Bundestagswahl 2021: chi, come, dove e quando

Il 26 settembre 2021 è una data molto importante per la Germania. I cittadini tedeschi si recheranno alle urne per votare alla ventesima Bundestagswahl. Come funziona un’elezione federale, quali sono i candidati locali alle liste dei partiti e chi si è candidato per il posto di Cancelliere?

di Mara Boifava

Votare è un diritto fondamentale: in questo modo, attraverso le elezioni, un cittadino può avere voce in capitolo nelle scelte politiche. Ogni quattro anni in Germania, l’ultima volta quindi il 24 ottobre 2017, vengono eletti per voto diretto i deputati dei partiti che formeranno il nuovo Bundestag e che rappresenteranno gli interessi del popolo. Dopo le trattative e la formazione della coalizione, i parlamentari sceglieranno il Cancellier* per votazione a maggioranza. In questo caso si parla quindi di votazione indiretta. Finora, per 16 anni, questo ruolo è stato ricoperto da Angela Merkel (CDU), tuttavia da tempo la Cancelliera in carica ha annunciato il suo ritiro. Nei paragrafi sottostanti parleremo in dettaglio dei voti disponibili per i cittadini e di mandati diretti e indiretti.

YouTube- Bundestagswahl 2021 einfach erklärt (explainity® Erklärvideo)

Perché la data 26 settembre?

Secondo l’articolo 39 della Grundgesetz l’elezione federale deve aver luogo non prima di 46 e non oltre 48 mesi dopo la precedente convocazione del Bundestag tedesco, avvenuta il 24 ottobre 2017.

Poiché secondo la legge elettorale federale il giorno delle elezioni deve essere una domenica o un giorno festivo erano ammissibili solo le domeniche tra fine agosto e fine ottobre 2021. Il giorno definitivo del 26 settembre è stato proposto dal ministro federale degli Interni Horst Seehofer in base alla disponibilità della maggioranza dei Länder e dei partiti rappresentati nel Bundestag. La data è stata quindi fissata con un’ordinanza nel dicembre 2020 dal Bundespräsident Frank-Walter Steinmeier.
Nello stesso periodo sono inoltre previste altre elezioni nei distretti e dei Landtage (assemblee legislative o Parlamenti statali): lo stesso 26 settembre a Berlino per la Camera dei Rappresentanti e per i consigli distrettuali (Bezirksverordnetenversammlung) e l’elezione statale nel Meclemburgo-Pomerania. Anche la Landtagswahl in Turingia era originariamente prevista per il 26 settembre. Tuttavia il 16 luglio 2021 questa data è stata cancellata , perché diversi deputati della CDU non avevano acconsentito allo scioglimento del Parlamento statale turingio, atto necessario per le nuove elezioni. In seguito Linke, Verdi e SPD si sono affinacati alla decisione della CDU per non far dipendere una simile decisione solo dal gruppo di estrema destra AfD. Infine il 12 settembre i comuni del Niedersachsen si recheranno alle urne in modo che eventuali ballottaggi si tengano parallelamente alle elezioni federali.

Circoscrizioni elettorali

Nel 2021, come di consueto dal 2002, il territorio federale è stato diviso in 299 circoscrizioni (Wahlkreis), a loro volta divise in distretti elettorali (Wahlbezirk). In ognuno dei Wahlkreise abitano circa 25.000 persone. Rispetto alle elezioni federali del 2017 sono state ridefinite e raggruppate diversamente 17 circoscrizioni in Turingia, Brandeburgo, Vestfalia e Baviera per evitare spostamenti consistenti di popolazione. Solo a Lipsia si contano due grosse circoscrizioni (152– Nordwest, Alt-West, Nord-Ost, Nord e Ost e 153– Mitte, Süd-west, Süd-Ost, Süd, West), divise in circa 405 distretti elettorali normali più 178 distretti per il voto postale (Briefwahlbezirke).

