Dal 22 marzo richiudono scuole e asili in alcuni distretti sassoni

Nei distretti del Nordsachsen (224,5), Zwickau (213), Meißen (133) e Monti Metalliferi (199,7) gli asili e le scuole richiuderanno dal 22 marzo a causa delle incidenze superiori a 100 per 100.000 abitanti per diversi giorni consecutivi.  Nel Vogtlandkreis le scuole sono chiuse dal 1 marzo e rimarranno chiuse fino a dopo Pasqua, a causa dell’alta incidenza di 325. 

di Mara Boifava

Questo è stato concordato dal ministro della Salute Petra Köpping e dal ministro dell’Istruzione Christian Piwarz dopo dettagliate consultazioni con i distretti di Zwickau, Meißen, Erzgebirge e Nordsachsen. Secondo l’attuale decreto gli asili e le scuole devono essere chiusi di nuovo se il valore di incidenza di sette giorni supera il valore di 100 nuove infezioni per 100.000 abitanti per cinque giorni consecutivi all’interno di un distretto o di una città. La frequenza in classe nelle scuole e negli asili può poi essere ripresa se il valore di incidenza scende sotto 100 per cinque giorni consecutivi. Si può evitare la necessaria chiusura delle strutture se il superamento del valore di incidenza è dovuto a uno specifico aumento del numero di infezioni spazialmente limitato, come in un hotspot, non legato al funzionamento degli asili e delle scuole. Si può evitare la chiusura anche nel caso si osservi una tendenza discendente dell’incidenza. Tuttavia queste eccezioni non possono essere applicate ai distretti interessati. Nei quattro distretti nominati verrà nuovamente allestita l’assistenza d’emergenza.

Formblatt zum Nachweis der beruflichen Tätigkeit für die Notbetreuung

Ulteriori informazioni a riguardo: Eltern, Schüler, Lehrkräfte, Erzieher

Il ministro dell’Istruzione Christian Piwarz si rammarica della decisione e vede la necessità di un cambiamento nel successivo decreto sassone:

“Mi rammarico della decisione e capisco la disperazione dei genitori e dei bambini. Dobbiamo trovare altre soluzioni in futuro. Questo è quello su cui stiamo lavorando. L’obiettivo deve essere che dopo le vacanze di Pasqua l’apertura delle scuole e degli asili possa essere permessa e accompagnata da un intenso regime di test. Questo renderebbe l’attività nelle strutture relativamente sicura. Allo stesso tempo questo significa che il valore di incidenza non può più essere l’unico fattore decisivo nella valutazione della situazione”.

Sono esclusi dalla chiusura gli scolari delle classi d’esame, che potranno continuare a frequentare le loro scuole. Le classi d’esame sono:

  • licei: classi 11 e 12,
  • licei professionali: classi 12 e 13
  • Oberschule: classi 10 e 9 (Hauptschulbildungsgang)
  • Förderschulen: classi finali delle Förderschulen con l’attenzione speciale sull’apprendimento e Förderschulen con il piano didattico per Oberschule.
  • Scuole professionali: tutte le classi dell’ultimo anno, comprese le classi dell’ultimo anno e penultimo anno della formazione professionale di base, in cui gli alunni partecipano alla prima parte di un esame finale composto da due parti distinte.
  • Berufsfachschule: classi dell’ultimo anno e del penultimo anno, che conseguiranno un diploma di professione
  • Fachschulen- classi dell’ultimo anno
  • Fachoberschulen- classi dell’ultimo anno
  • Oberschule serale: classi dell’ultimo anno
  • licei serali: classi 11 e 12
  • collegi: classi 11 e 12

La misura di chiusura delle scuole è reso necessaria a causa dell’incidenza al di fuori delle scuole, tuttavia dopo una prima valutazione dei test fai da te è stato confermato il basso tasso di infezione tra insegnanti e scolari. Da mercoledì 17 marzo solo coloro che partecipano al test o presentano un risultato negativo possono partecipare alle lezioni. Gli scolari sassoni devono essere testati una volta alla settimana e gli insegnanti e altro personale scolastico due volte alla settimana.

Il ministero dell’Istruzione ha pubblicato una prima valutazione provvisoria dei circa 163.700 test fai da te nelle scuole secondarie: tra i 138.300 test degli scolari sono stati registrati solo 168 risultati positivi dei test fai da te, ovvero circa lo 0,12%. Tra i 25.400 test degli insegnanti lo 0,13%, 34 test, sono positivi. 3.400 scolari e 25 insegnanti hanno rifiutato il test e circa 10.000 scolari e 1.536 insegnanti hanno invece presentato un test attuale negativo. Il ministro Christian Piwarz ha ringraziato soprattutto ancora una volta i direttori scolastici e gli insegnanti che hanno permesso l’organizzazione e la realizzazione dei test in così poco tempo:

“So che stiamo chiedendo molto qui. Ma sappiamo tutti per cosa lo stiamo facendo. Si tratta di far sì che i bambini possano imparare nelle scuole. In tempi di pandemia è responsabilità di tutti assicurarsi che la scuola rimanga un luogo il più sicuro possibile. Il test fai da te che ha luogo nelle sedi scolastiche dà agli scolari e a tutto il personale scolastico chiarezza sulla situazione dell’infezione nella sede scolastica. Alla luce di queste basse cifre di infezione, è irresponsabile stigmatizzare i bambini in particolare come portatori di questa pandemia”. 

Infine la ministra della Salute Petra Köpping e il ministro dell’Istruzione Christian Piwarz hanno comunicato che da lunedì 29 marzo chiuderanno anche gli asili nei distretti di Görlitz, del Mittelsachsen e della Svizzera Sassone, così come della città di Chemnitz, a causa del superamento del valore 100 nell’incidenza di sette giorni per cinque giorni lavorativi consecutivi e verrà allestita un’assistenza d’emergenza (modulo sopra). Gli asili del Landkreis Leipzig, invece, potranno rimanere aperti nonostante l’incidenza di 134 in quanto era stato precedentemente chiarito che le infezioni non erano interne agli asili, bensì provenienti dall’esterno.

La Sassonia sta considerando di inserire nel prossimo decreto l’obbligo di effettuare il test due volte a settimana anche negli asili, al fine di consentire la riapertura degli asili dopo Pasqua, il 6 aprile. Il prossimo decreto verrà discusso lunedì 29 marzo e pubblicato la sera stessa o la mattina dopo.

Foto von form PxHere

Link per approfondire: 

In einigen Landkreisen müssen Schulen und Kitas ab Montag schließen (18.03)

Im Landkreisen Meißen müssen Schulen und Kitas ab Montag schließen (19.03)

Ultimo decreto d’inverno, le regole in Sassonia dall’8 marzo

Erste Auswertung der Selbsttests an Schulen: Geringe Infektionsrate bei Lehrern und Schülern bestätigt sich (19.03)

In Chemnitz und drei Landkreisen müssen Kitas in die Notbetreuung gehen

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...