Incidenza in ribasso: la Sassonia si prepara

La Sassonia ha pubblicato il nuovo decreto in vigore dal 10 al 30 maggio incluso. Il decreto si basa sull’incidenza e sul numero di letti occupati da pazienti Covid-19 nei reparti normali degli ospedali. Rimane in vigore il Notbremse federale sopra l’incidenza 100, mentre al di sotto di questo limite le misure rimangono nelle mani dei Länder e la Sassonia ha previsto riaperture sotto i tassi 100 e 50.

di Mara Boifava

L’attuale incidenza sassone media è 179 (dato del 6.05), quella di Lipsia è 97 (dato di oggi 7 maggio). Tuttavia è il primo giorno di incidenza sotto i 100, ieri era ancora 103. La curva dell’incidenza a Lipsia è comunque momentaneamente in calo. Nei distretti o città con un’incidenza superiore a 100 per tre giorni consecutivi rimarrà in vigore il Notbremse, la legge con le misure a livello federale, con coprifuoco, restrizioni e naturalmente obbligo di mascherina FFp2 sui mezzi, mentre sotto il limite 100 ogni Land ha potere decisionale. Tutti gli allentamenti legati all’incidenza verranno revocati se il rispettivo valore limite verrà superato per tre giorni consecutivi e ogni città e distretto dovrà comunicare le eventuali misure a partire dal quarto giorno di superamento del limite 100.

Qui potete vedere lo schema dell’incidenza del Freistaat e Lipsia. Quanto ai posti letto, la situazione nel Krankenhauscluster di  Dresden è di 381 posti occupati (71,1 %), in quello di Leipzig 146 (57,3 %)  e nel Krankenhauscluster di Chemnitz 547 (70,9 %).

Coronavirus.Sachsen– Inzidenz 6.05

Vediamo il decreto punto per punto sotto l’incidenza 100 per tre giorni consecutivi:

Conferenza stampa del 4.05 con la ministra sassone della Sanità Petra Köpping, il responsabile della DRK (Croce Rossa e Impfportal) Rüdiger Unger e il ministro degli Interni Roland Wöller

In genere a ogni cittadino è richiesto di continuare a ridurre i contatti al minimo indispensabile, di rispettare le norme igieniche e distanza minima e infine di ridurre i viaggi e le visite non necessari.

Una delle novità riguarda gli allentamenti per le persone completamente vaccinate e i guariti, secondo le direttive della legge federale in approvazione. I vaccinati saranno in futuro considerati come le persone che possono fornire la prova di un test negativo dello stesso giorno. I guariti riceveranno questo stato nei sei mesi successivi alla guarigione, o 14 giorni dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino anche oltre questi 6 mesi.

Per scuole e parrucchieri non cambierà nulla rispetto a adesso (test, dati ecc). I parrucchieri rimarranno aperti nonostante l’incidenza, le scuole verranno chiuse a partire da un’incidenza di 165 nel distretto o città, come previsto dal Notbremse.

Ultimi articoli pubblicati sulle scuole:

Chiusura delle scuole e esami ai tempi di Corona (25 aprile)

Le scuole sassoni riaprono il 12 aprile ( 9 aprile)

Dal 22 marzo richiudono scuole e asili in alcuni distretti sassoni (21 marzo)

Regole della Sassonia sotto l’incidenza 100 e 50

Regole da un’incidenza di 7 giorni per cinque giorni lavorativi consecutivi sotto 100 nella città o distretto:

  • INCONTRI- Al chiuso saranno permessi incontri di max 5 persone o due gruppi abitativi, mentre all’aperto di massimo 10 persone. Ai matrimoni sarà permessa la partecipazione di un massimo di 20 persone e 30 ai funerali. Nel caso di presenza di più di dieci persone tutti i partecipanti dovranno presentare un test giornaliero e rispettare la distanza minima di 1,5m. Sopra l’incidenza 100 il Notbremse federale prevede che un gruppo abitativo possa incontrarsi in pubblico e in privato solo con una persona esterna al gruppo abitativo. Gli incontri per le funzioni religiose sono permessi rispettando igiene, obbligo di mascherina e distanze.
Twitter- Mirek Klaus @czpromoter

Rimangono in vigore le regole precedenti sulle mascherine chirurgiche (OP e FFp2 o simili) e sui luoghi in cui indossarle.