Wikipedia- Anzahl der Wahlkreise nach Bundesland
Karte der Leipziger Bundestagswahlkreise 2021 mit Stadtbezirken und Ortsteilen
Wahlgebietseinteilung zur Bundestagswahl 2021 in Leipzig

Ogni persona potrà votare dalle 8 del mattino alle 18 solo nella circoscrizione, luogo e seggio indicati sulla scheda elettorale. Di solito il seggio si trova vicino alla propria abitazione in una struttura pubblica, come una scuola o un municipio. Quindi se un cittadino abitasse, ad esempio, a Alt-Lindenau dovrebbe andare a votare nella circoscrizione 152, distretto elettorale 71.

Chi potrà votare? Wahlbenachrichtigung, Briefwahl, Walschein e altre questioni pratiche

Iniziamo con l‘ABC di ogni elezione e con questioni pratiche della Bundestagswahl 2021.

Gli elettori amessi al voto attivo devono:

  • avere la cittadinanza tedesca
  • essere cittadini tedeschi all’estero che dopo il quattordicesimo anno di età sono stati residenti o domiciliati in Germania al massimo 25 anni prima e per almeno tre mesi consecutivi. Vale anche per i tedeschi informati sulla situazione politica della Germania o che sono direttamente toccati dalla politica nei loro interessi. Il requisito dei tre mesi di residenza non è da soddisfare per i tedeschi che si trasferiscono in Germania dall’estero.
  • avere almeno 18 anni
  • essere sulle liste elettorali
  • portare con sé la scheda elettorale e una penna (per motivi igienici nella pandemia) il giorno della Bundestagswahl.

Sono esclusi dal diritto di voto attivo i cittadini:

  • a cui sia stato tolto il diritto di voto da un tribunale in seguito ad una condanna per reati gravi;
  • che necessitino di un’assistenza continuativa e totale da parte di un’altra persona;
  • incapaci di intendere e volere e ricoverati in un ospedale psichiatrico.

In genere in ogni cabina elettorale è ammessa una sola persona, ad eccezione dei bambini piccoli che possono entrare con uno dei genitori. Se una persona è analfabeta, ha difficoltà a leggere o ha una disabilità fisica, può portare una persona con sé alle urne. Tuttavia l’assistente dovrà rimanere imparziale e non deve influenzare l’elettore, che dovrà appunto decidere autonomamente. Un ulteriore vincolo per l’accompagnatore è l’obbligo di mantenere il segreto elettorale. Inoltre i non vedenti o gli elettori con difficoltà visive potranno portare con sé un modello di scheda elettorale come aiuto.

Il voto è segreto, come in Italia, quindi anche le cabine dovranno essere dotate di paraventi.

A causa della pandemia le elezioni federali si svolgeranno in condizioni speciali, come ad esempio nel rispetto delle norme igieniche e distanze. Gli elettori dovranno portarsi una penna da casa o indossare una mascherina anche nel seggio elettorale. Si prevede un aumento esponenziale delle votazioni per posta.
Non verrà applicata la regola 3G (vaccinati, guariti, testati) nei seggi elettorali per garantire l’afflusso alle urne, tuttavia verranno rafforzati i controlli delle norme igieniche.
Nelle regioni che sono state particolarmente colpite dalla catastrofe dell’inondazione è stato sviluppato un piano insieme al commissario elettorale federale, alle amministrazioni elettorali distrettuali e ai comuni, affinché l’elezione del Bundestag si possa svolgere anche là in modo giuridicamente sicuro e ordinato.

Da 4 a 6 settimane prima della data delle elezioni i comuni inviano le le schede elettorali (Wahlbenachrichtigung), che possono apparire diverse da Land a Land. Chi non avesse ricevuto la scheda entro il 4 settembre deve contattare il Comune per mail o telefono:

In questo caso Lipsia– Telefon: 0341 123-2865, E-Mail: briefwahl@leipzig.de)

