Pandemia e equilibrio, primi passi verso la normalità?

Durante l’incontro del 1 febbraio del Gabinetto sassone è stato deciso di modificare di modificare l’attuale decreto. Possibili allentamenti nei settori culturale, turistico, tempo libero e della ristorazione fino al raggiungimento del sovraccarico. Il nuovo decreto sarà in vigore dal dal 6 febbraio fino al 6 marzo 2022 compreso.

di Mara Boifava

Tra le novità il divieto di consumo e vendita di alcool non sarà più obbligatorio e generalizzato a livello statale, ma potrà essere essere applicato a livello regionale.
Inoltre è stata abolita la regolamentazione degli hotspot basata sull’incidenza, ciò significa ad esempio che la ristorazione non deve più chiudere completamente in caso di alti tassi di infezione. Allo stesso modo sono stati tolti anche le restrizioni alle uscite e coprifuoco, così come l’obbligo di registrare i contatti nelle strutture o per i servizi la cui apertura richiede il rispetto della regola 2Gplus. Il limite di età per le persone che possono sostituire un certificato di vaccinazione o di convalescenza mediante un test aggiornato quotidianamente aumenta dal 16° al 18° anno di età compiuto.

Rimane l’esenzione, per un periodo di tempo illimitato, dall’obbligo di test supplementari (regole 2G+) per vaccinati completi con richiamo e per guariti (certificazione) con la vaccinazione di base.

Le soglie per il livello di sovraccarico rimangono 1300 pazienti Covid-19 nei reparti normali e 420 pazienti di terapia intensiva.

Per approfondire i concetti di livello di preallarme e sovraccarico potete leggere il paragrafo “7-Tage Inzidenz Hospitalisierung come nuova soglia” in Sassonia: nuovo modello opzionale 2G e indice di ospedalizzazione.

Le misure igieniche di base, mascherine e distanza minima comprese, continueranno a valere (anche per i vaccinati). Inoltre anche i vaccinati sono invitati a testarsi regolarmente, anche se non richiesto per gli ingressi.

Qui trovate i centri di Lipsia (Listenansicht- lista con link per prenotare e orari). Scegliete Bürgertest per il test gratuito nel caso il centro proponga anche test a pagamento.

Pressekonferenz- 1.02

Riassunto del decreto (punto ab dem 6. Februar (lavori in corso)

Comunicato sulle misure dal 6 febbraio

Decreto completo (19 pagine, in tedesco)

Conferma di Lipsia del decreto sassone

Ecco le incidenze in Sassonia e a Lipsia, la situazione dei letti e l’incidenza di ospedalizzazione. L’incidenza generale sassone è di 771 casi su 100.000 abitanti in 7 giorni.

Infektionsfälle Sachsens- 1.02

In entrambi i poli ospedalieri di Dresda e Chemnitz il valore critico oltre il quale scatta l’emergenza è di 500 letti di ospedale occupati da pazienti Covid-19 nei reparti normali e 170 letti di terapia intensiva. A Lipsia la soglia è l’occupazione di trecento letti nei reparti normali e 80 letti nei reparti di terapia intensiva. In totale in Sassonia attualmente sono occupati da pazienti Covid 437 letti nei reparti normali e 134 in quelli di terapia intensiva. Qui trovate la situazione negli ospedali e la situazione degli ultimi 14 giorni: Aktuelle Bettenbelegung durch COVID19-Patienten in den sächsischen Krankenhäusern (Bettenindikator).

Quali sono le nuove misure in dettaglio?

Qui metteremo solo le parti nuove in vigore da domenica e quelle importanti da ricordare. Le misure di base rimarranno invariate. Nel caso mancasse il vostro settore non preoccupatevi, semplicemente non ci sono stati cambiamenti.

I distretti e le città potranno variare alcune misure e in tal caso dovranno emettere una propria ordinanza.

Rimangono in vigore anche l’obbligo della maschera FFP-2 sui mezzi pubblici, le regole 2G nei negozi e le misure federali sui mezzi e lavoro (3G).

Ovunque sia richiesta una prova di vaccinazione o di guarigione per l’ingresso si continua ad applicare un’eccezione per i bambini e gli adolescenti fino a 16 anni e per le persone che non possono essere vaccinate a causa di una mancanza di raccomandazione di vaccinazione da parte della STIKO.