I bambini fino a 6 anni sono esentati dall’obbligo di indossare una maschera, mentre i bambini fino a 10 anni sono esentati dall’obbligo di indossare maschere nelle zone pedonali e nelle aree dedicate allo sport e al gioco. I bambini tra i 6 e i 14 anni in queste aree possono indossare anche mascherine chirurgiche al posto della FFp2.
Deve essere presentata una certificazione medica in caso di impossibilità per disabilità o malattia cronica. I certificati dovranno essere presentati in originale.
È consentito togliere la mascherina per comunicare con persone con problemi di udito o per altre ragioni impellenti.
Esenti dal requisito della mascherina sono inoltre:
a. automobilisti e conduttori di mezzi (se da soli sul veivolo),
b. persone che si spostano senza usare mezzi di trasporto pubblico e
che praticano attività sportive,
c. Persone che parlano alle riunioni delle comunità religiose.

  • RISTORAZIONE e TURISMO– Oltre al ritiro e alla consegna del cibo la ristorazione potrà aprire gli spazi all’aperto con la prenotazione di appuntamenti, la registrazione dei contatti e la verifica su base giornaliera, se applicabile. Rimane l’obbligo di test attuale del giorno quando più di due gruppi abitativi sono seduti a un tavolo. I campeggi e le case di vacanza non saranno più soggetti al divieto di alloggio, tuttavia rimarranno necessari il piano igienico, la registrazione dei contatti e il monitoraggio.
  • EVENTI e MUSEI– Musei, biblioteche, gallerie, mostre, memoriali, cinema, teatri, teatri d’opera, le sale da concerto, le sale da concerto, i teatri musicali e le strutture simili per il pubblico, così come gli eventi culturali all’aperto verranno permessi con prenotazione di appuntamenti, registrazione, tracciamento dei contatti e test attuali del giorno.

L’apertura di cinema drive-in, biblioteche multimediali, biblioteche specializzate, le biblioteche delle università, la biblioteca statale e universitaria sassone e la biblioteca nazionale tedesca, così come gli archivi pubblici sono permesse senza le restrizioni. Invece fiere e congressi rimangono vietati.

  • SPORT– Le palestre sono autorizzate ad aprire per i trattamenti medici necessari e per gli sport senza contatto. Per le attività sportive non necessare per motivi medici nelle palestre gli sportivi nelle palestre dovranno fornire un test del giorno negativo e i dati. Le lezioni di nuoto della scuola primaria sono invece permesse.
  • Scuole di musica, danza, università, VHS e simili riaperte con test e tracciamento dei contatti. Vedere il paragrafo a riguardo (qui sotto)

Con un’incidenza inferiore alla soglia di 50 su cinque giorni lavorativi sono permesse queste riaperture ( senza le condizioni esposte sopra con un’incidenza tra 100 e 50) :

  • aree di ristorazione all’aperto, giardini zoologici e botanici
  • sport senza contatto in impianti sportivi al chiuso e all’aperto. In aree e impianti sportivi all’aperto saranno permessi anche sport senza contatto in piccoli gruppi di non più di 20 persone.
  • I pernottamenti dei turisti con la prenotazione preventiva, un test negativo e il monitoraggio dei contatti.
  • negozi senza appuntamento (Click and Meet, Click and Collect), senza limitazione del numero degli ingressi o senza limitazione delle merci in vendita.
  • musei, memoriali, biblioteche, cinema, teatri e simili

Tipi di test e obbligo di test


Un test rapido antigenico è un test rapido eseguito da personale esperto. Un test fai da te, effettuato dalla persona interessata sotto la supervisione di personale esperto o medico, è considerato equivalente a un test rapido. Il test rapido deve essere approvato dall’Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici. I test approvati sono disponibili qui Liste der Antigen-Tests zum direkten Erregernachweis des Coronavirus SARS-CoV-2.

Un test PCR è un test basato sulla cosiddetta reazione a catena della polimerasi che può rilevare il materiale genetico del virus nel campione in laboratorio.
Le persone risultate positive a un test rapido devono urgentemente sottoporsi a un nuovo test PCR e entrare in quarantena.

Un test fai da te è un test rapido dell’antigene destinato all’uso da parte di privati.
I test approvati sono:
Selbsttests durch Laien

I test fai da te non saranno più accettati dal 22 maggio.

In caso di risultato positivo dei test la persona interessata deve immediatamente far eseguire un test PCR e mettersi in quarantena.

