Riaperture estive, niente test sotto la soglia 35

L’8 giugno 2021 il Governo sassone ha approvato un nuovo decreto, che renderà possibili ulteriori aperture. Il regolamento modificato entrerà in vigore il 14 giugno fino al 30 giugno. Verranno mantenuti come criteri per le riaperture le incidenze di 100, 50, 35, il numero di letti occupati e i test. Se l’incidenza di una città o distretto si troverà per cinque consecutivi sotto la soglia 35 cadrà l’obbligo di test, tranne che in alcuni settori.

di Mara Boifava

L’attuale incidenza sassone media è attualmente 15, costantemente in calo rispetto a fine maggio (39,4), quella di Lipsia è ormai 10 (contro i 27,8 di fine maggio).

In Sassonia non ci sono più distretti o città con un’incidenza superiore a 100 (l’incidenza locale più alta è stata registrata nei Monti Metalliferi, 34, seguiti dal Mittelsachsen con 29), quindi nel Freistaat varranno regole locali e non più il Notbremse, ovvero la legge con le misure a livello federale.

Nonostante gli allentamenti delle misure i cittadini sono comunque invitati alla cautela, al rispetto di distanza e norme igieniche, a ridurre i contatti al minimo necessario e a mantenere i contatti il più costanti possibili. Ove possibile, si deve mantenere una distanza minima di 1,5 metri dalle altre persone e si devono osservare altre misure igieniche.

Il nuovo decreto apporta vari aggiustamenti. D’ora in poi restrizioni o allentamenti scatteranno a partire dal giorno successivo dopo il quinto giorno di superamento o non superamento dei valori limite di 100, 50 o 35. Questo vale anche per l’incidenza di 35, infatti non si applica più la regola dei 14 giorni sotto la soglia 35.

La precedente soglia di 1.300 posti letto occupati dai pazienti Covid-19 nei reparti normali in Sassonia sarà estesa fino a includere l’occupazione dei letti nelle unità di terapia intensiva: se saranno occupati da pazienti Covid-19 più di 1.300 posti letto nei reparti normali o 420 posti letti nelle unità di terapia intensiva della Sassonia verranno revocati tutti gli allentamenti.

Qui potete vedere lo schema dell’incidenza del Freistaat e Lipsia. Quanto ai posti letto, la situazione nel Krankenhauscluster di  Dresden è di 112 posti occupati (40,9 %), in quello di Leipzig 43 (30,3 %)  e nel Krankenhauscluster di Chemnitz 155 (43,7 %).

Riassunto del decreto (punto ab dem 14. Juni)

comunicato sulle misure dal 14.06 sotto l’incidenza 100, 50 e 35– Medien Sachsen (8.06)

Decreto completo (33 pagine, in tedesco)

Conferma di Lipsia del decreto sassone

Restrizioni di contatto


Con un valore di incidenza di 7 giorni inferiore a 100 sono permessi incontri di due gruppi abitativi, al chiuso con un massimo di cinque persone, o un massimo di dieci persone all’aperto.

Se la soglia è inferiore a 50 si possono incontrare fino a dieci persone, indipendentemente dal numero di gruppi abitativi.

Per quanto riguarda le feste di famiglia, di club o aziendali nei ristoranti, in locali propri o forniti da terzi è stato fissato un limite di 50 persone e solo se l’incidenza di 7 giorni sarà inferiore a 35. I bambini fino a 14 anni, le persone completamente vaccinate (da almeno 14 giorni) e i guariti non sono contati nel numero di persone.

Mascherine


Sui mezzi pubblici e nei supermercati e negozi, strutture culturali, ristoranti rimane l’obbligo di indossare la mascherina medica (FFp2 o chirurgica). Nelle aree pubbliche all’aperto rimane obbligatorio indossare la mascherina solo se non viene applicata la distanza minima di 1,5 metri.

