Caffé letterario: Treno di panna

Dopo la pausa torna l’appuntamento (il 14 settembre) con il caffé letterario. 

di Davide Gottini

La lettura estiva del nostro Caffè Letterario è “Treno di Panna”, libro d’esordio di Andrea de Carlo.

Del romanzo, pubblicato nel 1981 da Einaudi e vincitore nello stesso anno del premio Comisso, Italo Calvino ha scritto: “L’insaziabilità degli occhi che bevono lo spettacolo del mondo multicolore ingigantito come attraverso la lente di ingrandimento. È questa la giovinezza che De Carlo racconta.

Come in altri più celebri romanzi di de Carlo, il protagonista della vicenda è un giovane italiano che, con pochi soldi e poche idee, decide di trasferirsi in California e iniziare una nuova esperienza di vita.  Della trama non sveleremo nient’altro, e del resto non è tanto dai colpi di scena che si resta incuriositi, quanto dal distaccato, fotografico, irrisolto sguardo del protagonista sulla vita attorno a lui e sulla propria età.  Uno sguardo che corre per le 200 pagine del libro, per scoprire che ne è di questo giovane smarritosi in California, delle sue vicende ordinarie, dei suoi amici irritanti, dei suoi strani colloqui di lavoro, e di quelle passeggiate nell’immensa città-labirinto. E nel tempo lento di agosto godersi il racconto di un’ingenua, ‘multicolore’ giovinezza.

Andrea de Carlo (Milano, 1952) è uno scrittore e artista italiano, invidiabilmente prolifico. Ha scritto ventuno romanzi tra il 1981 e il 2020, ha lavorato con Fellini e Antonioni, ha diretto un film tratto dal suo romanzo “Treno di Panna”. Ha composto ed eseguito le musiche dei cd Alcuni nomi (2002) e Dentro Giro di vento (2004). Nel 2009 si è dimesso dalla giuria del Premio Strega denunciando le manipolazioni sistematiche dei principali premi letterari da parte dei grandi gruppi editoriali, e nel 2013 è stato giudice del talent show di Rai Tre Masterpiece, primo talent show letterario al mondo. Ha viaggiato e vissuto un po’ dappertutto, come si intuisce dai mai sedentari protagonisti dei suoi romanzi.  In tedesco i suoi libri sono stati pubblicati da Diogenes Verlag, casa editrice di Zurigo. “Treno di panna” è uscito nel 2007 nella traduzione di Burkhart Kroeber con il titolo “Creamtrain”.


Il prossimo appuntamento col Caffè Letterario è il 14 Settembre. Per informazioni rivolgersi a Francesca (biblioteca@italiani-a-lipsia.de) o a Davide (d.gottini@gmail.com
 Nel catalogo della Biblioteca nazionale di Lipsia sono disponibili per il prestito molti suoi titoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...