L’elettore potrà decidere se recarsi al seggio elettorale indicato sulla lettera, richiedere il cambio del distretto elettorale o se votare per posta (Briefwahl). Sarà necessario compilare e inviare alla città di residenza il modulo sul retro della Wahlbenachrichtigung per poter votare in un luogo diverso da quello indicato sulla scheda elettorale. Questo modulo permetterà anche di inoltrare la richiesta tramite una terza persona, ma insieme al modulo dovrà essere presentata per iscritto una delega .(Vollmacht- muss durch Vorlage einer schriftlichen Vollmacht nachweisen, dass er dazu berechtigt ist.). Quando la richiesta verrà accettata, all’elettore verranno inviati i documenti per poter votare per posta e la Wahlschein, una scheda elettorale specifica per questo caso di spostamento, e con questa si potrà andare a votare in un seggio elettorale a scelta all’interno della propria circoscrizione o naturalmente votare per Briefwahl. Ad esempio una persona iscritta al distretto elettorale 71 e avente richiesto questo servizio potrà andare a votare nel resto della circoscrizione 152 (parte in blu della cartina qui sopra di Lipsia).

Per poter votare semplicemente e comodamente per posta (Briefwahl) a Lipsia, come nel resto delle città tedesche, ci sono diversi modi. Qui sono riportate le modalità di Lipsia:

  • compilare un modulo online qui: Online-Antrag (possibile tra il 17.08 e il 24.09 fino alle 18)
  • per iscritto a Stadt Leipzig, Wahlamt, 04092 Leipzig (modulo descritto qui sopra sul retro della Wahlbenachrichtigung)
  • per E-Mail a briefwahl@leipzig.de (non allegare documenti)
  • per iscritto per Fax a 0341 123-2862
  • dal 23 agosto anche oralmente, di persona, nell’ufficio di Lipsia- Briefwahlstelle: Neues Rathaus, Haupteingang, Martin-Luther-Ring 4
  • non è accettata una richiesta telefonica

L’elettore riceverà poi informazioni per posta su come votare o riceverà spiegazioni dall’impiegato presso il municipio. Potranno essere prese in considerazione solo le schede recapitate entro le 18 del giorno delle elezioni. Anche a Lipsia le Briefwahle potranno essere depositate solo fino alle 18 del 26 settembre nella cassetta postale dell’ufficio elettorale (Neues Rathaus, Lotterstraße 1).

YouTube- Bundestagswahl 2021- Rund um die Briefwahl

In ogni seggio elettorale c’è un presidente elettorale, aiutato dai Wahlhelfer. In genere l’attività è a base volontaria. Attenzione alle parole in tedesco: ehrenamtlich non freiwillig è qui il termine più corretto. Sembra la stessa parola e in entrambi i casi non si viene pagati, però freiwillig implica un aiuto, un’attività senza responsabilità; invece ehrenamtlich (la parola contiene Amt- ente, quindi burocratico e Ehre- onore) è un lavoro di aiuto, sostegno in comunità, enti, strutture scolastiche con determinate responsabilità, che in certi casi come per le elezioni può comportare multe o altre pene in caso di infrazioni. Un’attività di questo tipo è molto ben vista in Germania e può essere anche fatta durante l’orario lavorativo (permesso speciale) e è addirittura possibile ottenere una somma forfettaria compilando la dichiarazione dei redditi. Riassumendo ehrenamtlich implica volontario, ma volontario (freiwillig) non significa assumere una posizione specifica o responsabilità. Ai fini burocratici serve naturalmente un documento scritto che certifichi questo tipo di lavoro, come un contratto.

Gli aiutanti elettorali preparano i seggi elettorali (anche senza barriere), controllano i documenti degli elettori (identità, Wahlbenachrichtigung, Wahlschein) e distribuiscono il foglio elettorale (Wahlzettel), su cui ogni cittadino può segnare fino a due voti (uno per il partito, l’altro per un candidato locale). Al momento della consegna della scheda compilata viene resa accessibile l’urna elettorale e segnato il nome di chi ha già votato per impedire il doppio voto. Durante la giornata viene segnato anche il numero degli elettori e quanti di essi hanno votato in un seggio diverso dal previsto (Wahlschein).
A fine serata, dopo le 18, il presidente e gli aiutanti elettorali conteggiano i voti. Il voto viene considerato nullo in caso di mancanza di una croce sulla scheda, se la scheda presenta segni aggiuntivi non previsti oltre alle croci (il colore della penna non conta, ma è comune usare solo penne blu o nere), nel caso la busta della Briefwahl fosse vuota o contenesse più schede. Nel caso le schede fossero valide anche per altre circoscrizioni dello stesso Land verrebbe invalidato soltanto il primo voto. Infine i Wahlhelfer trasmettono poi i conteggi al Comune. Il presidente elettorale stesso dovrà poi riconsegnare personalmente in Comune i fogli elettorali.

