3G- Regel per ingressi e test rapidi a pagamento

Durante la conferenza del 10 agosto tra Bund e Länder sono stati stanziati aiuti per le zone alluvionate e discusse strategie per affrontare la nuova ondata di contagi in autunno. Tra le novità più importanti : dall’11 ottobre i test rapidi non saranno più gratuiti.

di Mara Boifava

Il numero di infezioni è aumentato di nuovo nelle ultime settimane, nell’insieme l’incidenza rimane comunque bassa (25,1), tuttavia la variante delta si sta diffondendo in Germania. “È incoraggiante che più dell’80% delle persone oltre i 60 anni siano state vaccinate e si può presumere che l’effetto della vaccinazione sarà molto positivo anche con la variante delta, specialmente per quanto riguarda i corsi gravi della malattia.Come si svilupperà la pandemia dipende in gran parte dal tasso di vaccinazione in Germania. Ora abbiamo abbastanza vaccino e dobbiamo promuovere la vaccinazione” sottolinea la Cancelliera Angela Merkel dopo la riunione tra i Governi federale e statale.
A questo proposito la Cancelliera si è appellata a tutti coloro che sono già stati vaccinati di incoraggiare gli altri nelle loro famiglie, cerchie di amici o club sportivi ad essere vaccinati: “è semplicemente una protezione per tutti noi, non solo per l’individuo singolo. La vaccinazione è un contributo alla comunità che ogni individuo può dare”.

YouTube- Phoenix- Ergebnisse Bund-Länder-Runde (10.08)

Quali decisioni sono state prese riguardo alla pandemia?

  • Regole AHA+L
    Per garantire la migliore protezione possibile contro l’infezione dovranno essere rispettate le misure igieniche di base. Queste includono l’igiene, il rispetto della distanza minima di 1,5 metri, l’uso della mascherina medica (chirurgica o FFp2) nei spazi chiusi (mezzi di trasporto, uffici, scuole, negozi…) e all’aperto in luoghi affollati. Inoltre è fondamentale una buona aerazione delle stanze.
  • Ogni quattro settimane circa Bund e Länder controllranno l’efficacia delle misure.
  • Le 3G REGEL (geimpft, genesen, getestet) si applicheranno al più tardi a partire dal 23 agosto. Questo significa che solo alle persone vaccinate, guarite (PCR positivo entro 6 mesi dalla malattia e oltre con una dose di vaccino) o testate (test rapido antigenico non più vecchio di 24 ore o PCR non più vecchio di 48 ore) sarà permesso l’accesso negli ospedali, nelle case di riposo e di cura, nelle strutture per disabili, nella ristorazione al chiuso, a servizi del corpo (estetisti, parrucchieri…), a hotel o a palestre, strutture sportive o piscine al chiuso, partecipazione a a eventi e festival al chiuso. Questo vale per tutte le persone con un’età superiore ai sei anni. I Länder potranno sospendere la regola delle 3G, in tutto o in parte, se in un distretto l’incidenza di 7 giorni sarà stabilmente inferiore a 35.
Grafik zum Bund-Länder-Beschluss zur Corona-Pandemie (Weitere Beschreibung unterhalb des Bildes ausklappbar als "ausführliche Beschreibung")
Bundesregierung– „3G-Regel spätestens ab 23. August“.
  • Il governo federale terminerà l’offerta di TEST GRATUITI per tutti a partire dall’11 ottobre 2021, tranne che per le persone che non possono essere vaccinate (per motivi medici) o per le quali non esiste una raccomandazione generale di vaccinazione (soprattutto donne incinte, bambini e adolescenti sotto i 18 anni), continuerà a sussistere l’opzione del test antigenico rapido gratuito.
Bundesregierung-

Riguardo alle vaccinazioni per bambini e ragazzi la STIKO (Ständige Impfkommission) non ha espresso una raccomandazione generale a livello federale, tuttavia in alcuni Stati sono state pubblicate indicazioni specifiche. In Sassonia in seguito alla raccomandazione della SIKO (Sächische Impfkommission) potranno essere vaccinati anche i ragazzi tra i 12 e i 15 anni e le donne incinte (dal secondo trimestre) con BioNTech e Moderna. In particolare dal 9 agosto nei centri sassoni e dai medici sono permesse anche le vaccinazioni dal dodicesimo anno di età, mentre finora l’età minima era 14 anni. Verrà deciso dal medico curante e dai genitori se il ragazzo* sarà idoneo* al vaccino e come per gli adulti sarà possibile recarsi al centro con o senza appuntamento (in questo caso fino a un’ora dall chiusura). Non si tratta comunque di una raccomandazione della Ständige Impfkommission federale, come si può vedere nella seguente tabella (Altersempfehlungen STIKO e SIKO + note):

Qui potete leggere il documento completo della Sächsische Impfkommission (Empfehlung e tabelle a partire da pagina 4). Invece in questa comunicazione della Sassonia troverete le regole generali e i documenti necessari per le vaccinazioni dei gruppi d’età 12-15 e 16-17 anni.