Stufenplan zur Übersicht über Lockerungen und Verschärfungen der Corona-Maßnahmen in
Sachsen (PDF).
(tabella delle misure- previsto in gennaio)

Una app utile per le misure è Darf ich das?

Confermato- Regole AHA e mascherina

Rimangono obbligatorie le regole igieniche di base. Si raccomanda ancora fortemente di mantenere la distanza minima di 1,5 metri dalle altre persone. Da lunedì 8 novembre vigerà un obbligo di mascherina FFp2 (senza filtri) sui mezzi pubblici  e sui mezzi a lunga percorrenza (treni). Nei Discounter la mascherina costa circa 60 centesimi a pezzo. Gli alunni dai 6 ai 14 anni potranno utilizzare una mascherina chirurgica, mentre sotto i 6 anni i bambini sono esentati dall’obbligo. Nei supermercati si potrà continuare a scegliere tra mascherina chirurgica e FFp2, continuerà tuttavia a vigere l’obbligo. In genere dove si dovrà utilizzare la mascherina?

  • SEMPRE sui mezzi pubblici,ospedali/medici e nei servizi per il corpo (estetista, manicure, parrucchiere, pedicure…).
  • SE le persone si incontrano e non mantengono la distanza minima. Questo vale anche all’aperto e nei negozi e indipendentemente dall’incidenza 10.
  • con un’ INCIDENZA superiore a 10- anche nei negozi e supermercati (Lipsia ha un’incidenza più alta quindi vale l’obbligo di mascherina)

Non c’è l’obbligo di mascherina:

  • in genere all’aperto e nei negozi SOTTO l’incidenza 10, purché venga mantenuta la distanza minima.

Confermato-Restrizioni agli incontri (al chiuso e all’aperto), anche per vaccinati e guariti

Confermate le limitazioni agli incontri anche per vaccinati e guariti, ma da cui sono escluse le persone sotto i 16 anni:

  • se tutti sono stati vaccinati o sono guariti possono incontrarsi un massimo di dieci persone.
  • se partecipano persone non vaccinate e non guarite si applica per tutti la regola “solo i membri del proprio gruppo abitativo e un massimo di due persone di un altro gruppo abitativo”.

Confermato- Validità della legge federale (3G Regeln sul lavoro e mezzi, Homeoffice.

Alcuni dei regolamenti sono stati ora definitivamente regolati dalla legge federale sulla protezione dalle infezioni. Questo vale, tra l’altro, per l’obbligo di Home-Office e le regole 3G sul posto di lavoro e mezzi..

Qui potete trovare altre indicazioni sulla legge federale e il link al BundesgesetzblattAllarme quarta ondata: (quasi) tote Hose in Sassonia

NUOVO- Raduni e limitazione agli ingressi

Sono permessi incontri e manifestazioni all’aperto con un massimo di 5.000 partecipanti, con l’obbligo di indossare una mascherina. Negli incontri (pianificati) al chiuso verranno applicate la regola 3G e restrizioni agli ingressi pari al 50 per cento della capacità della sala, ma con un massimo di 500 partecipanti, o al 25 per cento con un massimo di 1.000 persone alla volta.

Il numero ammissibile di persone che possono partecipare a un matrimonio o funerale aumenta a 50, con la regola 3G .

NUOVO- Fiere e congressi


È di nuovo possibile allestire e partecipare a fiere e congressi, previa prsentazione di certificati di vaccinazione o guarigione più test ( regole 2G+).
In base alle dimensioni dello spazio dell’evento è stato posto un limite alla capacità dei visitatori, ovvero un visitatore per ogni quattro metri quadrati.

NUOVO- Scuole guida o di canottaggio

Nelle scuole guida, di canottaggio si seguiranno le regole 3G e non più le 2G, quindi gli studenti dovranno presentare una prva di vaccinazione, guarigione o un tampone negativo per frequentare le lezioni. Gli operatori, tuttavia, dovranno assicurare la registrazione dei contatti oltre al controllo delle prove.