Chi deve sottoporsi ai test:

  • I dipendenti e i lavoratori autonomi con contatto diretto con i clienti sono obbligati a sottoposti a test due volte a settimana. La prova dei test deve essere conservata per un periodo di quattro settimane. I datori di lavoro sono obbligati a mettere i test a disposizione dei dipendenti gratuitamente.
  • Per l’uso di servizi legati al corpo e la partecipazione alle lezioni di guida, scuole di canottaggio e di volo così come struttue simili è necessario un test del giorno del cliente.
  • I partecipanti e gli insegnanti dei corsi di integrazione sono obbligati a presentare un test due volte alla settimana.
  • Gli obblighi di test non si applicano alle persone fino a 6 anni.
  • L’obbligo di test non si applica alle persone,
  1. che dimostrano di avere una protezione vaccinale completa contro la SARS-CoV2 a partire da 14 giorni dalla vaccinazione,
  2. che sono guariti dall’infezione da SARS-CoV-2 per sei mesi dalla guarigione o per un tempo superiore se hanno ricevuto una dose di vaccinazione.

Manifestazioni


Sono permesse solo in un luogo fisso e con un massimo di 1.000 partecipanti, a condizione che si usi la mascherina e si mantenga la distanza minima.
Se l’incidenza di sette giorni supera il valore limite di 200 saranno permessi un massimo di 200 partecipanti e solo 10 con un’incidenza superiore a 300.

Strutture e attività ricreative


L’apertura di strutture e attività ricreative e per il tempo libero rimane non permessa. Tra queste strutture:

  1. parchi di divertimento, parchi a tema, parchi giochi al coperto,
  2. circhi,
  3. funivie nel traffico escursionistico, navigazione fluviale e lacustre nel traffico escursionistico,
  4. trasporto turistico in treno e in autobus, crociere fluviali,
  5. Discoteche, club, club musicali,
  6. sale da gioco, casinò, negozi di scommesse,
  7. stabilimenti di prostituzione, eventi di prostituzione, agenzie di prostituzione e veicoli di prostituzione, e
  8. altre attività commerciali per il tempo libero.
  9. L’apertura di strutture e offerte di ricreazione per bambini e giovani e le gite scolastiche.

Università, Vhs, scuole di istruzione per adulti, scuole d’arte e danza

Le università, Berufsakademie Sachsen dovrebbero rinunciare all’insegnamento in presenza. Ciò non vale in particolare per attività di laboratorio, tirocini, periodi di formazione pratica e artistica ed esami. L’istituzione competente o l’autorità d’esame regolano i dettagli. La registrazione o il monitoraggio dei contatti deve essere fornita in caso di lezioni in presenza. Nelle Volkshochschulen, strutture di formazione e aggiornamento per adulti in caso di lezione in presenza i visitatori e gli insegnanti sono obbligati a presentare un test due volte a settimana e a fornire i dati.
L’apertura e la gestione di scuole d’arte, di musica e di danza, così come le lezioni di musica da parte di insegnanti freelancer è vietata.
Se l’incidenza di sette giorni è inferiore alla soglia di 165 le lezioni individuali sono permesse previo piano igenico, registrazione di contatti, test di impiegati e test del giorno degli alunni. Nelle scuole di danza è permesso ballare con un partner di danza regolare.

Visite e ingresso a ospedali, strutture sanitarie, case di cura, strutture per anziani

Guardate il capitolo corrispondente in Le regole in Sassonia dal 1 aprile e intorno a Pasqua

Lavoratori stagionali

Guardate il capitolo corrispondente in Le regole in Sassonia dal 1 aprile e intorno a Pasqua

Progetti modello


Il distretto amministrativo o la città competenti possono, per un periodo limitato, autorizzare la realizzazione di un progetto modello d’importanza per il Land in deroga alle strutture e ai servizi chiusi in conformità con la presente ordinanza. Non possono essere approvati più di due progetti modello per distretto o città nello stesso periodo di tempo. Prima dell’approvazione deve essere raggiunto un accordo con il commissario sassone per la protezione dei dati e una commissione di esperti istituita presso il Ministro di Stato per la Cultura e il Turismo, nel Ministero di Stato per la Scienza, la Cultura e il Turismo, nel Ministero di Stato Sassone per gli Affari Sociali e la Coesione Sociale.
I progetti modello significativi per Il Land devono essere dedicati all’investigazione dello sviluppo di infezioni e la sperimentazione di concetti di piani Corona e di sistemi digitali per il trattamento dei dati personali in conformità con la protezione dei dati e la loro trasmissione al dipartimento della Sanità pubblica per il breve termine.

