 2012, ha sempre avuto luogo il 3 ottobre. Esattamente un anno dopo, il Museum mit der Maus fu aperto a Colonia. Nel 2014 il Topo ha viaggiato nello spazio una seconda volta come peluche quando l’astronauta ed esploratore Alexander Gerst lo ha portato con sé sulla ISS.

Nel 2014 questo evento è stato trasmesso a Capodanno nello speciale “Ein Maustronaut im All” (Un astronauta topo nello spazio). Nel 2018 Alexander Gerst ha portato nuovamente il Topo e questa volta anche l’Elefante a bordo della ISS.

                          YouTube– Die Sendung mit der Maus Sachgeschichte – Kostüme fürs All

Dalla metà del 2015, Die Maus accompagna una famiglia di origine siriana con la loro figlia Tiba, che arriva in Germania come parte del processo di immigrazione dei rifugiati e continua ad integrarsi in Germania episodio dopo episodio. Lo show presenta anche una serie di speciali per persone con disabilità fisiche. Per questo gruppo di persone lo spettacolo è stato dotato di servizi aggiuntivi dal 2017 per renderlo più accessibile, come sottotitoli e il linguaggio dei segni per i non udenti e un audio per i non vedenti.

Nel 2019 Die Sendung mit der Maus è stata ospite del Richard Wagner Festival Theatre dove è stata eseguita la sigla dello spettacolo sotto la direzione di Christian Thielemann. Questa è stata una delle poche volte dall’esistenza della casa che è stata suonata musica non di Wagner.

Anche se il pubblico di riferimento è costituito da bambini dell’asilo e della scuola primaria, l’età media degli spettatori è poco meno di 40 anni. I genitori e i nonni siedono spesso davanti alla televisione con i loro figli.
Per la sua eccezionale performance lo show ha vinto diversi premi nazionali e internazionali, ha ricevuto il plauso generale, ed è ora trasmesso in quasi 100 Paesi, rendendola una delle produzioni televisive tedesche di maggior successo di sempre. La voce caratteristica di Maiwald e il modo a volte frivolo in cui commenta i film sono stati spesso parodiati.
L’importanza speciale attribuita alla Sendung mit der Maus in tutta la Germania è stata espressa, tra l’altro, nell’anno 2000, quando il Topo ha fatto pubblicità per la Repubblica Federale di Germania nel padiglione tedesco all’Expo 2000 di Hannover. I personaggi del programma sono diventati un simbolo, specialmente per la WDR come emittente produttrice. Così, il 7 marzo 1984, in occasione della 500a trasmissione con il topo, fu inaugurato il monumento Maus Denkmal di Olaf Höhnen (scorrete verso il basso)  nel foyer della WDR-Vierscheibenhaus a Colonia.

Trasmissioni e azioni per i festeggiamenti e canzone per il Maus

Dal 17 gennaio è partita la grande campagna di auguri sotto il motto „Wir feiern #mitdermaus“, attraverso cui tutti sono invitati a raccontare e postare sul sito WDR video, foto, idee per celebrare il Topo o i propri momenti conla trasmissione. Non ci sono limiti alla creatività, ad esempio, al Polo Sud il personale della nave di ricerca Polarstern ha già issato una bandiera per congratularsi.

“Die Geburtstagsendung mit der Maus – Hallo Zukunft” ( ARD-Mediathek) del 7 marzo. Il team di Mouse (Christoph Biemann, Johannes Büchs, Ralph Caspers, Clarissa Corrêa da Silva, Siham El-Maimouni, Jana Forkel, André Gatzke, Laura Kampf, Armin Maiwald) vuole scoprire cosa ci sarà da sperimentare con il Mouse nei prossimi 50 anni. I bambini hanno inviato in anticipo al team di Maus alcune buone idee per le future storie fattuali. Alcuni di queste saranno presentate nel programma.

Le storie dei bambini sul futuro saranno anche presenti in Die Sendung mit der Maus zum Hören“. Più di 1.500 bambini dalla Germania, ma anche da altri Paesi europei, hanno partecipato al concorso Dein Hörspiel #mitdermaus“. Le storie diverse e fantasiose che hanno raggiunto il team di Maus raccontano della vita quotidiana o della scuola del futuro, di viaggi nello spazio, di avventure o di supereroi. Sette di queste storie sono state registrate professionalmente in uno studio audio e pubblicate come radiodrammi in “Die Sendung mit der Maus zum Hören”.

Frag doch mal die Maus – Die große Geburtstagsshow” (ARD-Mediathek), trasmissione quiz per celebrare il Topo moderata da Eckart von Hirschhausen e a cui tra altri hanno partecipato Günther Jauch, Amin Maiwald e Mark Forster. Attraverso il quiz i personaggi pubblici invitati hanno risposto alle domande dei bambini e gli spettatori sono stati invitati a condividere i migliori ricordi di cinque decenni del topo e le migliori domande dei bambini su regali, feste e torte. La musica è stata curata dai musicisti della WDR Funkhaus Orchestra.