A Lipsia il requisito della mascherine all’aperto nella zona pedonale è stato sostituito da un appello alla responsabilità personale delle persone per proteggersi laddove la distanza minima di 1,50 metri non può essere mantenuta. Al mercato settimanale, invece, l’obbligo delle mascherine rimarrà in vigore, e continuerà anche ad essere applicato invariato nelle scuole, nei negozi e sui mezzi pubblici, come da decreto sassone.

bambini fino a 6 anni sono esentati dall’obbligo di indossare una maschera, mentre i bambini fino a 10 anni sono esentati dall’obbligo di indossare maschere nelle zone pedonali e nelle aree dedicate allo sport e al gioco. I bambini tra i 6 e i 14 anni in queste aree possono indossare anche mascherine chirurgiche al posto della FFp2.
Deve essere presentata una certificazione medica in caso di impossibilità per disabilità o malattia cronica. I certificati dovranno essere presentati in originale.
È consentito togliere la mascherina per comunicare con persone con problemi di udito o per altre ragioni impellenti.
Esenti dal requisito della mascherina sono inoltre:
a. automobilisti e conduttori di mezzi (se da soli sul veivolo),
b. persone che si spostano senza usare mezzi di trasporto pubblico e
che praticano attività sportive,
c. Persone che parlano alle riunioni delle comunità religiose.

Nelle case di riposo e di cura ambulatoriali e stazionarie può cadere l’obbligo di indossare una mascherina FFP-2 per i dipendenti, le persone da assistere o in cura e i visitatori, a condizione che tutti i suddetti siano considerati guariti o completamente vaccinati. In questo caso basterà una mascherina chirurgica.

Aperture basate sull’incidenza


Molte delle disposizioni del regolamento precedente sono state confermate, altre sono state aggiunte e entreranno in vigore a partire dal 14 giugno 2021.

Incidenza inferiore a 100


Se l‘incidenza di 7 giorni in un distretto o città è inferiore alla soglia di 100 per cinque giorni consecutivi saranno possibili a partire dal giorno successivo:

  • SUPERMERCATI E NEGOZI. Tutti gli esercizi commerciali potranno aprire ai clienti che presentano un test giornaliero. Supermercati, ferramenta e altre offerte di servizi di base continueranno ad essere esentati dai test. Dal momento che tutti gli esercizi commerciali saranno aperti, con o senza il test, cadranno le offerte di Click & Meet e Click & Collect. Queste verranno riproposte nel caso di aumento improvviso dei casi.
  • SPORT. Sono permessi sport all’aperto per gruppi di massimo 20 minori. Inoltre è possibile fare sport senza contatto in strutture al chiuso e sport di contatto in impianti sportivi all’aperto. Questo vale per gruppi di massimo 30 soggetti, previ registrazioni di dati/ contatti e il test obbligatorio. Gli istruttori di sport devono fare generalmente un test attuale al giorno.
  • L’apertura di PISCINE all’aperto è permessa con la registrazione dei contatti e un piano di igiene. I visitatori devono presentare un test negativo del giorno di visita.
  • PARCHI di svago e di divertimento sono autorizzati ad aprire e sono soggetti agli stessi requisiti delle piscine all’aperto.
  • Le offerte di RICREAZIONE per bambini, giovani e famiglie sono possibili, ad eccezione delle gite scolastiche, se è disponibile un piano di igiene , una registrazione dei contatti e un test attuale del giorno per gli ospiti.

Nuovo dal 14 giugno:

  • Come annunciato dalla ministra sassone del Turismo gli hotel potranno riaprire a scopi turistici. I pernottamenti dei turisti saranno possibili previa registrazione dei contatti e il test attuale del giorno all’inizio del soggiorno.
  • Fiere, conferenze e congressi possono aver luogo con test del giorno, piano d’igiene e registrazione dei contatti,
  • Le cerimonie di matrimonio e i funerali non possono essere frequentati da più di 30 persone. Il test rimane obbligatorio per più di dieci partecipanti.
  • per musei, gallerie, eventi culturali all’aperto cade l’obbligo di prenotare
  • le prove e le esibizioni dei cori amatoriali e dilettantistici sono permesse previ prenotazione degli appuntamenti, registrazione dei contatti e test attuale del giorno,
  • Gli sport di gruppo sono permessi senza test fino a 30 minori su impianti sportivi all’aperto.
    Gli eventi sportivi con un pubblico sono permessi con un piano d’igiene, registrazione dei contatti e test attuale del giorno per i visitatori,
  • Le funivie, così come la navigazione fluviale e marittima nel traffico escursionistico o nel traffico di treni e autobus turistici possono riprendere l’attività previ un piano d’igiene, registrazione dei contatti e obbligo di test atuale del giorno.

