Vorwarnungsstufe: allarme rosso in autunno

 Da lunedì 8 fino al 25 novembre incluso entrerà in vigore un nuovo decreto più restrittivo (ma non troppo) in cui sono previsti anche controlli più intensivi. Rimarranno in vigore e invariate le attuali misure dell’incidenza 35, l’incidenza di ospedalizzazione e i criteri sui letti. A queste, a causa del raggiungimento del Vorwarnungsstufe, si aggiungono restrizioni dei contatti, regola 2G obbligatoria e limitazioni ai partecipanti agli eventi.

di Mara Boifava

Dopo la riunione d’emergenza del Gabinetto sassone del 5 novembre il Freistaat Sachsen ha annunciato che servono nuove misure più restrittive per frenare l’aumento dei contagi e dei casi Covid-19 negli ospedali ed evitare nello stesso tempo un Lockdown. Già da venerdì 5 novembre, con il raggiungimento del Vorwangsstufe e in accordo con il precedente decreto, sono scattate le prime restrizioni ai contatti e l’obbligo del modello 2G. Tuttavia durante la sessione speciale del Gabinetto sassone sono stati adattati, ad esempio, i criteri di Vorwarnungsstufe e Überlastungsstufe.

Si ricorda che dal 5 novembre con il raggiungimento della soglia di preallarme potrà essere applicato solo il modello 2G (vaccinati e guariti). I due modelli 3G e 2G non potranno essere affiancati, ovvero l’organizzatore di eventi non potrà scegliere il modello da applicare. Dovranno essere ancora tenuti in considerazione l’incidenza 10 e 35, i due livelli di sovraccarico (massimo180 letti in terapia intensiva e 560 in reparti normali) e l’incidenza di ospedalizzazione in 7 giorni.

I livelli di preallarme e di sovraccarico continueranno ad essere legati alla capacità dei letti e ai ricoveri di 7 giorni di incidenza, ma ci sarà un cambiamento per quanto riguarda le condizioni per raggiungere i livelli di preallarme e di sovraccarico: d’ora in poi verranno ripristinate alcune restrizioni nel momento del raggiungimento delle rispettive soglie di occupazione dei letti nell’unità di terapia normale o intensiva.
Un altro cambiamento fondamentale riguarda i termini di entrata in vigore dei livelli di preallarme e di sovraccarico, ovvero una scadenza più breve. Il “3+2“, sostituisce la precedente “regola del 5+2”. Ciò significa che i rispettivi valori di soglia devono essere superati o non raggiunti per tre giorni consecutivi prima che dal giorno successivo si applichi o non si applichino le regole della fase di preallarme o di sovraccarico.

Le soglie per il livello di preallarme rimngono 650 pazienti Covid 19 nei reparti normali e 180 pazienti Covid 19 nelle unità di terapia intensiva, per il livello di sovraccarico 1300 pazienti nei reparti normali e 420 pazienti di terapia intensiva.

Per approfondire i concetti di livello di preallarme e sovraccarico potete leggere il paragrafo “7-Tage Inzidenz Hospitalisierung come nuova soglia” in Sassonia: nuovo modello opzionale 2G e indice di ospedalizzazione

Le misure igieniche di base, mascherine e distanza minima comprese, continueranno a valere (anche per i vaccinati).

Youtube- Freistaat Sachsen– Kabinettpressekonferenz am 5. November 2021

 

Riassunto del decreto (punto ab dem 5. November)

Comunicato sulle misure dal 21 ottobre

Decreto completo (24 pagine, in tedesco)

Conferma di Lipsia del decreto sassone

Ecco le incidenze in Sassonia e a Lipsia, la situazione dei letti e l’incidenza di ospedalizzazione.

Coronavirus Sachsen- Inzidenzfälle 5.11

In entrambi i poli ospedalieri di Dresda e Chemnitz il valore critico oltre il quale scatta l’emergenza è di 500 letti di ospedale occupati da pazienti Covid-19 nei reparti normali e 170 letti di terapia intensiva. A Lipsia la soglia è l’occupazione di  trecento letti nei reparti normali e 80 letti nei reparti di terapia intensiva. In totale in Sassonia attualmente sono occupati da pazienti Covid 979 letti nei reparti normali e 240 in quelli di terapia intensiva. Qui trovate la situazione negli ospedali e la situazione degli ultimi 14 giorni: Aktuelle Bettenbelegung durch COVID19-Patienten in den sächsischen Krankenhäusern (Bettenindikator).