Il sistema elettorale tedesco, primo e secondo voto (erste und zweite Stimme)


Il sistema elettorale tedesco è un sistema elettorale proporzionale personalizzato con una soglia di sbarramento (Hürde). Spieghiamo i termini:

  1. Proporzionale (Il primo voto): il Bundestag viene votato secondo un sistema proporzionale a livello dei “Bundesländer” e delle liste elettorali, cioè secondo l’Enciclopedia Treccani “l’assegnazione dei seggi avviene in modo da assicurare alle diverse liste un numero di posti proporzionale ai voti avuti“. 
  2. Personalizzato (il secondo voto): la possibilità del voto del candidato determina un rapporto diretto tra elettore ed eletto. Una parte dei parlamentari viene eletta direttamente attraverso collegi elettorali in cui i candidati si presentano alle elezioni. A tal fine, il Paese è diviso in più circoscrizioni, in cui di solito può essere eletto un solo candidato. Viene eletto chi è riuscito a raccogliere il maggior numero di voti.
  3. Meccanismi di sbarramento (Sperrklausel): Si definisce con Sperrklausel il numero minimo di voti che un partito deve ricevere per entrare in Parlamento e la sua funzione è quella di bloccare piccoli partiti impedendo così una frammentazione del Parlamento e favorendo la formazione del governo. Ci sono due tipi di clausole, da considerare contemporanemente durante la Bundestagswahl: la clausola di fatto (nel conteggio dei voti) e quella vera e propria di sbarramento (5 per cento). Partiamo da quest’ultima, senza dubbio più familiare e facile da spiegare. Ai tempi della Repubblica di Weimar (1919-1933) non esisteva questa clausola e a quel tempo erano quindi ancora presenti nel Bundestag partiti piccoli e instabili (fino a 17 nella stessa legislatura)  e questo rendeva difficoltoso creare una coalizione. Pertanto la soglia del 5 per cento è stata introdotta nel 1949 con la fondazione della Bundesrepublik Deutschland e inserita nel 1953 nella Grundgesetz. La seconda clausola, quella di fatto o implicita, non specifica direttamente una percentuale da raggiungere, bensì si tratta di un calcolo dei voti minimi numero di seggi, del numero di partiti partecipanti e della quota di voti degli altri partiti. Il calcolo complesso e meccanico viene eseguito durante lo scrutinio dei secondi voti ai partiti (zweite Stimme), da cui vengono esclusi i primi voti ai candidati senza partito, ai partiti senza lista nel Land oppure a un candidato diretto di un partito che non abbia superato la soglia del 5 per cento.

Il tema dei calcoli dei seggi è estremamente complesso. Chi volesse approfondire può prendere spunto dall’ estratto di traduzione della legge elettorale qui sotto (Bundeswahlgesetz § 6 Wahl nach Landeslisten) e naturalmente dal testo completo in tedesco.