NUOVO- Cultura, sport, tempo libero, strutture ricettive, ristorazione, uffici turistici, assicurativi e simili


Le strutture ricreative e culturali, come teatri e cinema, potranno aprire al pubblico secondo la regola 2Gplus, ma indipendentemente dall’incidenza o occupazione dei letti. Se il livello di occupazione dei letti scenderà saranno possibili ulteriori allentamenti (vedete il paragrafo qui sotto), come annuncia anche la ministra sassone del Turismo Barbara Klepsch.

Se verrà raggiunto il livello di sovraccarico le strutture non chiuderanno, ma verranno ripristinati sistemi di controllo più intensivi, come la registrazione dei contatti o test aggiuntivi.

Anche musei, i siti commemorativi e le mostre potranno tenere aperto indipendentemente dall’incidenza e in base alle regole 2G.

Per eventi come concerti, spettacoli teatrali o eventi sportivi con un pubblico, il numero di spettatori è limitato al 50 per cento della capacità massima ma un massimo di 500 visitatori o al 25 per cento e un massimo di 1.000 persone.
Per gli archivi, le biblioteche, i giardini zoologici, ecc. continuano ad applicarsi i regolamenti precedenti.

Le agenzie di viaggio, le agenzie di assicurazione e simili potranno aprire al pubblico indipendentemente dal livello di contagio. Verranno applicati le regole 2G e l’obbligo di registrare i contatti.

La ristorazione al chiuso seguirà le regole 2Gplus, mentre quella all’aperto le 2G Regeln (quindi senza test) e la registrazione dei contatti. Queste regole non valgono per mense aziendali e servizi di consegna e ritiro del cibo. Aperture al pubblico possibili tra le 6 e le 20. Ulteriori allentamenti seguiranno se non verrà rggiunto il livello di sovraccarico negli ospedali (vedete il prossimo paragrafo).

Saune, bagni turchi e simili rimarranno chiusi, tranne che in caso di cure mediche o di riabilitazione, esami o formazione del personale. L’apertura al pubblico di impianti sportivi, palestre e strutture simili è vietata, tranne che per motivi medici o per atleti professionisti (3G Regeln). Queste strutture chiuse riapriranno con la registrazione dei contatti e 2G+ (sport al chiuso) o 2G (all’aperto) se il livello di sovraccarico negli ospedali non verrà superato per tre giorni consecutivi.

NUOVO- Regolamento se l’occupazione dei letti d’ospedale scende sotto i valori limite


Saranno possibili i seguenti allentamenti se, per tre giorni consecutivi, l’occupazione dei letti occupati da pazienti COVID-19 nei reparti di cure normali e intensive degli ospedali sassoni scenderà al di sotto dei limiti di carico noti di 1.300 e 420:

  • i raduni all’aperto non saranno soggetti a un limite di partecipanti,
  • regole 3G nei negozi e niente restrizioni degli orari di apertura.
  • continuerà l’obbligo delle regole 2G per la ristorazione al chiuso e all’aperto, ma senza ulteriori limitazioni di orari. Quindi in questo caso i ristoranti potranno aprire anche di notte.
  • rimarrà la limitazione agli ingressi per per gli eventi sportivi, per le strutture culturali e ricreative: numero limitato al 50 per cento della capacità massima o a un massimo di 2.000 persone, o al 25 per cento della capacità totale,
  • niente restrizioni invece per gli ingressi alle fiere.
  • permessi i pernottamenti NON turistici con le regole 3G.
  • sport: registrazione dei contatti e 2G+ (sport al chiuso) o 2G (all’aperto)

NUOVO- Cassa d’integrazione estesa fino al 30 giugno

Il ministro federale del lavoro Hubertus Heil ha annunciato che estenderà l’accesso semplificato all’indennità di cassa integrazione fino al 30 giugno 2022. Il periodo massimo di percezione della cassa integrazione sarà estesa da 24 a 28 mesi e con un bonus al quarto e settimo mese di percezione.
Secondo l’Agenzia federale del lavoro 37.765 persone in 5.788 aziende sono state messe in assa integrazione nell’ottobre 2021 (il 2,3% dei dipendenti soggetti a contributi sociali in Sassonia).
Per il periodo da novembre a gennaio, si prevede che i numeri aumenteranno ancora, circa 88.000 dipendenti, la maggior parte dei quali nei settori della ristorazione, dell’alloggio, dei servizi alla persona e del commercio al dettaglio.