Incidenza inferiore al 50


Se l’incidenza su 7 giorni in un distretto o in una città è inferiore al valore soglia di 50 per cinque giorni consecutivi, dal giorno successivo si applica quanto segue:

  • riaprirà la ristorazione al chiuso con la registrazione dei contatti e un piano igienico. Se le persone di più di un gruppo abitativo sono sedute allo stesso tavolo dovranno fornire la prova di un test attuale del giorno.
  • Sarà possibile lo sport di contatto in strutture sportive al chiuso con un massimo di 30 persone con un test attuale del giorno e la registrazione dei contatti. Il personale dei centri sportivi e palestre dovranno sottoporsi al test ogni giorno.
  • accademie, Vhs, corsi di formazione e integrazione potranno riprendere l’attività con un obbligo di test due volte alla settimana per i visitatori e personale.

Nuovo dal 14 giugno:

  • i grandi eventi con più di 1.000 visitatori contemporaneamente sono permessi con un piano d’igiene approvato, prenotazione, registrazione dei contatti e il test obbligatorio,
  • le caffetterie e le mense possono aprire senza test obbligatori, ma con la registrazione dei contatti,
  • l’apertura di piscine coperte, centri benessere, piscine per il divertimento, piscine di hotel, bagni termali è possibile previ un piano d’igiene, registrazione dei contatti e il test del giorno di visita per i visitatori. Il test non è obbligatorio per i minori nelle piscine all’aperto.
  • Parchi giochi al coperto, circhi, sale giochi, banche e uffici di scommesse possono aprire con un piano d’ igiene, registrazione dei contatti e test attuale del giorno dei clienti.

Incidenza inferiore al 35


Se l’incidenza di 7 giorni in una contea o città è inferiore alla soglia di 35
per cinque giorni consecutivi, si applica quanto segue a partire dal giorno successivo (nuovo dal 14 giugno):

  • si rinuncia al requisito di registrazione del contatto nella ristorazione all’aperto,
  • sono permesse le feste pubbliche e le celebrazioni in luoghi pubblici previo un piano igienico.
  • le cerimonie di matrimonio e i funerali possono essere frequentati da un massimo di 50 persone, senza test,
  • cadono il limite del numero di persone e l’obbligo di test per le attività sportive,
  • cade l’obbligo di test per visitatori e alunni di corsi di formazione, corsi d’integrazione, accademie o Volkshochschulen.
  • saune, bagni turchi possono aprire con un piano di igiene, registrazione dei contatti e test attuale del giorno di visita dei visitatori,
  • discoteche, club e club musicali possono riaprire previ un piano di igiene, test del giorno e monitoraggio dei contatti,
  • il funzionamento di bordelli o tutto quello che ruota intorno alla prostituzione è consentito con un piano di igiene approvato dall’ente sanitario, registrazione dei contatti e obbligo di test per i clienti.
  • Gli obblighi di test cadono per i clienti del commercio al dettaglio, ristoranti e alberghi, zoo, giardini botanici, parchi di divertimento e di svago e siti culturali a condizione che la distanza minima di 1,5 metri possa essere mantenuta. Alcuni negozi o locali richiedono lo stesso un test: nel caso le informazioni sono sul sito online.
  • Per i negozi al dettaglio e i mercati con una superficie di vendita fino a o uguale a 800 mq vale la regola di un cliente ogni 10 mq di superficie di vendita.
    Per i negozi all’ingrosso e al dettaglio con una superficie di vendita superiore a 800 metri quadrati vale la regola di un cliente ogni 20 metri quadrati di superficie di vendita. Nel caso di un’incidenza inferiore 35 cadrà la limitazione del numero di clienti per superficie di vendita.

L’obbligo di test rimane in vigore per le seguenti eccezioni:

  • eventi sportivi e culturali con un pubblico, se la distanza minima non può essere mantenuta,
  • fiere al chiuso,
  • grandi eventi,
  • saune, bagni turchi
  • servizi di prostituzione.

Test a Lipsia

Ecco una lista dei centri tamponi a Lipsia e in Sassonia. Dove si possono fare i test COVID-19?

I tre centri Toom sono stati tolti perché dopo dei controlli in cui sono state riscontrate infrazioni nell’igiene e nel numero di test effettuati il Gesundheitsamt ha ritirato loro la licenza.

