Terza vaccinazione per tutti?

La Sassonia rimane il Land con la quota di vaccinazione più bassa in Germania per entrambe le dosi di vaccinazione. Intanto l’indice di ospedalizzazione aumenta, sia tra i vaccinati sia tra i non vaccinati. Per ovviare a questa situazione la SIKO lancia nuovi appelli alla popolazione e apre la possibilità di una vaccinazione di richiamo, non prima di sei mesi dopo la seconda, anche per persone non a rischio.

di Mara Boifava

Il numero di pazienti di Covid 19 negli ospedali della Sassonia sta aumentando in modo allarmante. Attualmente, il 29 ottobre, in Sassonia sono ricoverati 647 pazienti Corona nei reparti normali e 180 in unità di terapia intensiva in Sassonia. Per fare un confronto l’11 ottobre erano ricoverati solo 79 pazienti in terapia intensiva, ciò significa che il numero di pazienti Covid 19 è più che raddoppiato in poco più di due settimane, mentre il numero di pazienti nei reparti normali è più che triplicato nello stesso periodo. La maggior parte dei ricoverati in ospedale non sono vaccinati, tuttavia sono presenti anche 173 persone completamente vaccinate, sintomatiche e risultate positive alla SARS-CoV-2, di cui 11 in terapia intensiva e 56, ultraottatenni, sono morti.

Pazienti Covid in reparti normali
Pazienti Covid in terapia intensiva
Sviluppo dei trattamenti stazionari Covid e incidenza di ospedalizzazione


Sulla base degli attuali sviluppi si ritiene che il primo livello, quello di preallarme, verrà raggiunto già la prossima settimana.

La ministra della Sanità Petra Köpping afferma: “lo sviluppo negli ospedali è allarmante. Le cifre mostrano che, nonostante tutto, la pandemia non è ancora finita. La negligenza nel rispettare le regole di Corona e il preoccupante basso tasso di vaccinazione (circa 2, 29 milioni di persone) portano conseguenze. Molti pazienti anziani di Corona negli ospedali in particolare non hanno ricevuto una vaccinazione di richiamo, anche se questo è stato a lungo possibile. Questo dimostra quanto siano importanti le vaccinazioni di richiamo al fine di ridurre il rischio, soprattutto per le persone oltre i 70 anni e con malattie a rischio. Inoltre, invito tutti a seguire le regole dell’igiene. Questo ci proteggerà tutti”.

Al fine di prevenire le infezioni, oltre all’uso della mascherina e al rispetto delle norme igieniche e delle distanze, la SIKO raccomanda le vaccinazioni di richiamo per tutte le persone dai 18 anni in su e non solo per anziani, malati o per coloro che hanno ricevuto il vaccino Johnson.
A partire dal 1° novembre 2021, quindi, saranno possibili per tutte le persone maggiorenni vaccinazioni di richiamo con un vaccino mRNA. Non ci saranno restrizioni o precedenze, chi vorrà potrà contattare il proprio medico o presentarsi presso i centri mobili per i vaccini. L’unica cosa da considerare è la data della seconda vaccinazione: il richiamo non potrà essere somministrato prima della scadenza di sei mesi dalla seconda vaccinazione. Quindi se, ad esempio, avete ricevuto la seconda dose il primo maggio o prima potrete fare il richiamo il primo novembre, ma nel caso la seconda dose vi fosse stata iniettata in luglio o agosto o oltre dovrete attendere ancora un po’.

PDF con la raccomandazione completa della SIKO, divisa per punti.

Ecco a voi degli estratti dalla raccomandazione. Il primo riguarda un completamento della vaccinazione per chi avesse ricevute AstraZeneca o Johnson, il secondo riassume i punti della vaccinazione di richiamo.

Raccomandazione della SIKO

Inoltre la SIKO ha modificato le sue raccomandazioni per il vaccino Moderna (“Spikevax”), ora raccomandato dall’età di 30 anni. Il vaccino è approvato a partire dai 12 anni, tuttavia l’età della raccomandazione è stata modificata in base agli ultimi studi negli USA e Canada sulle eventuali effetti collaterali di Moderna in adolescenti e giovani adulti, ovvero un raro aumento dell’infiammazione del muscolo cardiaco e del pericardio entro 14 giorni dopo la seconda vaccinazione. Anche il Paul Ehrlich Insitut ha riportato di questo effetto collaterali, così come di altri.

In Germania sono state somministrate più di 92 milioni di dosi di Comirnaty e Spikevax sono state fino a fine settembre e tra queste persone sono state segnalati un totale di 1.243 casi sospetti di miocardite/pericardite, i casi più frequenti tra i ragazzi e gli adolescenti maschi di età adolescenti maschi dai 12 ai 17 anni e giovani uomini sotto i 30 anni.
Il rischio sembra più alto con il vaccino Moderna, stando agli studi in USA, Canada, Danimarca, Finlandia, Norvegia e in Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia. Pertanto, nonostante il rischio sia raro e non sia ancora stato riscontrato in Sassonia, per precuzione nelle scuole si continueranno le vaccinazione con BioNTech.

Chi volesse fare il richiamo può prendere appuntamento dal proprio medico, in ospedale, dal medico aziendale oppure senza appuntamento presso i centri mobili in giro per la città.

Questi sono le Faq generali (parte finale), le date e i luoghi per Lipsia fino al 29 novembre (i dati verranno poi aggiornati): Impfung vor Ort – Termine mobile Impfteam

Mentre a questo link potete trovare altre azioni simili in giro per la Sassonia,infine qui si trovano informazioni per i vaccini a scuola (dai dodici anni).

Bild von Wilfried Pohnke auf Pixabay

Link per approfondire:

Coronavirus Sachsen- Aktuelle Bettenbelegung durch Covid-19 Patienten

Krankenhausbelegung mit Covid-19-Patienten steigt stark an-Staatsministerin Köpping: »Booster-Impfung senkt Risiko gerade bei Älteren enorm« (28. 10)

Sächsische Impfkommission empfiehlt Booster-Impfungen für alle ab 18 Jahre (29.10)

raccomandazione completa della SIKO

USA- Myocarditis Analyses in the Vaccine Safety Datalink: Rapid Cycle Analyses and “Head-to-Head” Product Comparisons, Nicola Klein, MD, PhD, California (PDF e slide in inglese)

Canada- Reported side effects following COVID-19 vaccination in Canada- 29.10

PEI (Paul Ehrlich Institut)- SICHERHEITSBERICHT- Verdachtsfälle von Nebenwirkungen und Impfkomplikationen nach Impfung zum Schutz vor COVID-19 seit Beginn der Impfkampagne am 27.12.2020 bis zum 30.09.2021

Stadt Leipzig- Sächsische Impfkommission empfiehlt Booster-Impfungen für alle ab 18 Jahre

Stadt Leipzig- Corona-Impfung in Leipzig: Infos und Impftermine vor Ort

Freiwillige Impfangebote an Sachsens Schulen ab 13. September 2021

Impfaktionen – DRK LV Sachsen

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...