  • ESENZIONI DALLA QUARANTENA per persone vaccinate e guarite
    Le persone vaccinate e guarite (dopo i 6 mesi sarà obbligatoria una dose di vaccino, ma sarà già possibile dopo 4 settimane) saranno esentate dagli obblighi di test o quarantena, previsti dai regolamenti federali o statali. Questo vale anche per viaggiatori vaccinati o guariti provenienti da zone a alto rischio, ma non con mutazioni. Sarà da presentare il gelber Impfpass cartaceo, o il digitaler Impfpass (cartaceo o digitale) per vaccinato o guariti. Inoltre, non sarà più previsto l’obbligo di quarantena per le persone asintomatiche e completamente vaccinate entrate in contatto ravvicinato con positivi Covid-19.
  • EVENTI- Ingressi e spettatori Grandi eventi, eventi e feste al chiuso, bar e i club sono considerati come aree associate a un rischio particolarmente alto di infezioni multiple o diffusione dei contagi (“superspreading events“).
    Questo rischio aumenta considerevolmente se i partecipanti non hanno posti fissi e non mantengono distanze minime, o se non sono previsti filtri nei sistemi di aereazione o ricambi di aria.
    Pertanto in queste aree dovranno essere presentati piani igienici da parte degli organizzatori e questi piani dovranno essere approvati dal Gesundheitsamt locale. I Länder e i comuni
    continueranno a limitare gli ingressi attraverso le 3G Regeln o altre misure in base alla situazione.
    In generale, per quanto riguarda i grandi eventi (sportivi, culturali…) i Länder sono concordi che debba essere utilizzata solo il 50% della capacità delle strutture (quindi solo la metà dei posti disponibili) per un massimo di 25.000 spettatori.
  • AIUTI FINANZIARI Il Governo federale accetta di estendere gli Überbrückungshilfen. I Länder chiedono al governo federale di estendere anche l’accesso facilitato alla cassa intgrazione (Kurzarbeitergeld).
  • LAVORO Il Bund adatterà alla situazione le attuali misure sulla salute e la sicurezza sul lavoro (ad esempio Homeoffice, mascherine, test…), al fine di prevenire le infezioni Covid-19 sul posto di lavoro. Questo vale in particolare per l‘obbligo di redigere e tenere aggiornati i piani igienici aziendali e l’obbligo di offrire test ai dipendenti.
  • INDICATORI Il Governo federale e i Länder sono d’accordo che l’aumento delle ospedalizzazioni di pazienti Covid-19 da alcune settimane sia un indicatore importante per valutare il decorso dell’infezione. In futuro, sarà possibile stimare rapidamente e precisamente la misura in cui l’incidenza di nuove infezioni porterà a gravi decorsi della malattia e quindi a un pericolo per la popolazione e a un onere per il sistema sanitario. Il Governo federale e i Länder monitoreranno tutti gli indicatori (in particolare l’incidenza, il tasso di vaccinazione, il numero di decessi gravi della malattia e l’onere risultante per il sistema sanitario) al fine di controllare l’ulteriore sviluppo dell’infezione.
  • SCUOLA I dettagli per le scuole verranno stabiliti dai Länder stessi, che cercheranno di permettere un Regelbetrieb il più possibile regolare. Insegnare in presenza e mantenere le scuole aperte rimangono punti prioritari per tutti gli Stati. Inoltre, la Turingia esprime il desiderio che il Bund utilizzi in modo non burocratico i fondi disponibili per installare rapidamente filtri dell’aria in scuole e asili.

In questo documento, a partire da pagina 3 (prima si parla di alluvione), potete leggere degli accordi tra Bund e Länder:

Foto di copertina- 3G Regel, Bundesregierung

Link per approfondire:

RKI- Fallzahlen

Bund-Länder-Beratungen„Ein Beitrag für die Gemeinschaft, den jeder Einzelne leisten kann“ (10.08)

SIKO-Empfehlungen zur intrapandemischen SARS-CoV-2-Impfung

Impfungen in den Impfzentren für Kinder ab 12 Jahre

Bundesregierung- Corona-PandemieImpfen – ein Schutz für uns alle

Bundesregierung- Videoschaltkonferenz der Bundeskanzlerin mit den Regierungschefinnen und Regierungschefs der Länder am 10. August 2021 (da pagina 3, prima si parla delle alluvioni)

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...