All’interno di questa trasmissione Mark Forster, cantante dell’inno ufficioso dei WM 2014, ha presentato anche la canzone “Ich frag die Maus” dedicata al Topo.

                       YouTube-Ich frag die Maus (Mark Forster) – Der Song zum 50. Maus-Geburtstag | DieMaus | WDR

Lach- e Sachgeschichten: alcuni esempi

Qui potete trovare altre Lach- e Sachgeschichten, canzoni e audio:

WDR – Lachgeschichten

WDR- Sachgeschichten

YouTube- Bibliothek der Sachgeschickten mit der Maus und Armin Maiwald

Lachgeschichten

Le cosiddette “storie per ridere” sono brevi storie illustrate, film d’animazione o veri e propri film d’animazione. Il contenuto comprende, per esempio, canzoni per bambini, adattamenti cinematografici di poesie e mini-serie alternate come Der kleine Maulwurf, Petzi, Nulli und Priesemut, Käpt’n Blaubär o Shaun das Schaf. Una storia dura circa 5 minuti.

Il Capitano Orso Blu (nome originale tedesco: Käpt’n Blaubär) è un personaggio creato nel 1988 dallo scrittore e sceneggiatore tedesco Walter Moers, moderatore nella trasmissione per bambini Die Sendung mit der Maus e autore di un romanzo di narrativa per bambini Le 13 vite e mezzo del capitano Orso Blu. Nella trasmissione televisiva il capitano è rappresentato come cartone animato ma anche come marionetta e racconta le sue esperienze di marinaio ai tre nipotini. Le storie sono tipiche “storie da marinaio”, quindi non molto credibili. I tre nipotini sono infatti sempre scettici, ma spesso alla fine dell’episodio inaspettatamente succede qualcosa che sembrerebbe confermare la storia del capitano.

                             YouTube– Die Sendung mit der Maus – Käpt’n Blaubär und die Zukunft 1991

Nulli und Priesemut è una serie di libri illustrati dell’autore Matthias Sodtke, le cui storie sono state anche trasformate in film d’animazione e trasmesse nella serie televisiva Die Sendung mit der Maus.
Il coniglio Nulli e la rana Priesemut sono i protagonisti e le storie ruotano intorno al tema dell’amicizia.

                               YouTube– Die Sendung mit der Maus – Nulli und Priesemut

Sachgeschichten

Di solito per trasmissione vengono presentate due Sachgeschichten prodotte da diverse compagnie di produzione. Queste storie durano di di solito un solo episodio. Nel caso di film più lunghi sono spesso interrotti da unintermezzo del Topo. Temi particolarmente complessi sono distribuiti su più episodi o speciali, per esempio la costruzione di un Airbus, che una squadra di telecamere ha seguito a lungo, una fattoria biologica nel corso di un anno, il disastro di Chernobyl o il dopoguerra in Germania.I temi delle storie sono molto diversi: l’antica Roma, le ortiche, il principio di Archimede, l’elezione del Bundestag, Chernobyl, la reazione a catena, Internet, il dopoguerra, la stazione spaziale Mir, la fabbricazione di innumerevoli prodotti e domande quotidiane.

                           YouTube– Wie kann man Müll selbst trennen? (2015)- Sachgeschichten mit Armin Maiwald
                      YouTube– Wie kommen Löcher in den Käse? (2014)- Sachgeschichten mit Armin Maiwald
 Foto di copertina von Alexandra ❤️A life without animals is not worth living❤️ auf Pixabay

Link per approfondire: 

Wikipedia- WDR (Westdeutscher Rundfunk Köln)

Wikipedia- Ralph Caspers

Wikipedia- Die Sendung mit der Maus

Wikipedia- Nulli und Priesemut (serie di libri illustrati)

Wikipedia- romanzo per bambini Le 13 vite e mezzo del capitano Orso Blu

Sesamstraße 

Das Erste Video: Der Bundespräsident gratuliert der Maus

Maus 50- Bundespräsident empfängt die Maus und Mark Forster singt für sie

WDR Presse- Sendung mit der Maus

Presse WDR- PDF 40 Jahre Elefant

WDR- Bauwerke 

WDR- Die Seite mit der Maus (personaggi, storie, audio, video) e Wir feier mit der Maus

WDR – Lachgeschichten

YouTube- video sul compleanno del Topo

Bibliothek der Sachgeschickten mit der Maus und Armin Maiwald (Shop)

YouTube- Bibliothek der Sachgeschickten mit der Maus und Armin Maiwald

Museum mit der Maus a Colonia (Vestfalia)

Checkeins.de- Die Sendung mit der Maus

YouTube- Die Sendung mit der Maus / Maus gießen Aluminium / Happy Birthday 50 Jahre die Sendung mit der Maus

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...