“Per la ripartizione dei seggi da assegnare in base alle liste del Land si sommano i secondi voti espressi per ciascuna lista del Land. Non vengono presi in considerazione i secondi voti degli elettori che hanno espresso il loro primo voto per un candidato che ha avuto successo nella circoscrizione e che è designato o da un partito o in una lista statale non ammessi nel Land in questione.
In una prima ripartizione il numero totale dei seggi viene dapprima attribuito ai Länder in base alla loro quota di popolazione e poi in ogni Land il numero di seggi che vi rimane viene assegnato alle liste dei Länder sulla base dei secondi voti da prendere in considerazione. Ogni lista del Land riceve tanti seggi quanti ne risultano dividendo la somma dei suoi secondi voti ricevuti per un divisore di attribuzione. Le frazioni di numeri inferiori a 0,5 devono essere arrotondate per difetto al numero intero inferiore, le frazioni superiori a 0,5 devono essere arrotondate per eccesso al numero intero superiore. Le frazioni di numeri pari a 0,5 sono arrotondate per eccesso o per difetto in modo da mantenere il numero di seggi da assegnare; se ne risultano diverse possibili assegnazioni di seggi, la decisione è presa per sorteggio dal commissario elettorale federale. Il divisore di attribuzione è determinato in modo tale che il numero di seggi da assegnare alle liste nazionali sia uguale al numero totale di seggi da attribuire. A tal fine, il numero totale dei secondi voti di tutte le liste del Land da prendere in considerazione viene dapprima diviso per il numero di seggi rimanenti in ciascun caso. Se alle liste nazionali vengono assegnati più seggi di quelli da assegnare, il divisore di attribuzione viene aumentato in modo tale che dal calcolo risulti il numero di seggi da assegnare; se alle liste nazionali vengono assegnati troppo pochi seggi, il divisore di attribuzione viene ridotto di conseguenza.
Nell’assegnazione dei seggi alle liste nazionali, vengono presi in considerazione solo i partiti che ricevono almeno il 5% dei secondi voti validi espressi nella zona elettorale o che hanno vinto un seggio in almeno tre circoscrizioni. Il numero di seggi vinti dal partito nelle circoscrizioni del Land viene detratto dal numero di seggi così determinato per ogni lista nazionale”.

Traduzione della legge elettorale tedesca, § 6 Wahl nach Landeslisten
Wikipedia- Pers.Ver.Wahl.v4, Il sistema proporzionale personalizzato della Repubblica Federale Tedesca, CC BY-SA 3.0

Quando si va a votare alle elezioni del Bundestag ogni elettore ha due voti. Una volta indicata la propria scelta con una crocetta sui simboli, ogni elettore dovrà piegare il Wahlzettel (foglio elettorale) in modo che non sia visibile il voto e inserirlo nell’urna apposita (vedete il paragrafo sugli aiutanti elettorali).

YouTube- Bundeszentrale für politische Bildung- erste und zweite Stimme

Qui potete vedere una lista di Wahlzettel provvisori e nel PDF trovate quello di uno delle circoscrizioni di Lipsia.

A sinistra del foglio elettorale, colonna nera, si dà il primo voto ai candidati della circoscrizione, che sono locali e variano da circoscrizione a circoscrizione. Questo significa che per Lipsia avremo due liste diverse dal momento che i Wahlkreise sono due. Ogni partito può schierare un candidato, ma sono possibili anche candidature indipendenti. I candidati sono elencati per luogo di residenza, professione e partito e chi riceverà più voti sarà eletto direttamente nel Bundestag. Da ogni Wahlkreis può essere eletto un deputato, quindi attraverso la prima votazione potranno essere eletti 299 deputati per voto diretto essendo la Germania divisa in 299 circoscrizioni totali.
Ecco i candidati di Lipsia:

Kandidaten des Wahlkreises 152. P.S. in fondo manca il nome del partito Ralf Detlef Kohl (Wir sind Leipziger)
Kandidaten des Wahlkreises 153

A destra del foglio elettorale, colonna blu, si dà il secondo voto al partito. I nomi scritti sotto ogni partito indicano i primi cinque candidati, ma secondo voto andrà all’intero partito e non alle singole persone.