Scuole e asili

Lo Stato della Sassonia toglie l’obbligo di mascherina nelle scuole con un’incidenza stabile sotto i 35.
Questo è previsto dal nuovo decreto sassone sulle regole e funzionamento delle scuole, secondo cui appunto cade l’obbligo di indossare la mascherina per scolari e personale scolastico (non visitatori) se l’incidenza sarà stabile sotto i 35.
Tuttavia si raccomanda comunque di indossare una maschera FFp2 o una mascherina medica.
Un’altra novità del nuovo decreto prevede che le scuole e gli asili rimarranno aperti in maniera regolare al di sotto dell’ incidenza 100.
Anche i viaggi scolastici a livello nazionale tedesco saranno di nuovo permessi a partire dal 14 giugno 2021, a condizione che la rispettiva scuola sia in regolare funzionamento.
Inoltre rimane in vigore l’obbligo di fare il test due volte alla settimana per l’ingresso alle scuole indipendentemente dall’incidenza.

Dal 9 giugno sono tornati in Regelbetrieb la scuola e gli asili nel distretto di Bautzen e Görlitz grazie a un’incidenza stabile al di sotto di 50 per sette giorni. Questo significa lezioni di frequenza per tutti gli scolari e senza divisione delle classi. Lo stesso vale per scuole e asili della Svizzera Sassone a partire dal 10 giugno, dall’11 giugno nel Mittelsachsen e dal 14 nei Monti Metalliferi. Negli altri distretti, tra cui Lipsia, le scuole erano già tornate al funzionamento regolare con la dovuta cautela.
Per ulteriori informazioni sulla nuova ordinanza di restrizione delle operazioni scolastiche e di asilo, visitate il blog del Ministero dell’Istruzione.

Schul- und Kitabetriebseinschränkungsverordnung- 10.06- documento completo (16 pagine, in tedesco).

Viaggi

La Germania, come sapete, ha emesso una legge federale sugli ingressi nel Paese e sulle esenzioni dalla quarantena per vaccinati e guariti. Anche da Paesi senza rischio, come l’Italia, rimane obbligatorio il tampone negativo in aereo, ma non con gli altri mezzi. Qui potete leggere le informazioni per il rientro in Germania:

La Germania allenta le regole per l’ingresso nel Paese. Vacanze di nuovo in agenda?

I Tierparks e gli zoo della Sassonia possono richiedere l’aiuto Corona

Dal 10 di giugno gli zoo e i giardini zoologici sassoni possono chiedere il rimborso delle perdite di entrate causate dalla pandemia. La Sassonia mette a disposizione fino a 5 milioni di euro per questo scopo. La ministra della Cultura e del Turismo Barbara Klepsch ha informato di questo durante una visita allo zoo di Chemnitz:

“Gli zoo e i giardini zoologici sono strutture turistiche e culturali molto importanti. Hanno anche dovuto affrontare grandi restrizioni per molti mesi a causa delle misure di controllo delle infezioni. Con la linea guida di finanziamento, vogliamo garantire la conservazione degli zoo e dei parchi animali in Sassonia e aiutare a superare le difficoltà finanziarie”.

La linea guida per il finanziamento degli zoo può essere utilizzata per compensare le mancate entrate tra il 1° gennaio e il 31 maggio 2021. L’importo della sovvenzione è calcolato in base alle spese di funzionamento della struttura non coperte dalle entrate nel periodo di finanziamento, limitato a un massimo di 900.000 euro per struttura.

Le domande possono essere presentate alla SAB fino al 30 giugno 2021. Maggiori informazioni sul processo di applicazione e i dettagli del finanziamento sono disponibili sul sito della SAB nella sezione Corona Hilfe.

Foto di copertina: Alte Nikolaischule Leipzig, LutzBruno, Eigenes Werk, Creative commons ( CC BY 3.0)

Link per approfondire:

La Germania allenta le regole per l’ingresso nel Paese. Vacanze di nuovo in agenda?

Cala l’incidenza, si aprono nuove prospettive

Leipzig- Neue Sächsische Corona-Schutz-Verordnung mit Lockerungen ab 14.06.2021

Ministero dell’istruzione sassone

Stadt Leipzig- Land Sachsen hebt Maskenpflicht an Schulen bei stabiler Sieben-Tage-Inzidenz unter 35 auf

Sachsen hebt Maskenpflicht an Schulen auf (8.06)

Masken fallen ab Montag in fast allen Landkreisen (9.06)

SAB (Sächsische AufbauBank)

Schul- und Kitabetriebseinschränkungsverordnung- 10.06- documento completo (16 pagine, in tedesco).

Decreto completo sassone (33 pagine, in tedesco)

Rücknahme der Beauftragung von drei Corona-Testzentren (Toom- 8.06)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...