Zoo di Lipsia

Lo zoo di Lipsia riaprirà le sue porte dal 10 maggio dopo 189 giorni senza visitatori, nonostante la città di Lipsia sia solo da un giorno sotto il limite 100 e il decreto sassone preveda la riapertura degli zoo sotto l’incidenza 50.

“Siamo sollevati e fortemente eccitati per il ritorno dei nostri ospiti. Per più di sei mesi abbiamo dovuto affrontare la vita quotidiana senza di loro. Ora i preparativi per l’inizio previsto per lunedì sono in pieno svolgimento”.

il direttore dello zoo Prof. Jörg Junhold.

La riapertura è vista come un segnale di speranza per altre istituzioni culturali, finora lo zoo non è stato riaperto per paura dell’afflusso oltre i confini regionali.

Il fatto che l’attuale valore d’incidenza si sia stabilizzato al livello che permette l’apertura della più grande attrazione turistica di Lipsia è grazie al comportamento prudente della gente di Lipsia in questa difficile situazione. Vedo il fatto che lo zoo sia ora autorizzato ad accogliere di nuovo i visitatori come un segnale di speranza che nel prossimo futuro anche i musei e poi altre istituzioni culturali della nostra città potranno accogliere di nuovo il pubblico”

L’amministratore della Cultura Dr. Skadi Jennicke


“Nella pandemia di Corona, il successo dello zoo lo ha penalizzato: la sua attrazione oltre i confini della città è così grande che eravamo preoccupati che le incidenze a Lipsia potessero aumentare con l’apertura dello zoo e che avremmo messo in pericolo scuole e asili. Tuttavia, lo sviluppo dei casi a Lipsia è ora stabile, e in tutta la Sassonia si punta nella giusta direzione. Ora consideriamo responsabile riaprire le aree esterne dello zoo come un primo passo e offrire di nuovo alle famiglie stressate una bella alternativa di svago”.

Il sindaco di Lipsia Burkhard Jung

Tuttavia verranno applicate severe norme di protezione e igiene:

  • le case degli animali e i negozi dello zoo devono rimanere chiusi. Invece le strutture di ristorazione potranno offrire cibi e bevande da asporto.
  • le mascherine mediche devono essere indossate anche all’aperto nei punti di incontro, code e dove la distanza minima di 1,50 metri non può essere mantenuta.
  • i visitatori dello zoo dovranno comprare un biglietto online del giorno a prezzo invernale ridotto e a partire dai 6 anni fornire la prova di un test rapido del giorno (centri, farmacie o fai da te).
    I visitatori giornalieri e i possessori di biglietti annuali possono ottenere tutte le informazioni sul sito dello zoo. I biglietti sono in vendita dal 7 maggio per i primi tre giorni di apertura del 10, 11 e 12 maggio.

Oltre alla prole dei leoni Kigali e Majo ora 20 dinosauri a grandezza naturale popolano il terreno dello zoo. L’esposizione, progettata dal consulente di Jurassic Park Don Lessem, celebrerà così anche la sua premier sul suolo tedesco: dall’Argentinosaurus, il più grande dinosauro mai trovato con una lunghezza di 35 metri, al Tyrannosaurus Rex e agli impressionanti pterosauri. La visita alla mostra è inclusa nel biglietto dello zoo

Foto di copertina: Nikolaikirchhof und Freiheitssäule

Link per approfondire:

Riassunto del decreto (pubblicato il 5 maggio, punto ab dem 10. Mai)

comunicato sulle misure sotto l’incidenza 100 e l’incidenza 50– Medien Sachsen (4.05)

Decreto completo (41 pagine, pubblicato il 6.05)

Conferma di Lipsia del decreto sassone

Il Bundestag approva il Notbremse

Sachsen- Kabinett beschließt neue Corona-Schutz-Verordnung (4.05)

Vaccinati e guariti, nuove libertà

Obbligo di mascherina FFp2 sui mezzi pubblici

Rki Inzidenzen

Zoo Leipzig öffnet nach 189 Tagen wieder

3 commenti

  1. […] PCR, Bürgertest (test rapido gratuito) o Schnelltest? Dove posso fare un test velocemente? Ecco una lista dei centri a Lipsia e non, ordinata per gruppi di quartieri. Importante: Dal 22 maggio in Sassinia e a Lipsia non viene più accettato il test fai da te con l’autodichiarazione. Lo ha deciso il Gabinetto della Sassonia insieme a altri dettagli sui test e le modifiche rimarranno in vigore fino al 30 maggio, così come il decreto sassone. […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...