Cala l’incidenza, si aprono nuove prospettive

Il 26 maggio 2021 il Governo sassone ha approvato un nuovo decreto, che renderà possibili ulteriori aperture. Il regolamento modificato entrerà in vigore il 31 maggio 2021 fino al 13 giugno 2021. Verranno mantenuti come criteri l’incidenza di 7 giorni, i test, e il numero di letti occupati da pazienti Corona in reparti normali. La Sassonia ha previsto riaperture sotto i tassi 100, 50 e 35. Sotto un’incidenza 50 stabile le scuole torneranno in Regelbetrieb regolare. Propettive anche per gli hotel e i viaggi turistici dal 14 giugno.

di Mara Boifava

L’attuale incidenza sassone media è decisamente inferiore all’inizio di maggio 39,4 (contro i 179 del 7 maggio), quella di Lipsia è 27,8 (contro i 97 del 7 maggio). La curva dell’incidenza a Lipsia è quindi decisamente in calo. Si ricorda che nei giorni festivi in maggio non è stata comunicata l’incidenza e che questa potrebbe essere quindi leggermente superiore ai dati registrati, tuttavia la situazione rimane comunque decisamente più rilassata.

Nei distretti o città con un’incidenza superiore a 100 per tre giorni consecutivi rimarrà in vigore il Notbremse, la legge con le misure a livello federale, con coprifuoco, restrizioni e naturalmente obbligo di mascherina FFp2 sui mezzi, mentre sotto il limite 100 ogni Land ha potere decisionale. Tutti gli allentamenti legati all’incidenza verranno revocati se il rispettivo valore limite verrà superato per tre giorni consecutivi e ogni città e distretto dovrà comunicare le eventuali misure a partire dal quarto giorno di superamento del limite 100. In realtà in Sassonia solo il distretto dei Monti Metalliferi oscilla intorno ai 100, gli altri sono tutti al di sotto, quindi in tutta la Sassonia la decisione torna nelle mani del Land. Lipsia è da 3 giorni sotto l’incidenza 50, ma ci sono state ferie di mezzo, che non vengono conteggiate, quindi bisognerà aspettare ancora qualche giorno.

Qui potete vedere lo schema dell’incidenza del Freistaat e Lipsia. Quanto ai posti letto, la situazione nel Krankenhauscluster di  Dresden è di 238 posti occupati (55,0 %), in quello di Leipzig 87 (46,0 %)  e nel Krankenhauscluster di Chemnitz 284 (52,7 %).

Coronavirussachsen.de- Infektionsfälle
Conferenza stampa del 26.05 con la ministra sassone della Sanità Petra Köpping, il ministro del Lavoro e Economia Martin Dulig e la ministra della Giustizia Katja Maier

Riassunto del decreto (punto ab dem 31. Mai)

comunicato sulle misure dal 31.05 sotto l’incidenza 100, 50 e 35– Medien Sachsen (26.05)

Decreto completo (29 pagine, in tedesco)

Conferma di Lipsia del decreto sassone

In genere a ogni cittadino è richiesto di continuare a ridurre i contatti al minimo indispensabile e di rispettare le norme igieniche e distanza minima.

La Germania, come sapete, ha emesso una legge federale sugli ingressi nel Paese e sulle esenzioni dalla quarantena per vaccinati e guariti. Qui potete leggere le informazioni a riguardo:

La Germania allenta le regole per l’ingresso nel Paese. Vacanze di nuovo in agenda?

Per quanto riguarda i viaggi turistici e gli hotel in Sassonia ci saranno novità a partire dal 14 giugno, ovvero con il prossimo decreto. La ministra sassone del Turismo e Cultura ha anticipato qualcosa. Verso il fondo dell’articolo trovato un paragrafo a riguardo. Per scuole e parrucchieri non cambierà nulla rispetto a adesso (test, dati ecc). I parrucchieri rimarranno aperti nonostante l’incidenza, le scuole verranno chiuse a partire da un’incidenza di 165 nel distretto o città, come previsto dal Notbremse. Sulle scuole metterò un paragrafo in fondo.

In genere, per ristorazione, musei, sport (ecc.) continueranno a valere le regole di riapertura del decreto sassone precedente e di Lipsia (L’incidenza scende: Lipsia riapre a piccoli passi), a cui sono state aggiunte nuove possibilità di riapertura con le tre incidenze. Qui sotto inserirò le variazioni.