Ecco lo sviluppo dell’incidenza di ospedalizzazione negli ultimi sette giorni:

Entwiclung der Hospitalisierung

Quali sono le nuove misure in dettaglio?

Diverse misure sono rimaste invariate, pertanto qui metteremo solo le parti nuove e quelle importanti da ricordare. Il resto potete leggerlo negli articoli sui precedenti decreti: 

Sassonia: poche variazioni e mercatini di Natale (posti letto permettendo) possibili– decreto ottobre

Sassonia: nuovo modello opzionale 2G e indice di ospedalizzazione– decreto settembre e modello 2G

Cambiamento dei parametri: attenzione ai letti!

IN parte NUOVO- Regole AHA e mascherina

Rimangono obbligatorie le regole igieniche di base. Si raccomanda ancora fortemente di mantenere la distanza minima di 1,5 metri dalle altre persone. Da lunedì 8 novembre vigerà un obbligo di mascherina FFp2 (senza filtri) sui mezzi pubblici  e sui mezzi a lunga percorrenza (treni). Nei Discounter la mascherina costa circa 60 centesimi a pezzo. Gli alunni dai 6 ai 14 anni potranno utilizzare una mascherina chirurgica, mentre sotto i 6 anni i bambini sono esentati dall’obbligo. Nei supermercati si potrà continuare a scegliere tra mascherina chirurgica e FFp2, continuerà tuttavia a vigere l’obbligo. In genere dove si dovrà utilizzare la mascherina?

  • SEMPRE sui mezzi pubblici,ospedali/medici e nei servizi per il corpo (estetista, manicure, parrucchiere, pedicure…).
  • SE le persone si incontrano e non mantengono la distanza minima. Questo vale anche all’aperto e nei negozi e indipendentemente dall’incidenza 10.
  • con un’ INCIDENZA superiore a 10- anche nei negozi e supermercati (Lipsia ha un’incidenza più alta quindi vale l’obbligo di mascherina)

Non c’è l’obbligo di mascherina:

  • in genere all’aperto e nei negozi SOTTO l’incidenza 10, purché venga mantenuta la distanza minima. 

NUOVO- Restrizioni gli incontri

Fino alla fine della fase del Vorwarnungsstufe sono permessi incontri in spazi pubblici e privati di massimo dieci persone indipendentemente dal numero di gruppi abitativi. I bambini fino a 14 anni, così come vaccinati e guariti, non verranno inclusi nel conteggio.

Ulteriori eccezioni a questa limitazione del numero di persone si applicano in strutture terapeutiche, per esami o eventi scolastici o in strutture d’assistenza per bambini e giovani

NUOVO- Regola 2G

In questa fase di preallarme le regole 3G verranno sostituite dalle regole 2G in questi settori:

  • ristorazione- sale interne
  • eventi e festival al chiuso
  • l’area interna delle strutture culturali e di svago,
  • l’area interna di club, bar e discoteche,
  • tutti i grandi eventi

Fino ad ora gli organizzatori e gli operatori potevano decidere da soli se volevano usare la regola 2G, ora non sarà più possibile. Nel caso specifico della fase di Vorwarnungsstufe non si applicheranno gli allentamenti, come la liberazione generale dall’obbligo di indossare la mascherina. Distanza, mascherine lontano dal proprio posto, registrazione dei contatti e un numero limitato di visitatori dovranno essere applicati, ora, anche con il modello 2G.

Per i dipendenti delle aree summenzionate non si applica del tutto la normativa 2G: dovranno lavorare con la mascherina e potranno lavorare anche con un test negativo giornaliero.

In entrambe le fasi di preallarme e di sovraccarico i minori di 16 anni e le persone che non possono essere vaccinate per ragioni mediche rimangono esenti dal requisito 2G come prima.

NUOVO- Homeoffice e test sul lavoro


In generale i datori di lavoro devono offrire ai loro dipendenti con lavori d’ufficio o paragonabili l’opportunità di fare Homeoffice se non ci sono ragioni operative impellenti per il contrario.

I dipendenti che sono stati assenti dal lavoro per almeno cinque giorni lavorativi consecutivi a causa di ferie e congedi, il giorno di rientro devono presentare al datore di lavoro un certificato di vaccinazione, guarigione o test negativo o effettuare un test sotto supervisione.

