La Sassonia al limite: pandemia per tutti o solo per alcuni?

Il valore soglia di sovraccarico è stato raggiunto e superato il 17 novembre per il terzo giorno consecutivo: Il valore soglia sarebbe 1300 letti occupati nei reparti normali, ma sono occupati 1.520 letti. Questo significa che da venerdì 19 novembre 2021 verranno applicate le misure dell’Überlastungsstufe in tutta la Sassonia, indipendentemente dall’incidenza.

di Mara Boifava

Non è stato emesso un nuovo decreto per ora, solo un comunicato del Freistaat riguardante il raggiungimento del livello di sovraccarico e il rafforzamento di alcune misure, come il restringimento dei contatti o l’esclusione di non vaccinati o non guariti da eventi e servizi (tranne minori di 16 anni o eccezioni della STIKO). Qui trovate l’attuale decreto a cui dovrete aggiungere le misure sottostanti riguardanti il livello di sovraccarico: Vorwangsstufe: allarme rosso in autunno. Sotto i singoli punti trovate anche i link a un paio di tabelle riassuntive e valide, per ora, fino al 25 novembre.

Oggi i ministri degli Stati federali e la Cancelliera uscente si riuniranno per decidere misure federali. In base a questo in Sassonia potrebbe venir discusso e pubblicato un nuovo decreto più restrittivo e in vigore da lunedì 22 novembre. Si vaglia anche l’opzione Lockdown per tutti, vaccinati e non.

Già dal 5 novembre con il raggiungimento della soglia di preallarme è stato applicato solo il modello 2G (vaccinati e guariti) e l’organizzatore di eventi non aveva più la possibilità di scegliere il modello da applicare.

Come sempre dovranno essere ancora tenuti in considerazione l’incidenza 10 e 35, i due livelli di sovraccarico (massimo180 letti in terapia intensiva e 560 in reparti normali) e l’incidenza di ospedalizzazione in 7 giorni. I livelli di preallarme e di sovraccarico continueranno ad essere legati alla capacità dei letti e ai ricoveri di 7 giorni di incidenza, le restrizioni verranno ripristinate nel momento del raggiungimento delle rispettive soglie di occupazione dei letti nell’unità di terapia normale o intensiva. Inoltre, come da attuale decreto, la scadenza è più breve. Il “3+2“, sostituisce la precedente “regola del 5+2”. Ciò significa che i rispettivi valori di soglia devono essere superati o non raggiunti per tre giorni consecutivi prima che dal giorno successivo si applichi o non si applichino le regole della fase di preallarme o di sovraccarico.

Le soglie per il livello di preallarme rimangono 650 pazienti Covid 19 nei reparti normali e 180 pazienti Covid 19 nelle unità di terapia intensiva, per il livello di sovraccarico 1300 pazienti nei reparti normali e 420 pazienti di terapia intensiva.

Per approfondire i concetti di livello di preallarme e sovraccarico potete leggere il paragrafo “7-Tage Inzidenz Hospitalisierung come nuova soglia” in Sassonia: nuovo modello opzionale 2G e indice di ospedalizzazione

Le misure igieniche di base, mascherine e distanza minima comprese, continueranno a valere (anche per i vaccinati).

A livello federale sono attese nuove misure Corona. A questo proposito il sindaco di Lipsia Jung si appella anche ai legislatori federali e statali affinché forniscano ai comuni, ma anche a tutti i cittadini, basi legali chiare, gestibili e affidabili nel peggioramento della situazione delle infezioni. “Mettere fine a un’emergenza epidemica di portata nazionale manda un segnale sbagliato e fatale, inoltre la legislatura statale deve anche creare basi chiare e coordinate, di cui avremo bisogno nelle prossime settimane e mesi”, ribadisce Jung.

Ecco le incidenze in Sassonia e a Lipsia, la situazione dei letti e l’incidenza di ospedalizzazione.

Inzidenz in Sachsen- 17. November

In entrambi i poli ospedalieri di Dresda e Chemnitz il valore critico oltre il quale scatta l’emergenza è di 500 letti di ospedale occupati da pazienti Covid-19 nei reparti normali e 170 letti di terapia intensiva. A Lipsia la soglia è l’occupazione di trecento letti nei reparti normali e 80 letti nei reparti di terapia intensiva. In totale in Sassonia attualmente sono occupati da pazienti Covid 1.520 letti nei reparti normali e 357 in quelli di terapia intensiva. Qui trovate la situazione negli ospedali e la situazione degli ultimi 14 giorni: Aktuelle Bettenbelegung durch COVID19-Patienten in den sächsischen Krankenhäusern (Bettenindikator).

Quali sono le nuove misure in dettaglio?

Diverse misure sono rimaste invariate, pertanto qui metteremo solo le parti nuove e quelle importanti da ricordare. Il resto potete leggerlo negli articoli sui precedenti decreti.