Regole della Sassonia sotto l’incidenza 100, 50 e 35

  • INCONTRI-  Con un’incidenza di 7 giorni inferiore a 100 continueranno ad essere applicate le precedenti restrizioni di contatto in privato di un massimo di due famiglie per un massimo di cinque persone in casa, all’aperto sono permesse dieci persone. Con un’incidenza di 7 giorni inferiore a 50 sono autorizzati incontri di dieci persone senza alcuna restrizione sul numero dei gruppi abitativi. I bambini fino a 14 anni continuano a non conteggiati. Ai matrimoni sarà permessa la partecipazione di un massimo di 20 persone e 30 ai funerali. Nel caso di presenza di più di dieci persone tutti i partecipanti dovranno presentare un test giornaliero e rispettare la distanza minima di 1,5m. Gli incontri per le funzioni religiose sono permessi rispettando igiene, obbligo di mascherina e distanze. Sopra l’incidenza 100 il Notbremse federale prevede che un gruppo abitativo possa incontrarsi in pubblico e in privato solo con una persona esterna al gruppo abitativo. Per ora non è più il caso della Sassonia.
  • MASCHERINA– Rimangono in vigore i regolamenti per le mascherine mediche (Op o FFp2). Sopra l’incidenza 100 sui mezzi pubblici deve essere indossata una mascherina FFp2, mentre sotto l’incidenza 100 può essere indossata anche una mascherina chirurgica.
Twitter- Mirek Klaus @czpromoter

Rimangono in vigore le regole precedenti sulle mascherine chirurgiche (OP e FFp2 o simili) e sui luoghi in cui indossarle. A Lipsia il requisito della mascherine all’aperto nella zona pedonale è stato sostituito da un appello alla responsabilità personale delle persone per proteggersi laddove la distanza minima di 1,50 metri non può essere mantenuta. Al mercato settimanale, invece, l’obbligo delle mascherine rimarrà in vigore, e continuerà anche ad essere applicato invariato nelle scuole, nei negozi e sui mezzi pubblici, come da decreto sassone.

bambini fino a 6 anni sono esentati dall’obbligo di indossare una maschera, mentre i bambini fino a 10 anni sono esentati dall’obbligo di indossare maschere nelle zone pedonali e nelle aree dedicate allo sport e al gioco. I bambini tra i 6 e i 14 anni in queste aree possono indossare anche mascherine chirurgiche al posto della FFp2.
Deve essere presentata una certificazione medica in caso di impossibilità per disabilità o malattia cronica. I certificati dovranno essere presentati in originale.
È consentito togliere la mascherina per comunicare con persone con problemi di udito o per altre ragioni impellenti.
Esenti dal requisito della mascherina sono inoltre:
a. automobilisti e conduttori di mezzi (se da soli sul veivolo),
b. persone che si spostano senza usare mezzi di trasporto pubblico e
che praticano attività sportive,
c. Persone che parlano alle riunioni delle comunità religiose.

Regole da un’incidenza di 7 giorni per cinque giorni lavorativi consecutivi sotto 100 nella città o distretto:

  • SUPERMERCATI E NEGOZI. Tutti gli esercizi commerciali potranno aprire ai clienti che presentano un test giornaliero. Supermercati, ferramenta e altre offerte di servizi di base continueranno ad essere esentati dai test. Dal momento che tutti gli esercizi commerciali saranno aperti, con o senza il test, cadranno le offerte di Click & Meet e Click & Collect. Queste verranno riproposte nel caso di aumento improvviso dei casi.
  • SPORT. Sono permessi sport all’aperto per gruppi di massimo 20 minori. Inoltre è possibile fare sport senza contatto in strutture al chiuso e sport di contatto in impianti sportivi all’aperto. Questo vale per gruppi di massimo 30 soggetti, previ registrazioni di dati/ contatti e il test obbligatorio. Gli istruttori di sport devono fare generalmente un test attuale al giorno.
  • L’apertura di PISCINE all’aperto è permessa con la registrazione dei contatti e un piano di igiene. I visitatori devono presentare un test negativo del giorno di visita.
  • I PARCHI di svago e di divertimento sono autorizzati ad aprire e sono soggetti agli stessi requisiti delle piscine all’aperto.
  • Le offerte di RICREAZIONE per bambini, giovani e famiglie sono possibili, ad eccezione delle gite scolastiche, se è disponibile un piano di igiene , una registrazione dei contatti e un test attuale del giorno per gli ospiti.