Con il secondo voto gli elettori non decidono per una persona, ma per la lista nazionale di un partito. Questa lista contiene i candidati che un partito vuole mandare al Bundestag per il rispettivo Stato federale. Le liste statali (dei Länder) dei partiti sono cosiddette liste chiuse, perché l’ordine dei candidati è stato determinato dai partiti per elezione e non può essere cambiato. Ciò che conta è l’ordine dei candidati sulla lista, perché i partiti mandano i loro candidati a Berlino in proporzione ai voti secondari che hanno ottenuto. Il secondo voto è importante per ottenere la maggioranza del Bundestag. Decide a quanti dei 598 seggi totali del Bundestag (in realtà sono 709 con l’attuale legislatura)  ogni partito ha diritto. Se un partito ottiene molti secondi voti otterrà più seggi nel Bundestag.
Tuttavia, i secondi voti contano solo se i partiti hanno vinto almeno il cinque per cento di tutti i secondi voti o tre circoscrizioni. In caso contrario, i secondi voti vengono persi.
Per la distribuzione dei seggi nel Bundestag vale quindi quanto segue: prima i seggi vengono dati ai candidati diretti di un partito (a livello federale), poi seguono i candidati delle liste degli Stati.

Candidatura dei partiti: i partiti candidati e gli Spitzenkanditaten per il ruolo di Cancelliere

Alla Bundestagswahl erano stati ammessi cinquantaquattro partiti, e ne parteciperanno alla fine quarantasette, quaranta dei quali attraverso liste dei Länder e sette con candidati di circoscrizione locale. La SPD, AfD, FDP, DIE LINKE, FREIE WÄHLER, Die PARTEI, Tierschutzpartei, NPD, ÖDP, MLPD e Volt sono rappresentati da liste statali in tutti i 16 Stati, la CDU in tutti gli Stati tranne la Baviera, dove troviamo la CSU, infine i VERDI in tutti gli Stati tranne nel Saarland, per questioni di divisione interne al partito.

Invece l’Afd si è salvata a Brema per il rotto della cuffia: la lista era stata rifiutata dal Comitato elettorale del Land perché un segretario candidato nella lista dell’AfD aveva rifiutato di fare il giuramento richiesto. Dopo il ricorso al Comitato elettorale federale l’Afd è stata ammessa alle urne nel Land di Brema, che ha in totale 6 mandati da distribuire tra tutti i partiti.

Come funziona la candidatura dei partiti?

I candidati per i mandati diretti possono essere proposti da un partito politico o anche da singoli elettori, mentre le liste regionali possono essere presentate soltanto da partiti. I partiti che non siano rappresentati nel Bundestag o nel Parlamento di un Land da almeno cinque deputati durante l’ultima legislatura devono presentare una domanda di riconoscimento all’ufficio elettorale entro il novantesettesimo giorno prima delle elezioni e candidarsi entro i sessantanove giorni dalla Bundestagswahl dopo aver raccolto firme: ogni candidato diretto deve essere sostenuto da almeno 200 elettori della sua circoscrizione, ogni lista regionale necessita una quota degli elettori del Land oppure almeno 2000 firme degli elettori; infine, anche una persona senza partito necessita di almeno 200 firme.

Il candidato di un partito è votato democraticamente con scrutinio segreto da tutti gli elettori della circoscrizione iscritti al partito oppure può essere scelto da delegati.

Spitzenkandidaten e Kanzlerkandidaten

Qui elenchiamo i pricipali candidati alla Cancelleria, mentre potete trovare qui le liste dei partiti statali e gli elenchi dei candidati dei partiti minori e con meno possibilità di ottenere voti. Come spiegato sopra, l’elettore non potrà votare direttamente questi politici, ma solo per la lista locale della circoscrizione e per il partito. In base ai conteggi del primo e secondo voto verrà stabilita la coalizione e nominato il/la Cancellier*. Il programma dei partiti e i sondaggi verranno spiegati in dettaglio nel prossimo articolo.

