Italien so schön!/Bada a come mangi

Lo scontrino di due ragazze giapponesi in vacanza a Roma ha fatto il giro del mondo. E la loro storia ha destato l’interesse anche di Der Spiegel, perché pagare oltre 400 euro per due piatti di pasta non è normale. Ma davvero i ristoranti italiani sono trappole per turisti? 

E’ una di quelle notizie cicliche a cui sono affezionati giornalisti e lettori. Protagonisti, gli esercenti delle città d’arte italiane o delle località turistiche di mare. Tema dell’articolo, la ricevuta troppo alta del ristorante, lo scontrino carissimo del bar, il caffé da 10 euro seduti a un tavolino del centro. Almeno una volta l’anno scoppia il “caso”, che tanto caso non sembra essere, avendo ormai i contorni di un’abitudine. Quest’anno è toccato a un ristorante romano, dove due ragazze giapponesi hanno pagato un conto di 429,80 euro (di cui 80 euro di mancia) per due piatti di spaghetti allo scoglio più, a detta del ristoratore, un secondo di pesce. La notizia è comparsa sui molti quotidiani europei e quelli tedeschi non hanno fatto eccezione. Qui segnaliamo uno dei due articoli che alla vicenda ha dedicato Der Spiegel (l’altro lo trovate qui) , invero calcando anche un po’ la mano sulle truffe di questo tipo in Italia.

Aber das Antico Caffè di Marte ist ja nicht das einzige, das von Gästen so negativ bewertet wird. Über 600 müssten, nach dem Ranking von TripAdvisor, ein noch schlechteres Preis-Leistungs-Verhältnis haben. Und das könnte durchaus sein: So kassiert, laut dem “Corriere della Sera”, eine Bar auf der Viale Vaticano für zwei Hamburger 50 Euro und für einen doppelten Café Americano acht Euro, andere Bars nehmen Touristen für den kleinen Espresso fünf Euro und für die Dose Cola sechs Euro ab und so weiter“.

In effetti la cronaca italiana è piena di questi episodi, che solo in alcuni casi si sono rivelati inventati. Non per il ristorante in questione, il cui livello negativo su Trip Advisor , che Der Spiegel citava, è sceso ancor di più dopo questa vicenda. A ottobre numerosi clienti, anche se venuti nei mesi precedenti, hanno tenuto ad esprimere la propria opinione non lusinghiera e così l’Antico Caffè di Marte è finito al 9.785esimo posto su 10.409 esercizi commerciali della capitale.

Roma come eccezione? Macché, con una semplice ricerca su internet Il settimanale tedesco allarga il discorso anche al resto d’Italia: “Freilich ist solcher Nepp nicht auf Rom beschränkt, ein Spritz in einer Bar in Mailand will auch mit dem absurden Preis von 15 Euro bezahlt sein. In Florenzkassiert eine Eisdiele für ein Eis im Hörnchen zehn Euro. Und in Venedig machte, schon im vorigen Jahr, ein grober Fall von Touristenabzocke von sich reden. Vier Japaner aßen im Restaurant Osteria da Luca Steaks und frittierte Meeresfrüchte, tranken Wasser dazu – und mussten 1143 Euro bezahlen“.

E la Germania? I ristoratori tedeschi sono esenti da inganni di questo tipo? Probabilmente sì, o almeno non risultano casi così eclatanti da finire in cronaca. Ma  c’è un punto su cui si è appuntata l’attenzione, ed è quello della Zwischenrechnung, che è un conto ma non è una ricevuta, come spiega questo articolo di Merkur, che parla apertamente di truffa.

Come difendersi? I clienti dei ristoranti tedeschi hanno una lista di diritti, al pari di quelli dei ristoranti italiani. Ma conoscerla spesso non basta…

 

credit photo: takedahrs da Pixabay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...