Se l’incidenza di 7 giorni in un distretto o in una città si stabilizza sotto il valore di 50 per cinque giorni consecutivi c’è la possibilità che riaprano:

  • la ristorazione al chiuso con la registrazione dei contatti e un piano igienico. Se le persone di più di un gruppo abitativo sono sedute allo stesso tavolo dovranno fornire la prova di un test attuale del giorno.
  • Sport di contatto in strutture sportive al chiuso con un massimo di 30 persone con un test attuale del giorno e la registrazione dei contatti. Il personale dei centri sportivi e palestre dovranno sottoporsi al test ogni giorno.

Se il livello di incidenza di 7 giorni scende al di sotto di 35 per 14 giorni consecutivi cade l’obbligo di test nelle seguenti aree:

Per i clienti del commercio al dettaglio, ristoranti e alberghi, zoo giardini botanici così come parchi di divertimento e di svago e siti culturali.

Dove fare i test? Guardate qui Dove si possono fare i test COVID-19?

Progetti modello


La procedura di approvazione dei progetti modello sarà adattata: al posto di un’approvazione basterà un accordo con il commissario sassone per la protezione dei dati.

Scuola e asili


Il nuovo decreto prevede anche che sia di nuovo possibile il funzionamento regolare nelle scuole e negli asili al di sotto di un’incidenza stabile di 50 giorni per cinque giorni consecutivi nel rispettivo distretto o nella città. In tal caso entrerà in funzione il Regelbetrieb il giorno successivo, ovvero il sesto giorno.

Il Regelbetrieb per le scuole significa che l’insegnamento in presenza può avere luogo di nuovo per tutti gli alunni in tutte le materie e senza dividere le classi. Nelle scuole primarie, l’attenzione può continuare ad essere posta sulle materie fondamentali e di base sotto la responsabilità delle scuole. Negli asili possono di nuovo riunirsi le classi regolari secondo il piano pedagogico. Le gite scolastiche non sono ancora permesse, ma saranno di nuovo possibili con il prossimo decreto a partire dal 14 giugno.

Le scuole primarie nei distretti di Görlitz, Leipziger Land, Chemnitz, Meißen e Zwickau possono tornare al Regelbetrieb limitato il 25 maggio, dopo Pentecoste, poiché l’incidenza di sette giorni è inferiore a 100. Per le scuole primarie del distretto della Svizzera Sassone continuerà a essere applicato il Wechelbetrieb (alternanza) dal 25 maggio. Il funzionamento regolare limitato non è possibile a causa dell’aumento del numero di infezioni durante la Pentecoste e un’incidenza persistente per sette giorni superiore a 100.

Dal 2 giugno nel Nordachsen, Landkreis Leipzig e nelle città di Dresda e Chemnitz potranno riprendere le lezioni regolari per tutti gli alunni* e senza dividere le classi. Anche negli asili è di nuovo possibile un funzionamento regolare secondo i piani pedagogici.
Le scuole del distretto dei Monti Metalliferi hanno riaperto il 31 maggio in Wechselbetrieb in quanto anche qui l’incidenza è stabile sotto la soglia 100. , il prossimo passo sarà il Regelbetrieb limitato da mercoledì 2 giugno.

Dal 25 maggio 2021 tutti i genitori che vanno a lavorare e non possono far accudire loro figlio* altrove hanno diritto all’assistenza di emergenza. Una specifica classificazione del lavoro non è più necessaria. Pertanto, anche il certificato di lavoro non è più necessario come prova all’asilo o alla scuola. Ora è sufficiente presentare una dichiarazione scritta alla scuola e/o all’asilo che non è possibile occuparsi del bambino per motivi di lavoro. Le prove già esistenti rimangono valide.

L’assistenza d’emergenza nelle scuole primarie e negli asili verrà offerta in quei distretti in cui il valore di incidenza non è stato inferiore a 165 per cinque giorni lavorativi consecutivi (attualmente questo riguarda l’Erzgebirgskreis e la Mittelsachsen) così come nelle scuole primarie dove c’è il Wechselbetrieb (incidenza tra 100 e 165).