Confermato- Regole AHA e mascherina

Rimangono obbligatorie le regole igieniche di base. Si raccomanda ancora fortemente di mantenere la distanza minima di 1,5 metri dalle altre persone. Da lunedì 8 novembre vigerà un obbligo di mascherina FFp2 (senza filtri) sui mezzi pubblici  e sui mezzi a lunga percorrenza (treni). Nei Discounter la mascherina costa circa 60 centesimi a pezzo. Gli alunni dai 6 ai 14 anni potranno utilizzare una mascherina chirurgica, mentre sotto i 6 anni i bambini sono esentati dall’obbligo. Nei supermercati si potrà continuare a scegliere tra mascherina chirurgica e FFp2, continuerà tuttavia a vigere l’obbligo. In genere dove si dovrà utilizzare la mascherina?

  • SEMPRE sui mezzi pubblici,ospedali/medici e nei servizi per il corpo (estetista, manicure, parrucchiere, pedicure…).
  • SE le persone si incontrano e non mantengono la distanza minima. Questo vale anche all’aperto e nei negozi e indipendentemente dall’incidenza 10.
  • con un’ INCIDENZA superiore a 10- anche nei negozi e supermercati (Lipsia ha un’incidenza più alta quindi vale l’obbligo di mascherina)

Non c’è l’obbligo di mascherina:

  • in genere all’aperto e nei negozi SOTTO l’incidenza 10, purché venga mantenuta la distanza minima. 

NUOVO- Ristorazione, sport, eventi e servizi: obbligo di 2G Regeln (solo vaccinati e guariti)

In tutti i servizi e le strutture che attualmente applicano il regolamento 3G da venerdì 19 novembre l’accesso sarà possibile solo per le persone vaccinate o guarite. Non sarà più possibile scegliere tra i modelli 3G e 2G. Questo vale per l’accesso alle seguenti aree:

  • sale interne della ristorazione.
  • la partecipazione a eventi e feste al chiuso,
  • servizi per il corpo (eccezione: trattamenti necessari dal punto di vista medico)
  • prostituzione,
  • sport al coperto,
  • piscine coperte e saune di tutti i tipi,
  • strutture culturali e ricreative al coperto,
  • sale da gioco interne, casinò e uffici di scommesse,
  • servizi ferroviari e di autobus turistici, compresi i servizi occasionali e regolari, e
  • discoteche, club e bar all’interno.
  • La Vhs ha comunicato ai docenti che anche da lunedì 22 novembre si continuerà con corsi in presenza e con le regole 3G.

Il divieto di accesso ai grandi eventi per le persone non vaccinate e non guarite era già in vigore durante la fase di preallarme, rimane in vigore durante la fase di sovraccarico, escludendo quindi i semplici testati.
Le eccezioni all’obbligo delle 2G continuano ad applicarsi ai giovani fino a 16 anni e alle persone per le quali la STIKO non ha raccomandato la vaccinazione.

Qui potete leggere la tabella con le regole per le strutture varie, sport e ristorazione divisa per temi e incidenze (valida fino al 25 novembre): Tabelle-Angebote-Einrichtungen e la tabella per gli eventi Tabelle- Events

NuovoRestrizioni di contatto


Le restrizioni di contatto che sono entrate in vigore con la fase di preallarme sono soggette a cambiamenti: gli incontri privati in spazi pubblici e privati sono ora consentiti solo tra un gruppo abitativi e solo un’altra persona non vaccinata. Gli adolescenti fino a 16 anni non verranno conteggiati, così come le persone vaccinate e guarite.

NuovoScuole

Dal 22 novembre nelle scuole della Sassonia scolari, insegnanti e personale dovranno sottoporsi di nuovo al test tre volte a settimana invece di due volte a settimana. Le persone vaccinate e guarite non dovranno essere testate, tuttavia è esplicitamente raccomandato il test anche per le persone vaccinate e guarite

Questa è la giustificazione alla decisione del ministro dell’Istruzione Piwarz: “Il numero di infezioni in Sassonia è aumentato enormemente e le scuole non fanno eccezione. Facendo i test tre volte alla settimana, abbiamo una visione d’insieme dell’incidenza dell’infezione in ogni singola scuola e possiamo quindi reagire rapidamente per evitare che si diffonda a livello locale”. Il ministro ha ribadito l’obiettivo di tenere aperte le scuole. “I bambini hanno ripetutamente mostrato solidarietà durante la pandemia e hanno dovuto sopportare la chiusura di scuole e asili. Ora è il momento che gli adulti mostrino solidarietà e rispettino responsabilmente le regole più severe nella vita pubblica, in modo che i bambini possano frequentare le scuole e gli asili senza restrizioni”.

Il ministro ha assicurato che la situazione delle infezioni in ogni singola scuola continuerà ad essere monitorata quotidianamente. Così, potranno essere ordinate dal Ministero misure protettive come il funzionamento regolare limitato o la chiusura temporanea delle singole scuole nel caso si verificassero focolai locali. Dall’inizio novembre, 88 scuole hanno dovuto essere temporaneamente chiuse parzialmente o completamente. Otto di queste sono entrate in Regelbetrieb limitato e alcune sono state riaperte nel corso del mese. Attualmente 83 scuole sono parzialmente o completamente chiuse. In totale, ci sono circa 1.400 scuole pubbliche in Sassonia.