Una volta raggiunto il livello di preallarme, inoltre, si raccomanda ai datori di lavoro di offrire a tutti i dipendenti un test gratuito tre volte alla settimana e ai dipendenti di accettare questa opportunità. Anche i lavoratori autonomi dovrebbero essere testati tre volte alla settimana.

Infine viene fortemente consigliato di rispettare le 3G-Regeln sul posto di lavoro, anche se non è stata emessa un’ordinanza specifica.

NUOVO- Obblighi di test nelle strutture sanitarie, d’assistenza e per disabili


Nelle strutture di cura, tutto il personale, compresi i fornitori di servizi esterni e simili, dovrà in futuro fornire un test giornaliero negativo. Negli ospedali e nelle strutture per l’assistenza e l’integrazione questo obbligo di test quotidiano si applica al personale che lavora sui pazienti. È inoltre fortemente raccomandato che anche i dipendenti guariti/vaccinati vengano testati.

Inoltre, in futuro, i fornitori di case di riposo e di assistenza dovranno trasmettere, anonimamente e settimanalmente, alla Kassenärztliche Vereinigung Sachsen e al Ministero degli Affari Sociali lo stato di vaccinazione e di guarigione dei pazienti e del personale.

Infine nelle strutture (appartamenti o laboratori) per disabili verrà effettuato un test obbligatorio due volte alla settimana per i dipendenti.

CONFERMATO- Mercatini di Natale e sfilate in montagna

Gli eventi tradizionali sassoni, come i mercatini di Natale o le sfilate in montagna, continueranno ad essere possibili nelle fasi di preallarme e di sovraccarico, a condizione che vengano rispettati i regolamenti esistenti. Tuttavia, dovranno essere divise le aree di permanenza e di passaggio. In assenza di una tale divisione e/o con più di 1.000 visitatori contemporaneamente, in futuro si applicherà il regolamento 2G invece del precedente regolamento 3G.
Anche con il raggiungimento del livello di sovraccarico non verranno applicate ulteriori restrizioni.

NUOVO- Misure di controllo rafforzate


Le misure varranno a livello statale, indipendentemente dall’incidenza di singoli distretti e città. Al fine di intensificare i controlli del rispetto delle misure di protezione, il Ministero degli Affari Sociali ha obbligato i distretti e le città a istituire almeno tre squadre di controllo Corona in aggiunta alle misure di controllo già in atto e ad impiegarle quotidianamente.

Le squadre sono composte da un rappresentante ciascuno del dipartimento della Sanità pubblica, del dipartimento dell’Ordine pubblico e del servizio di polizia. Saranno utilizzati in particolare per controllare il rispetto delle regole d’accesso 3G e 2G. Il dispiegamento delle squadre di controllo inizierà l’8 novembre 2021, con l’entrata in vigore del nuovo decreto.

CONFERMATO- Vaccini

In questo articolo Terza vaccinazione per tutti? abbiamo già riportato le informazioni sulle vaccinazioni di richiamo. Chi ha ricevuto la seconda dose/dose unica con Astrazeneca/Johnson, chi è anziano o con un sistema immunitario debole potrà ricevere subito la terza dose, gli altri dovranno aspettare almeno 6 mesi dalla seconda dose.

Dove si potranno ricevere le vaccinazioni di richiamo? Su appuntamento dal medico di base o aziendale o in strutture sanitarie. Oppure senza appuntamento nei centri mobili. Testimonianze recenti consigliano non recarsi ai centri mobili vicino all’orario di chiusura, potreste correre il rischio di venire rimandati a casa.

NUOVO- Manifestazioni


Durante la fase di preallarme sono consentite manifestazioni solo in un luogo fisso e limitate a un numero massimo di 1.000 partecipanti. Le persone guarite o vaccinate devono essere contate quando si determina il numero dei partecipanti.
Durante la fase di sovraccarico sono consentite manifestazioni solo in un fisso e sono limitate a un numero massimo di partecipanti di 10 persone.

 

Vorwarnstufe in Sachsen erreicht

Neue Corona-Schutz-Verordnung beschlossen (5.11)

Bekanntmachung über die Geltung der Vorwarnstufe in Sachsen ab 5. November 2021

2 commenti

  1. […] Già dal 5 novembre con il raggiungimento della soglia di preallarme è stato applicato solo il modello 2G (vaccinati e guariti) e l’organizzatore di eventi non aveva più la possibilità di scegliere il modello da applicare. Qui trovate l’articolo con le misure del livello di preallarme e la spiegazione dei criteri: Vorwangsstufe: allarme rosso in autunno. […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...