Rimane in vigore il requisito di fare il test due volte alla settimana per le persone che entrano nei terreni e negli edifici della scuola e dell’asilo. Tuttavia, l’obblgo del test non si applica più alle persone che portano o vengono a prendere i bambini e rimangono quindi pochi minuti nelle strutture. Gli accompagnatori sono tenuti a indossare una mascherina FFP2 o una maschera medica. Rimangono in vigore anche tutte le altre misure igieniche, obbligo di mascherina e distanza.

Hotel e i viaggi turistici dal 14 giugno

I pernottamenti a scopo turistico rimangono vietati per ora. In caso di pernottamento per motivi medici o lavorativi deve essere effettuata la registrazione dei contatti. Verrä permesso solo l’asporto dei cibi dai ristoranti delle strutture ricettive.
La gestione di campeggi e caravaning così come l’affitto di case di vacanza non sono coperti dal divieto di alloggio.
Se l’incidenza di sette giorni scender al di sotto del valore soglia di 50, le offerte di pernottamento sono consentite previa prenotazione di un appuntamento, registrazione del contatto e un test giornaliero all’inizio del soggiorno sono ammissibili.La città o distretto dovrà emettere un’ordinanza a riguardo.

Questa è un’anticipazione del prossimo decreto dal 14 giugno. Il punto è già stato chiarito per permettere a hotel e strutture turistiche di organizzarsi. In linea di principio a partire dal 14 giugno 2021 con un’incidenza di sette giorni inferiore a 100 anche in Sassonia saranno possibili pernottamenti turistici previa prenotazione, registrazione del contatto e test attuale all’inizio del soggiorno.

Inoltre saranno di nuovo permessi i viaggi turistici, sempre se l’incidenza sarà inferiore a 100. Questo include le funivie, la navigazione fluviale e lacustre, il traffico turistico ferroviario e di autobus e le crociere fluviali. Anche qui sarà obbligatorio un piano di igiene e i contatti devono essere registrati. I visitatori dovranno anche presentare un test attuale del giorno di visita. Il Ministero del Turismo sassone lavorerà con gli Stati federali per assicurarsi che le aperture per i viaggi in autobus siano coordinate su base nazionale.

“Sono lieta che con insieme ai punti chiave discussi oggi in Gabinetto, abbiamo chiaramente concordato che i pernottamenti in hotel e pensioni così come i viaggi in pullman turistici saranno nuovamente possibili dal 14 giugno in caso di un’incidenza inferiore a 100. Questa decisione dà all’industria alberghiera e degli autobus una migliore sicurezza di pianificazione ed è enormemente importante per l’industria in vista delle vacanze estive”.

La ministra sassone per la Cultura e il Turismo Barbara Klepsch
Foto di copertina: Gerd Altmann da Pixabay

Link per approfondire:

Tourismusministerin Barbara Klepsch begrüßt Öffnungsperspektive für Hotels und touristische Reisen ab dem 14. Juni (26.05)

Lockerung für Schulen und Kitas in weiteren Landkreisen (21.05)

Landkreis Sächsische Schweiz-Osterzgebirge: Grundschulen verbleiben im Wechselbetrieb (24.05)

Notbetreuung erweitert – keine Berufsgruppenzugehörigkeit mehr notwendig (20.05)

Normaler Schul- und Kitabetrieb unterhalb 50er Inzidenz möglich (26.05)

Dove si possono fare i test COVID-19?

La Germania allenta le regole per l’ingresso nel Paese. Vacanze di nuovo in agenda?

Riassunto del decreto (punto ab dem 31. Mai)

comunicato sulle misure dal 31.05 sotto l’incidenza 100, 50 e 35– Medien Sachsen (26.05)

Decreto completo

Conferma di Lipsia del decreto sassone

3 commenti

  1. […] L‘attuale decreto sassone, valido fino al 13 giugno 2021, prevede l’esenzione dagli obblighi di test se l‘incidenza di 14 giorni è inferiore a 35 nuove infezioni per 100.000 abitanti. Pertanto a Lipsia non verrà più applicato l’obbligo di test in alcune aree a partire dal 09.06.2021, in quanto la città si trova da 14 giorni sotto la soglia 35. […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...