Qui potete trovare i dati delle infezioni e quarantene di scolari e insegnanti: Eltern, Lehrkräfte, Erzieher, Schule , mentre qui trovate ulteriori misure Corona nelle scuole: Bildung Sachsen Blog

NUOVO- Manifestazioni


Assemblee e manifestazioni saranno permesse solo in un luogo fisso e limitate a un massimo di 10 partecipanti.

NUOVO- Mercatini di Natale a Lipsia

Con il raggiungimento del Vorwarnungstufe e con il progredire dell’infezione verso il livello di sovraccarico è stata presa la decisione di vietare la vendita di alcool al mercatino di Natale di Lipsia. In vista del peggioramento della situazione Corona in Sassonia la città di Lipsia vuole fare tutto il possibile, sulla base delle sue opzioni legali di azione, per evitare folle incontrollate.
Secondo la città, il divieto di servire alcolici è un mezzo adeguato a questo scopo nella situazione attuale, senza vietare del tutto i mercatini. I commercianti che si aspettano una perdita di reddito a causa del divieto dell’alcol avranno accesso all’Überbrückunnshilfe. La città fa appello ai ristoratori del centro città affinché si astengano dal servire alcolici all’esterno durante l’Avvento.
Il sindaco di Lipsia Burkhard Jung sottolinea la situazione nelle cliniche e chiede cautela alla gente:


“Faccio appello alla gente affinché tenga presente la situazione in drammatico peggioramento nelle cliniche e si comporti con prudenza anche quando visita il mercatino di Natale. Le persone stanno lottando per la loro vita nelle unità di terapia intensiva. Ma la stagione prenatalizia è anche un momento per riunirsi; vogliamo offrire alle persone questa opportunità di farlo all’aperto in condizioni controllate e responsabili”.

Gli eventi tradizionali sassoni, come i mercatini di Natale o le sfilate in montagna, continueranno ad essere possibili nelle fasi di preallarme e di sovraccarico, a condizione che vengano rispettati i regolamenti esistenti. Tuttavia, dovranno essere divise le aree di permanenza e di passaggio. In assenza di una tale divisione e/o con più di 1.000 visitatori contemporaneamente, in futuro si applicherà il regolamento 2G invece del precedente regolamento 3G.
Anche con il raggiungimento del livello di sovraccarico non verranno applicate ulteriori restrizioni.

Qui potete leggere la tabella con le regole per i mercatini divisa per temi e incidenze (valida fino al 25 novembre): Tabelle Weihnachtsmärkte

IN parte nuovo- Vaccini e test

In questo articolo Terza vaccinazione per tutti? abbiamo già riportato le informazioni sulle vaccinazioni di richiamo. Chi ha ricevuto la seconda dose/dose unica con Astrazeneca/Johnson, chi è anziano o con un sistema immunitario debole potrà ricevere subito la terza dose, gli altri dovranno aspettare almeno 6 mesi dalla seconda dose.

Dove si potranno ricevere le vaccinazioni di richiamo? Su appuntamento dal medico di base o aziendale o in strutture sanitarie. Oppure senza appuntamento nei centri mobili. Testimonianze recenti consigliano non recarsi ai centri mobili vicino all’orario di chiusura, potreste correre il rischio di venire rimandati a casa.

A questo proposita a Lipsia lo Stadtbüro a Burgplatz diventerà un centro di vaccinazione collegato al mercatino di Natale. Quindi i visitatori del mercatino avranno l’opportunità di farsi vaccinare. I preparativi inizieranno immediatamente.

Da sabato 13 novembre sono stati reintrodotti i test antigenici gratuiti (Bürgertest) a livello federale, come ha comunicato il Ministero federale della Sanità. Questo significa che ogni cittadino o residente/domiciliato ha diritto a un test settimanale gratuito nei centri, farmacie ancora esistenti o in altri che potrebbero venire allestiti.

Bild von Shafin Al Asad Protic auf Pixabay

Überlastungsstufe in Sachsen ab dem 19. November 2021

Testung an Schulen wird erhöht

Bekanntmachung des Staatsministeriums für Soziales und Gesellschaftlichen Zusammenhalt über die Geltung der Überlastungsstufe vom 17. November 2021

Verschärfte Corona-Situation: Weihnachtsmarkt in diesem Jahr ohne Alkoholausschank

Corona-Impfung in Leipzig: Infos und Impftermine vor Ort

Un commento

  1. […] A metà dello stesso mese è scattato il livello di sovraccarico, con il restringimento dei contatti o l’esclusione di non vaccinati o non guariti da eventi e servizi (tranne minori di 16 anni o eccezioni della STIKO). Qui trovate l’articolo relativo al livello d a cui dovrete aggiungere le misure sottostanti riguardanti il livello di sovraccarico: La Sassonia al limite: pandemia per tutti o solo per alcuni? […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...