Grüne – politica ambientale e liberalismo di sinistra- candidata alla Cancelleria e candidata della lista di partito (Spitzenkandidat): Annalena Baerbock; candidato alla lista di partito: Robert Habeck

SPD– Sozialdemokratie- candidato alla Cancelleria: Olaf Scholz (attuale vicecancelliere e ministro federale delle Finanze)

DIE LINKE– socialismo democratico- candidate per la lista di partito: Janine Wissler und Susanne Hennig-Wellsow

FDP– Freie Demokratische Partei, Wirtschaftsliberalismus, candidato della lista di partito: Christian Lindner

CDU/CSU – Christlich Demokratische Union Deutschlands, democrazia cristiana, partito conservatore, candidato: Armin Laschet (attuale premier della NRW). Il nome di Laschet è stato confermato dopo uno scontro elettorale prima con Norbert Röttchen e Friedrich Merz e in seguito con Markus Söder (premier della Baviera), che si è ritirato da questa candidatura. In Baviera si vota per la CSU di Söder con il primo e secondo voto, tuttavia CSU e CDU hanno un unico candidato come Cancelliere.

AfD– populismo di destra, nazionalismo- candidati alla lista di partito: Tino Chrupalla e Alice Weidel

Freien Wähler– Wertkonservativ (conservatismo sociale)- candidato alla lista di partito: Hubert Aiwanger

Foto di copertina: Bild von Gerd Altmann auf Pixabay

Link per approfondire:

Bundesministerium der Justiz- Gesetze in Internet: Grundgesetz e Bundeswahlgesetz

Wahlrecht- Wahltermine in Deutschland

Der Bundespräsident Steinmeier Die Bundeskanzlerin Dr. Angela Merkel Der Bundesminister des Innern Horst Seehofer: Anordnung über die Bundestagswahl 2021 vom 8. Dezember 2020

Faz (Frankfurter Allgemeine)- Keine Landtagswahl in Thüringen im September

Wikipedia- Liste der Bundestagwahlkreise 2021

Wikipedia- Bundestagswahlrecht e Weimarer Republik (1919-1933), Bundestagswahl 2021

Bundesregierung- Leichte Sprache- Was muss ich über die Bundestags-Wahl wissen?

Stadt Leipzig- Wahlgebietseinteilung zur Bundestagswahl 2021 in Leipzig

Stadt Leipzig- Briefwahl-Informationen (Fragen und Antworten)

Stadt Leipzig- Briefwahl-Aufkommen zur Bundestagswahl 2021 (schede elettorali e Briefwahle ricevute nel 2017 e 2021)

Stadt Leipzig- Bundestagswahl 2021

GermanStackexchange- ehrenahmtlich Vs freiwillig (in inglese)

Wikiunterschied- ehrenahmtlich Vs freiwillig (con tabella e esempi)

Bundeszentrale für politische Bildung- Einfach Politik- Bundestagswahlen- einfach erklärt (PDF-44 pagine)

Bundeszentrale für politische Bildung- Sitzverteilung- Abgeordnete nach Geschlecht und Land

Bundeszentrale für politische Bildung

Treccani- sistema proporzionale

Bundesregierung- So funktioniert die Wahl- Warum hat jeder zwei Stimmen?

Wahlumfrage- Musterstimmzettel zur Bundeswahl 2021

Bundeswahlleiter

Der Bundeswahlleiter- Fakten gegen Desinformation (per la sicurezza dei risultati e contro le fake news)

Der Bundeswahlleiter- Ablauf am Wahlsonntag

Der Bundeswahlleiter-Erkennen und Bekämpfen von Desinformatio (fake news e risposte)

Der Bundeswahlleiter- Die Bundestagswahl: 47 Parteien nehmen an der Wahl teil

Deutscher Bundestag- Bundestagswahl 2021

Bundesregierung- Wählen in der Pandemie

Bundesregierung- Bundestagswahl, Wahlwissen

Bundesregierung- Der Bundeswahlleiter und seine Aufgaben

Bundesregierung- Deutsche im Ausland

Tagesschau- Wahl ABC- Lexikon zur Bundestagswahl (cliccare sul tasto Wahl ABC per l’indice)

Tagesschau- So funktioniert die Briefwahl

Polyas- Wahllexikon- Die Sperrklausel einfach erklärt

Taz- Nach bizarrem Machtkampf im Saarland:Grünen-Liste endgültig abgewiesen

Grünen- Frauenstatut

Junge Welt- Die Grünen verlieren Saarland

Bundestagswahl 2021- Kanzlerkandidaten

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...