In parte nuovo- Obbligo vaccinale nelle strutture sanitarie e vaccinazioni

La pandemia ha fatto molte vittime, soprattutto nelle strutture per anziani. È proprio per questo che in tali strutture la campagna di vaccinazione è iniziata già nel dicembre 2020: oltre ai residenti particolarmente a rischio di un grave decorso anche il personale infermieristico ha ricevuto un’offerta di vaccinazione prioritaria fin dall’inizio. Al fine di evitare collassi del sistema sanitario e mancanza di personale nel dicembre 2021 il Bundestag ha approvato un obbligo di vaccinazione nelle strutture sanitarie a partire da marzo 2022.
Gli Stati federali sono ora chiamati a garantire l’attuazione di questo obbligo: in Sassonia, sono in corso le consultazioni per stabilire i dettagli concreti del decreto, al fine di fornire alle autorità sanitarie sassoni le linee guida per l’attuazione della vaccinazione obbligatoria.
L’obiettivo è di avere i dettagli entro la seconda settimana di febbraio. In Sassonia, ci sono 1.058 strutture di ricovero, tra ospedali, case di cura, strutture residenyiali, psichiatriche, ambulatori dentistici o di fisioterapia e 1.149 strutture come assistenza ambulatoriale o servizi di supporto. Circa 300.000 dipendenti rientrano nell’obbligo di vaccinazione presso tali strutture.

La Sassonia inoltre ricorda che è possibile far vaccinare i bambini a partire dai 5 anni di età. Il primo punto di contatto per la vaccinazione è idealmente il pediatra curante o il medico di famiglia, poi i centri di vaccinazione gestiti dalla Croce Rossa tedesca. La DRK esegue la vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni ogni sabato nei suoi centri di vaccinazione a Lipsia, Dresda, Aue, Eich, Löbau e Chemnitz. La prenotazione di un appuntamento è obbligatoria.

Qui trovate altre informazioni a riguardo:

Vaccinazioni per bambini in Sassonia

Die aktuelle SIKO-Empfehlung (raccomandazione della SIKO sui vaccini):

Infine chi è stato vaccinato con Johnson dovrà sottoporsi a due ulteriori vaccinazioni, per valere come vaccinato.

CONFERMATO- Le scuole e gli asili rimarranno aperti senza obbligo di frequenza

Continueranno a valere le norme igieniche e le misure di protezione conosciute, compreso l’obbligo di mascherina.

Il ministro dell’Istruzione Christian Piwarz ha accennato la prospettiva di ritirare le restrizioni dopo la scadenza del decreto in marzo e a seconda dell’ulteriore situazione pandemica, per esempio reintroducendo la frequenza scolastica obbligatoria o il Regelbetrieb normale nelle scuole elementari e negli asili.

Il nuovo decreto prevede un Regelbetrieb limitato per gli asili e le scuole primarie con separazione di classi e gruppi, compreso il personale; devono essere rigorosamente separati, mascherine obbligatorie se non è possibile mantenere una distanza minima di 1,5 metri e dalla V classe obbligo di mascherina OP (o FFP2) durante le lezioni. Gli alunni della scuola primaria, invece, non sono tenuti a indossare maschere durante le lezioni.
Per l’accesso ai locali della scuola e dell’asilo le persone che non sono completamente vaccinate devono sottoporsi tre volte alla settimana a un test o a un test giornaliero. Si raccomandano test regolari anche per le persone vaccinate e guarite.
La frequenza scolastica obbligatoria rimane sospesa.

Per ulteriori informazioni sulle operazioni scolastiche e di asilo, vedere il blog del Ministero dell’Istruzione.

Foto- Seiltaenzer Paylevan Narr Risiko, Agnes Avagyan, Live- Karikaturen,  www.Live-Karikaturen.ch, CC BY-SA 4.0.

Erlass zur Umsetzung der einrichtungsbezogenen Impfpflicht in Vorbereitung – Ziel ist Einvernehmen mit den Gesundheitsämtern (28.01)

Deutscher Bundestag- Impfpflicht für Gesund­heits- und Pflegepersonal ab 15. März beschlossen

Statistik- Plegeeinrichtungen: Eckdaten

Sachsen- Staatsregierung beschließt Änderung der Corona-Notfall-Verordnung (1.02)

Sachsen- Kultur künftig unabhängig vom Infektionsgeschehen offen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...